estranei in casa

Conversazioni e pensieri nella stanza dell'analisi. Il blog di Adriano Legacci

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
jANIS87
Messaggi: 3
Iscritto il: 2 settembre 2013, 1:53

estranei in casa

Messaggio da jANIS87 » 2 settembre 2013, 2:23

Salve, ho scoperto da pochi minuti questo spazio e mi sono iscritta. Ho 26 anni e non sto passando un bel momento. Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con mio padre fin da piccola ma ora credo d'aver superato qualsiasi limite. La situazione è complessa, ma cercherò di essere chiara perché ho un gran bisogno di parlare e di avere dei consigli sulla situazione abbastanza grave a mio avviso, da non poter parlare con qualcun altro. I miei sono sposati da più di 25 anni (mai festeggiati) e sono separati in casa. Mio padre è un bambinone di 60 anni che continua a farci vivere l'inferno e mia madre continua a fomentare l'odio nei suoi confronti. A quanto ho appreso in un momento di lite in cui cercavano di farmi prendere una posizione, mia madre ha smesso di avere dei rapporti con lui perché mio padre, aveva una dipendenza nel gioco d'azzardo e si stava prosciugando il patrimonio. Da questo è nato una sorta di odio e rabbia nei confronti di mia madre. E' chiaro che mio padre non va via di casa perché non riesce a mantenersi al di fuori, anche se ha un buon lavoro statale, ma sperpera i suoi soldi e ha un sacco di debiti per chissà quale motivo. Ha avuto anche un sacco di rogne dovute a spese per la macchina che è stata incidentata da un pirata e altre cose simili. Non è stato mai molto fortunato. Mio padre tradisce ripetutamente mia madre con ragazze straniere che ne approfittano. A mia madre non sembra importare, ma gli amici e i parenti parlano.. perché diciamo che mio padre si fa vedere in giro e quindi io sono venuta a conoscenza e mi vergogno ogni volta che mi si dice. Non solo.. mio padre chiama e riceve telefonate a casa da queste sue ''amiche'' . Mia madre lo rimprovera dicendo che può fare quello che vuole ma deve farlo fuori e senza farsi notare. Io la penso allo stesso modo. Anzi preferirei che se ne andasse via di casa, lasciandoci in pace ma mia madre è troppo buona e credo sia ancora troppo presa e non riesce a cacciarlo. Una volta gli ho detto di andarsene e da allora non sono buoni i nostri rapporti. Non abbiamo parlato per circa un anno nella stessa casa! ultimamente la situazione s'è calmata. Ma adesso viene il peggio. Un mesetto fa mia madre non ha trovato più la sua collana, che era riposta in casa. Dopo diversi pianti da parte di mia madre, la cosa è passata in secondo piano, fino a quando in questi giorni a casa a mare, è sparita la mia collana, un regalo di laurea. Io non sono mia madre, io ho sempre avuto un carattere più forte e gli ho detto a mio padre che vivendo solo noi in casa era evidente o che facesse entrare le sue amichette quando noi non c'eravamo, o che lui regalava loro le nostre cose. E' un'accusa grave, ma non credo ci sia altra spiegazione logica. Non credo mio padre sia un ladro, credo solamente che per lui sia normale così. Gli ho detto queste accuse, specificando anche che deve ricomprarmi la mia collana.. ed è ritornato il silenzio. Credetemi il silenzio è l'unica cosa di cui non m'importa nulla ma lo voglio fuori di casa! C' da dire che mia madre ha un buon lavoro, è stata sempre una donna indipendente e in carriera e non ha bisogno dei suoi soldi. Finge di essere indifferente ai suoi continui tradimenti e modi di fare( anche perché le risponde male ed è sempre infastidito quando lei parla) ma la notte piange e si maledice per averlo sposato. Io in tutto questo non so con chi prendermela. Ho provato a parlarne con qualcuno, anche con il mio ragazzo, ma sembra quasi che non sia da frequentare una ragazza con il padre così. Credo di aver sopportato metà della mia vita in questa situazione e sto facendo numerosi concorsi per andare a vivere da sola, anche se non posso lasciare mia madre. Ditemi cosa è mai possibile fare. Scusate se mi sono dilungata ma avevo bisogno di raccontarlo. Grazie a tutti.

solasola
Messaggi: 108
Iscritto il: 11 giugno 2008, 22:32

Re: estranei in casa

Messaggio da solasola » 2 settembre 2013, 11:48

Vattene da casa..e inizia a vivere la tua vita da sola e chiudi i contatti con loro.
Anche tua madre ha le sue colpe però...

Purtroppo la gente non si regola che fare figli non è un gioco!

jANIS87
Messaggi: 3
Iscritto il: 2 settembre 2013, 1:53

Re: estranei in casa

Messaggio da jANIS87 » 2 settembre 2013, 13:14

mia madre ha la colpa di essere stata accondiscendente con una persona che non la merita e ha la colpa di aver tenerezza nei confronti di suo marito. Con me è sempre stata impeccabile, presente e una buona madre. Ha sempre sostenuto i miei sogni e fatto dei sacrifici per poterli realizzare e ne farà ancora, finchè non trovo lavoro e non finisco la magistrale. Io sono figlia unica, abbiamo pochi parenti e con quelli che abbiamo, non c'è molto rapporto. Onestamente non potrei lasciare mia madre da sola. Credo che un giorno me la porterò con me, così finalmente lo capirà. Mi sento abbastanza sola per andarmene e lasciare mia madre e mi sentirei da sola perché poi siamo molto legate come due amiche. A parte il fatto che di questi tempi è difficile già trovare un qualsiasi lavoro, figuriamoci mantenermi una casa. E' una situazione di stallo.

Rispondi

Torna a “La camera dei segreti”