Io borderline, senza via d uscita

Conversazioni e pensieri nella stanza dell'analisi. Il blog di Adriano Legacci

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
Sonounjoker1993
Messaggi: 3
Iscritto il: 9 aprile 2014, 11:58

Io borderline, senza via d uscita

Messaggio da Sonounjoker1993 » 9 aprile 2014, 12:33

Mi chiamo Micaela, ho 20 anni e 2 anni fa mi hanno diagnosticato il distrubo di personalità borderline con problemi nella gestione della rabbia.
Da quando ho 14 anni che vengo seguita a tratti da psicologi e psicoterapeuti, prendendo ansiolitici e psicofarmaci ma nè la consulenza ne tantomeno i farmaci hanno contribuito a farmi stare meglio. Le cose ultimamente stanno peggiorando, allontano chiunque cerca di avvicinarmi, ho solo un amica e la mia attuale ragazza, sono i miei punti di riferimento ora ma non faccio altro che far star male anche loro con i miei attacchi. Vorrei capire come affrontre tutto questo e se veramente c e una via d uscita, e non nascondersi solo dietro a volte di stupefacenti o facendo cavolate. Dev esserci un alternativa per distruggere questo "mostro" che mi porto dietro...Sono arrivata spesso a conclusioni di suicidio e non trovo piacere in nulla. Ho crisi si ansia, di panico di pianto improvvise...E non so come uscirne..sento di stare per mollare da un momento all altro.... :cry: Nulla riesce a darmi forza o conforto..

Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

Re: Io borderline, senza via d uscita

Messaggio da Haries Cavalier » 1 luglio 2015, 9:52

Buon giorno Sonounjoker1993,

Intanto ho visto solo adesso questo mesaggio.

Non ti sto a scrivere tutta la mia storia, sappi soltanto che è da un po' di anni che sono entrata in questa "prigione" da me fatta: a quanto pare sono anch' io una persona borderline, vorrei ancora capire cosa significhi, sono andata in giro a cercare...comunque la mia secondo dot.ssa che mi aveva seguito mi disse che ho il disturbo di personalità ( il borderline rientra in questa fascia ): il mio primo problemanegativo e con cui ho iniziato è stato l' autolesionismo. Io ho smesso di farmi del male spesso, ho per fortuna soltanto casi singoli, tuttavia come mi disse precedentememte una persona:
-" Il problema non è tanto smettere l' atto di tagliarsi, quanto più complicato è il Pensiero"-
Io, ora sono in questa fase. Ho smesso l' atto ma quello che mi sta distruggendo ora di più è, il costante pensiero se farlo o, no... seppur l' Autolesionismo sia stato la mia Maschera principale in questi anni che, ho usato.

inoltre adesso visto che ho smesso questo atto mi sto approcciando di più con gli stuperfacenti...c' era già prima ma era raro ora, invece la mia mente ha deciso come Maschera la droga, non più l'autolesionismo...seppur quest' ultimo sia stato la mia Maschera principale in questi anni che, ho usato.

Come dico in giro, quando vado a testimoniare per i siti,

Io sostengo che quando una dipendenza entra in te, farà parte della tua vita per sempre...
per questo mi considero anche se non sono nella fascia del full della dipendenza più, che sono stata un' autolesionista, lo sono e lo sarò per sempre... perchè ci potrà essere sempre un qualunque fattore che mi potrà far ricadere in quell' Inferno.

Tutte le Dipendenze nascono dai nostri problemi irrosolti, dalla poca Fiducia che abbiamo in Noi Stessi, dal fatto che deviamo l' Incontro con Noi Stessi, con i nostri Fantasmi del Passato , i nostri Demoni e le nostre Paure eppure, prima o poi saremo costretti a metterci di fronte a essi e affrontarli...questo scrivo, dico sempre...


Quando scrivo, vi comunico , lo faccio per Testimoniare, per far capire che non siamo Mai soli: è questo il mio più grande mesaggio che vorrei lasciare perchè in fondo, sono come voi, con i miei problemi, pensieri, emozioni, semplicemente come voi perchè non sono nessuno per dire cosa deve o, no fare. Non sono nessuno...non posso dirvi nè dare consigli, perchè anch' io ho i miei problemi, posso solo provare ad ascoltare.
generalmente a quest' età è normale che siamo in crisi solo che, certe persone vivono queste frustazioni di più delle altre persone forse per via del nostro carattere, sensibilità...qualunque cosa non vada in me, comunque vado e lotterò per continuare a Essere Me Stessa... è questo che conta oltre che il Rispetto... però anch' io e lo dico sempre sono come divisa a metà con questi Demoni che mi tormentano e la Rabbia, una rabbia che non va mai via, mai! Sono sempre in continua lotta con questa mia Doppia Identità, sempre... e sinceramente sono stufa di essere sempre in bilico, sono stufa. Probbabilmente dovrò imparare a conviverci per tutta la vita ma vorrei smettere di farmi del male, cercare il Male, il Dolore... smettere di tormentarmi continuamente... Quindi posso provare a capire un po' questi vostri stati perchè anch' io li provo!
Avverto,genralmente non incomincio parlando del mio problema principale però con te, vorrei provare...mi spinge qualcosa a farlo, a provare...
Per quanto le storie siano diverse le une dalle altre alla fine, ciò che le accomunano è soltanto una cosa: è il Filo dei Sentimenti, le Emozioni che ci mettiamo che ci unisce con una semplicità gioiosa senza per forza conoscerci, aspettare tempo, quel tempo che fuori, nella realtà richiede un' apertura dopo anni e anni di fiducia ma che, qui, invece ci unisce facilmente senza nessuna pretesa.

Siamo unici, tutti e diversi l' uno dall' altro ma per questo straordinari e belli nella nostra complessività, con i nostri difetti e pregi.

Io testimonio soltanto per questo scopo, per far capire che siamo tutti fatti così, che siamo esseri umani e che nella mia complessività a modo mio, cerco di Ascoltare, Arte ormai dimenticata, con i miei difetti, come posso, con le mie limitazioni ma disponibile sempre ad ascoltare!

Un saluto sincero,

En H. Cavalier
En- per stare poco a scrivere il mio nome...
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

Rispondi

Torna a “La camera dei segreti”