30 anni - problemi sociali / sentimentali

In questa sezione del forum puoi parlare dei tuoi problemi e ricevere risposte e consigli da persone che, come te, stanno vivendo o hanno sperimentato lo stesso disagio

Moderatore: Dott.ssaVeneziani

Rispondi
Headonfire
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 luglio 2017, 12:47

30 anni - problemi sociali / sentimentali

Messaggio da Headonfire » 15 luglio 2017, 13:07

Ciao a tutti, mi sono iscritto al forum per parlarvi della situazione un po' difficile in cui mi trovo, spero che qualcuno possa darmi una mano. Scusate in anticipo per la lunghezza.

Tutti i miei amici sono fidanzati. Può capitare che si lascino, ma dopo pochi mesi si rifidanzano sempre.

Io mi considero un ragazzo normale, né bello né brutto, con un carattere un poco introverso... ma probabilmente anche interessante (ci sono tante cose che mi piacciono della vita e che amo fare). E sono single praticamente da sempre. Ho avuto un paio di storie di un annetto e poi solo storielle.

Adesso che ho superato i 30 questa differenza tra me e i miei amici comincia a pesarmi molto psicologicamente.

Il fatto che non abbia una ragazza è duro da sopportare, ma direi che è poca cosa rispetto alla sensazione che provo quando intuisco che faccio 'pena' ai miei amici... è abbastanza evidente che loro provano a non lasciarmi troppo da solo e mi coinvolgono nelle loro uscite anche in presenza delle ragazze; ci tengono a me.

Io ne sono felice, ma onestamente tutto questo mi fa male.

Credo che il mio problema in parte risieda nel fatto che non ho un lavoro stabile. Mi piace lavorare da solo, senza capi né colleghi con cui dover andare per forza d'accordo. Inoltre sono un creativo e mal sopporto compiti monotoni che non hanno niente a che vedere con arte e creatività.

Da qui la mia difficoltà ad affermarmi professionalmente, il che influisce negativamente sulla sicurezza che ho in me stesso.
Comunque vi assicuro che da questo punto di vista mi sto muovendo per migliorare le cose.

Tornando al lato sentimentale ripeto che qualche storia l'ho avuta. In questi anni sono uscito con un gran numero di ragazze... ma molte di queste mi hanno fatto presente che 'non sono il loro tipo' o la storia finiva sul nascere... e questo di certo non ha aiutato a rafforzare la mia autostima.

Il risultato è che quando interagisco con una ragazza, adesso, non posso fare a meno di avere dei pregiudizi. Vedo la persona di fronte a me come una fredda calcolatrice, come un'essere che non potrebbe mai avere interesse per me... a cui interessa la solidità di un uomo che guadagna e non la sua personalità.

Non tento nemmeno più di stabilire un ponte, né con amiche né con sconosciute.. perché porterebbe solo ad altra sofferenza, ad altre delusioni.

Inutile dire come anche la mia famiglia non mi faccia quasi più domande sul fatto che sono single, ma il loro disappunto è quasi palpabile. I miei cugini sono tutti fidanzati o sposati, come è giusto che sia.

Come posso riprogrammare il mio focus? E' ben radicato ve lo assicuro... Secondo voi sono tanto incasinato?
Rileggendo quel che ho scritto scorgo il lato patetico che c'è dietro tutto questo e mi faccio un po' pena addirittura da solo.
Soprattutto se penso a quali erano le mie aspirazioni e le mie aspettative una decina di anni fa.
Sento che non sto rispettando l'unicità della vita.
Ma sento pure, forte e chiaro, che la vita stessa non sta avendo rispetto per il sottoscritto... e non so come cambiare le cose.

P.s. un paio di anni fa ho fatto un percorso di 6 mesi con una psicologa della mia città, che mi ha reso consapevole di alcuni aspetti di me che non conoscevo. Ma in definitiva mi trovo ancora in quella stessa, problematica, situazione.

iLLa89
Messaggi: 1
Iscritto il: 21 settembre 2017, 15:47

Re: 30 anni - problemi sociali / sentimentali

Messaggio da iLLa89 » 21 settembre 2017, 15:56

Penso di poter almeno in parte capire il disagio di cui parli. Certe volte ne passiamo talmente tante (tra delusioni piccole o grandi) che arriviamo a credere che per noi non ci sia proprio speranza, che il mondo (o chi per esso) ce l'abbia con noi. Sinceramente non posso darti torto, dopo aver sbattuto la testa cento volte contro lo stesso muro chiunque penserebbe che sia per noi invalicabile. Purtroppo, o per fortuna, però nella vita credo dipenda tutto da noi stessi. Anche se rimarrai la davanti a quel muro fissandolo arrabbiato e desolato, nessuno lo abbatterà per te o ti aiuterà a scavalcarlo. Trova la forza di farlo da solo, prova a cambiare il tuo stato mentale perché purtroppo se ci lasciamo abbattere andremo ancora più a fondo! Ogni momento passato in uno stato d'animo negativo è sprecato! Sii il primo ad amarti, fai tutto quello che ti viene in mente di fare e vedrai che se ci metti tutto te stesso il corso delle cose cambierà in meglio, perché sarai cambiato tu. La tua felicità non può essere determinata da una circostanza o da una situazione, da un rifiuto o da un qualcosa che vorremmo e non arriva. C'era un film stupido che diceva "sii il tuo miracolo", ecco, penso che sia una buona partenza. Spero di averti aiutato almeno un minimo!

Rispondi

Torna a “Forum di auto aiuto”