MA PARLO SOLO IO?

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Bloccato
GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

MA PARLO SOLO IO?

Messaggio da GIADA » 13 gennaio 2006, 2:22

E' possibile dopo mesi di psicoterapia, che le sedute siano sempre a senso unico e cioè parlo solo io? I consigli non vengono dati? Il mio psicoterapeuta a parte analizzare la razionalità di un azione o di un fatto non esprime altro... tanto per capire altrimenti sarò sempre al punto di partenza no?

Grazie per chi mi risponderà :)

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 13 gennaio 2006, 11:46

Ciao Giada!
La stessa cosa me la stavo domandando anch'io da un pò di tempo!! Anch'io mi ritrovo nella tua stessa situazione, e mi domandavo se erano sbagliate le mie aspettative (cioè voler un parere, un consiglio e un riscontro) oppure era giusto quel che sta facendo la psicoterapeuta (cioè solo ascoltare quel che io dico).
Onestamente io non trovo giovamento in tutto ciò, non trovo un giovamento e miglioramento a esporre solo i miei problemi senza avere indietro dei consigli su quali atteggiamenti è meglio attuare di fronte ai problemi.
Non so, ma io pensavo di dirglielo alla psicoterapeuta da cui vado, in modo da capire in base alla sua risposta se è il caso di continuare oppure interrompere e cercare un altro specialista che opera in maniera differente.
Ho la sensazione di sprecare tempo e denaro...
Ciao Batik

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

o

Messaggio da allegra » 13 gennaio 2006, 19:22

io penso che loro sanno il loro lavoro, siamo noi che dobbiamo cambiare, senza consigli, se cambiate terapista la stessa cosa succederà.un caro saluto eugenia

spiedino
Messaggi: 6
Iscritto il: 11 gennaio 2006, 22:25

Messaggio da spiedino » 13 gennaio 2006, 23:33

a me è successa la stessa cosa. Poi col tempo è cambiato. Io ora vado (forse non più; vedi post sotto) da una freudiana.

Ciao Ciao

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Re: o

Messaggio da GIADA » 13 gennaio 2006, 23:57

allegra ha scritto:io penso che loro sanno il loro lavoro, siamo noi che dobbiamo cambiare, senza consigli, se cambiate terapista la stessa cosa succederà.un caro saluto eugenia
Scusa ma se siamo noi che dobbiamo cambiare senza che loro ci indicano la giusta via, allora risparmio 560 euro al mese, mi sdraio sul divano e parlo da sola no?

Avatar utente
ilaria
Messaggi: 567
Iscritto il: 13 ottobre 2004, 21:46

Messaggio da ilaria » 14 gennaio 2006, 0:12

Cara Giada,
gli psicologi non danno consigli.Mai.
Il mio expsicologo diceva che se fosse stato in grado di dare consiglisi sarebbe limitato a darli a se stesso.
Non esiste una "giusta via" che qualcuno possa indicarci, perchè ognuno di noi ha la sua di giusta via, la via che va bene per se stesso, e che solo lui può essere in grado di scoprire.Ecco, il compito dello psicologo forse è quesllo di aiutare a metterci nelle condizioni giuste, metterci nel punto di vista giusto dal quale possiamo scorgere la "nostra giusta via".
Forse quegli accenni alla razionalità possono essere colti in questa direzione.

In ogni caso ha detto bene chi ha detto di "parlarne con il terapeuta": ogni disagio, ogni insoddisfazione, anche quella avvertita per il silenzio dell'analista , vanno riferiti in terapia perchè parlano di te, del modo in cui vivi la terapia, dei sentimenti che ti suscita e che non sono gli stessi per tutti.Così, parlandone, l'analista può aiutarti a scoprire e a farti incontrare con aspetti di te stessa che potrebbero essere utili da conoscere.

Spero di non essere stata troppo confusa

Ciao e non disperare che la terapia è fatta anche di momenti come questo che tu descrivi :ma sono momenti che se affrontati, come tu stai facendo, possono portare ricchezze...
Immagine uh?
"la situazione è grave, ma non seria"- groucho marx-

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

ciao

Messaggio da allegra » 14 gennaio 2006, 12:24

anche a me è successo, ma poi mi sono resa conto che non deve essere il terapista a darti i consigli ma devi essere tu ha scoprirli durante le sedute, e io non ci vado da tanto dalla mia psicologa, eppure anche lei utilizza lo stesso sistema.Poi se hai problemi di soldi vai alla ASL, ti costerà solo un ticket, molto meno di quella cifra. non ti arrabbiare, io sono molto sensibile.ti mando un abbraccio eugenia

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Messaggio da GIADA » 14 gennaio 2006, 20:25

