Empasse

In questa sezione del forum puoi parlare dei tuoi problemi e ricevere risposte e consigli da persone che, come te, stanno vivendo o hanno sperimentato lo stesso disagio

Moderatore: Dott.ssaVeneziani

Rispondi
JuBo
Messaggi: 1
Iscritto il: 13 aprile 2019, 17:33

Empasse

Messaggio da JuBo » 13 aprile 2019, 18:21

Ciao a tutti,
Ho deciso di provare a scrivere su questo forum perché vorrei consigli da persone che non mi conoscono e a cui quindi non devo nascondere le mie emozioni.
Sono una donna di 30 anni, dopo l'università per 4,5 anni ho vissuto all'estero, esperienza che mi ha fatto crescere, maturare, e diventare una persona forte, la persona che volevo essere.
Per 2 anni - fino allo scorso agosto - ero fidanzata con un uomo che ritenevo meraviglioso, l'uomo della mia vita, l'unico con cui abbia mai voluto davvero convivere e passare la mia vita. Il sentimento sembrava essere condiviso, finché si è trasferito all'estero per lavoro (sono ora in Italia). Long story short, è finita.
Il problema è che non è finita solo la storia più importante che abbia mai avuto, mi è letteralmente crollato tutto il mondo che conoscevo. Tutta la mia vita nei 2 anni precedenti ad agosto è stata improntata a seguire lui - errore enorme!!
Ora, mesi dopo, mi guardo indietro e mi chiedo dove sia finita quella donna forte che ero diventata. Mi guardo e non mi piaccio. Mi sento debole, insignificante, triste.
Ho un lavoro che non mi piace e che voglio lasciare, ma non ne ho il coraggio. Vorrei trasferirmi di nuovo all'estero, ma non ne ho il coraggio.
Sto perdendo tutte le amicizie, perché mi sento invidiosa di loro, tutti fidanzati o sposati o - se single - sicuri e felici. Io, invece, sono invidiosa dei miei amici che si fidanzano, che hanno figli.
Avrei voluto avere una famiglia giovane, attorno ai 27 anni. E invece vado per i 31 e ho l'impressione che non succederà mai. Avere una famiglia è il mio unico sogno, ma ho il terrore che non succederà mai. Non avrò mai un compagno con cui passare la mia vita, non avrò mai figli miei.
Tutto ciò non è di dominio pubblico. Alcuni amici e mia madre sanno parte di ciò, ma non tutto. Non sanno quanto triste e arrabbiata io sia. Vorrei andare a parlare con uno psicologo, ma neppure per quello trovo il coraggio.
Vi chiedo un piccolo consiglio per riuscire ad uscire da questa empasse. So di riuscire ad uscirne, so di essere forte, semplicemente non ci credo ora.

Rispondi

Torna a “Forum di auto aiuto”