sono stanca degli esseri umani

Conversazioni e pensieri nella stanza dell'analisi. Il blog di Adriano Legacci

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
Avatar utente
lavinia loss
Messaggi: 9
Iscritto il: 12 ottobre 2017, 17:36

sono stanca degli esseri umani

Messaggio da lavinia loss » 12 ottobre 2017, 18:05

Fino a qualche tempo fa mi dava molta emozione poter conoscere una persona nuova. Cercavo amici ma spesso le persone che conoscevo avevano altre intenzioni. Alcune volte mi stava bene e altre no. Ma in tutto questo c'era qualcosa che dentro di me era viva, pulsante, che mi faceva vibrare. Ogni persona rappresentava come una specie di futuro possibile, diverso dalla mia vita attuale, che non mi soddisfa. Ma non era qualcosa legato ad una componente sentimentale ma piuttosto esistenziale. Ma col passare del tempo ho notato che le persone sono tutte simili e sia donne che uomini mi sono venuti a noia. Come se non avessi più nulla da scoprire in loro, come se avessi scoperto ormai tutti i meccanismi che li portano verso di me, ed io verso di loro, e non avessi più alcuna suspance e nemmeno voglia di ripetere alcune situazioni. Non è questione di delusioni amorose ma proprio di aver appreso che in fin dei conti gli esseri umani funzionano tutti allo stesso modo e le cose che cercano sono quelle tre ( soldi, sesso, potere) e questo mi lascia indifferente. Come se da queste persone non si potesse avere niente di positivo e più mi guardo intorno e più vedo che la maggior parte degli esseri umani ormai è così e questo mi ha fatto passare la voglia di fare nuove conoscenze. Dunque mentre prima ero emozionata ogni volta che uscivo o passavo una serata fuori, adesso non vedo l'ora di tornare a casa, e rifiuto ogni tipo di invito di qualsiasi tipo perchè non voglio più rapporti con nessuno. Secondo voi questo da cosa può dipendere e cosa mi ha fatta diventare così improvvisamente chiusa? Io sono stata sempre una persona aperta, socievole, espansiva e solare, ma adesso preferisco starmene per i fatti miei nel mio nido e non aver più a che fare con nessuno.

IlPiccoloPrincipe
Messaggi: 1
Iscritto il: 12 ottobre 2017, 0:03

Re: sono stanca degli esseri umani

Messaggio da IlPiccoloPrincipe » 19 ottobre 2017, 23:32

Caio, posso solo dirti di rileggere ciò che scritto e lì troverai una piccola riposta, o almeno, io ne ho percepita una... delusione. Sento che sei stata delusa da parecchie persone. Ciò provoca terrore all' affezionarti a qualcun'altro, per questo parli delle persone con disgusto e provi un forte senso di disagio. Allo stesso tempo, credo che tu non sia poi così tanto sicura di te stessa e credi che causa delle delusioni passate sia qualcosa che in te reputi sbagliato e forse per molto tempo ne hai ricercato una risposta.
Beh, posso solo dirti che siamo vivi, siamo umani e peccare è lecito a tutti. Non partire prevenuta perchè l'uomo può sorprenderti come tu ti sorprendi di essere cambia e di voler ritornare ad essere chi eri. Cerca di guardare ciò che ti succede da un'altra angolazione: grazie a chi ci sta intorno anche solo per un secondo siamo in grado di conoscerci e sapere chi diventare e chi no.
E' lecito restare male dopo aver sofferto ma ricorda che chi soffre vuol dire che una volta ha amato e che tornerà ad amare ancora, ma questo lo scoprirai solo uscendo lì fuori, tra quelle persone di cui sei stanca, è lì che imparerai a conoscere te prima degli altri, nei loro occhi e nelle loro storie.

Avatar utente
lavinia loss
Messaggi: 9
Iscritto il: 12 ottobre 2017, 17:36

Re: sono stanca degli esseri umani

Messaggio da lavinia loss » 14 aprile 2018, 17:29

Ho amato, appunto, e in cambio sono stata usata per il sesso. Ti sembra una cosa giusta?
Io sono molto arrabbiata per questa cosa, per aver permesso che qualcuno mi usasse, per essere ascoltato, per godere, per essere amato, ed io?
Io vengo sempre dopo.
E poi tutto questo mondo basato solo su questa cosa di usare gli altri in modo egoistico, in modo interessato.
Per avere sempre quello che si vuole e senza mai pensare che l'altro possa soffrire.
Un modo di vivere egoistico.
Io invece troppo buona, troppo altruista, troppo disponibile,....
Alla fine penso di odiare me stessa per come sono, per questo modo di essere così ingenua.

Rispondi

Torna a “La camera dei segreti”