Batik ha scritto:Ciao Giada!
La stessa cosa me la stavo domandando anch'io da un pò di tempo!! Anch'io mi ritrovo nella tua stessa situazione, e mi domandavo se erano sbagliate le mie aspettative (cioè voler un parere, un consiglio e un riscontro) oppure era giusto quel che sta facendo la psicoterapeuta (cioè solo ascoltare quel che io dico).
Onestamente io non trovo giovamento in tutto ciò, non trovo un giovamento e miglioramento a esporre solo i miei problemi senza avere indietro dei consigli su quali atteggiamenti è meglio attuare di fronte ai problemi.
Non so, ma io pensavo di dirglielo alla psicoterapeuta da cui vado, in modo da capire in base alla sua risposta se è il caso di continuare oppure interrompere e cercare un altro specialista che opera in maniera differente.
Ho la sensazione di sprecare tempo e denaro...
Ciao Batik
Ciao Batik,

avendo lo stesso problema, ho aspettato prima alcune risposte e poi ho deciso di scriverti... dato che pare che tutti operano così le loro sedute, stamattina ho preso appuntamento con uno psicoterapeuta dell'asl x mercoledi alle 13 in modo tale da constatare come sono realmente in generale le sedute psicoterapeute e se conferma che questo è il metodo giusto (anche se anch'io non trovo giovamento) allora valuterò se continuare la terapia e a questo punto pagare solo i soldi del ticket o se parlare da sola e scrivere nel forum ... magari mi aiutate più voi e pago solo l'adsl.... specifico di non essere arrabbiata ma quando si ha la sensazione di essere presi in giro fino a quando non se ne viene a capo è difficile farsene una ragione....
Batik mercoledì scriverò e ti aggiornerò sia sui costi sia sul resto....

Buon fine settimana


Ps grazie Allegra e Ilaria per la risposta.. siete state gentilissime, volevo solo sottolinearvi che io e Batik parliamo di psicoterapeuti e non psicologi come accennate voi e garantisco per esperienza che sono due mondi completamenti diversi... sono proprio le terapie diverse.... ecco perchè le aspettative nostre sono diverse ... se poi vogliamo essere venali 560 euro solo per parlare :shock: :?: :shock:

Avatar utente
ilaria
Messaggi: 567
Iscritto il: 13 ottobre 2004, 21:46

Messaggio da ilaria » 15 gennaio 2006, 13:19

Cara Giada
effettivamente bisogna parlare di "psicoterapeuti" in modo più appropriato, e a questi mi riferivo nel mio post.
Capita che "per far prima" si parli di psicologo per intendere lo psicoterapeuta, dando per scontate molte cose.Quindi fai bene a distinguere e comunque stiamo parlando della stessa figura professionale.


Certo è vero che diversi sono i tipi di psicoterapie e tali diversità dipendono dal modello teorico di riferimento e possono comportare una diversa impostazione del setting.
Immagine uh?
"la situazione è grave, ma non seria"- groucho marx-

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 15 gennaio 2006, 23:27

Ciao a tutti,
la questione di Giada la sento molto vicina perchè anch'io come lei mi ritrovo più o meno nella stessa situazione; volevo altresì porre un'altra questione: non è per essere venali ma a voi quanto costa una seduta?
Mi sono sempre chiesta come si faccia a stabilire il giusto prezzo... Leggendo il tariffario degli psicologi si evince che per esempio una seduta di psicoterapia può oscillare dai 40 euro ai 140 euro. Cose da diventare pazzi sul serio!! Battuta sarcastica a parte, qualcuno sa come si fa a valutare se lo specialista a cui uno si è rivolto sta sfruttando il nostro dolore? Abbinare il discorso soldi-sofferenza mi fa venire i brividi perchè che uno sia ricco o povero non fa differenza. Come si fa a chiedere soldi a persone che stanno soffrendo? Credo che il servizio dovrebbe essere gratuito per il paziente e il psicoterapeuta dovrebbe percepire l'adeguato stipendio come un qualsiasi dipendente pubblico.
E se poi inoltre non troviamo giovamento nell'andare da una spicoterapeuta tanto vale, come dice Giada, "valutare se continuare la terapia e a questo punto pagare solo i soldi del ticket o se parlare da sola e scrivere nel forum ... magari mi aiutate più voi e pago solo l'adsl....".
Ciao Batik

Psyco
Messaggi: 516
Iscritto il: 12 gennaio 2005, 0:26
Località: Milano

Messaggio da Psyco » 16 gennaio 2006, 0:30

Ciao a tutti!
Io sono in terapia da 4 anni..
Per 3 anni sono andata da una psicoterapeuta ad approccio psicoanalitico e prendeva il minimo, mi è servito andare da lei ma poi ho sentito il bisogno di cambiare, xkè non mi sono + sentita capita...
Sono passata così da uno psicologo psicosomatico, che prende un pochino di +, cmq siamo intorno ai 50 euro..
Ora, visto che studio psicologia, ho la fortuna di capire molte cose del setting terapeutico e ora sto riesaminando anche l'abbandono della mia vecchia psicologa.
Posso solo consigliarvi, prima di decidere di abbandonare il vostro terapeuta, di parlare sempre con lui di quello che pensate delle vostre sedute perchè è così che si capisce qualcosa in più di sè e di come ci si rapporta agli altri.
Io nel momento in cui dovevo farlo, non l'ho fatto, xkè avevo paura che lei mi persuadesse di nuovo a restare con lei, quando ormai erano mesi che stavo peggiorando e stavo male..
Ora sto molto meglio e lo devo al mio nuovo terapeuta ma anche a quella di prima, xkè cmq ero migliorata precedentemente anche con lei..
Cmq esistono diversi approcci in psicoterapia, non c'è solo l'approccio psicoanalitico, c'è anche quello cognitivo-comportamentale, sistemico, umanista...
A ognuno il suo.
Proprio x non perdere tempo alla ricerca della psicoterapia più adatta a noi, dopo diversi tentativi falliti, rimane la risorsa dello psicologo clinico.
Questo psicologo è una specie di figura intermedia che fa da smistatore e si occupa della diagnosi e dell'indicazione/controindicazione al trattamento, tramite colloqui clinici integrati da test di personalità..
Ovvero: lo psicologo clinico si fa un'idea di come funzionate e cerca di capire anche che difficoltà potreste incontrare in una terapia e tante altre cose che ora non sto qui a scrivere.

Per esempio, avrebbe potuto dirvi che vi sareste trovate in questa situzione, che avreste cercato un feed back maggiore dal vostro terapeuta e vi sarebbe venuta voglia di mollarlo.
Ora parlo x ipotesi, magari il vostro terapeuta sta veramente lavorando male..

Comunque se proprio non traete giovamento dalle voste sedute, prendete in considerazione anche questa opportunità..

Ciao!!!
Cuore e mente intimamente legati..

Avatar utente
ilaria
Messaggi: 567
Iscritto il: 13 ottobre 2004, 21:46

Messaggio da ilaria » 16 gennaio 2006, 1:07

Batik ha scritto:Ciao a tutti,
la questione di Giada la sento molto vicina perchè anch'io come lei mi ritrovo più o meno nella stessa situazione; volevo altresì porre un'altra questione: non è per essere venali ma a voi quanto costa una seduta?
Mi sono sempre chiesta come si faccia a stabilire il giusto prezzo... Leggendo il tariffario degli psicologi si evince che per esempio una seduta di psicoterapia può oscillare dai 40 euro ai 140 euro. Cose da diventare pazzi sul serio!! Battuta sarcastica a parte, qualcuno sa come si fa a valutare se lo specialista a cui uno si è rivolto sta sfruttando il nostro dolore? Abbinare il discorso soldi-sofferenza mi fa venire i brividi perchè che uno sia ricco o povero non fa differenza. Come si fa a chiedere soldi a persone che stanno soffrendo? Credo che il servizio dovrebbe essere gratuito per il paziente e il psicoterapeuta dovrebbe percepire l'adeguato stipendio come un qualsiasi dipendente pubblico.
E se poi inoltre non troviamo giovamento nell'andare da una spicoterapeuta tanto vale, come dice Giada, "valutare se continuare la terapia e a questo punto pagare solo i soldi del ticket o se parlare da sola e scrivere nel forum ... magari mi aiutate più voi e pago solo l'adsl....".
Ciao Batik
Io sono molto sensibile all'argomento ;-) perchè sto cercando un nuovo terapeuta dopo l'esperienza alla asl.
Per quanto ho potuto consatare c'è una "media" di tariffe che si aggira intorno tra i 50/ 60 euro con ricevuta. Oltre i 60 senza ricevuta comincia ad essere un po' caruccio.Considera che ne ho trovata una laureata in medicina, specializzata in psichiatria e in psicologia e con formazione quadriennale da psicoanalista e iscritta ad una prestigiosa società scientifica + 20 anni di esperienza, che chiede 60 con ricevuta: insomma un curriculum di tutto rispetto, esperienza riguardevole, prezzo ragionevole,garanzia di una società nota di riferimento e onesta perchè paga le tasse.
Ma anche se a me tutto questo dà sicurezza tuttavia questi aspetti contano e non contano: perchè a far funzionare una terapia è tutta una complessa serie di faccende tra cui l'incontro tra due persone, il feeling che si instaura, il senso di fiducia e la stima.La terapia è una faccenda umana, soprattutto, secondo me.
Tu fai inoltre un'osservazione molto umana: ti chiedi se si possa guadagnare sulla sofferenza. Questo è anche per me un grande assillo che mi fece preferire la asl inizialmente perchè non dovevo pagare direttamente lo psicoterapeuta.E ti assicuro che questo fatto di dare delle banconote mi fa strano.
Spesso a questo argomento si ribatte con argomenti tipo: ma tu quando ti rompi una gamba non ci vai dall'ortopedico? non la paghi la riabilitazione? perchè con il terapeuta dovrebbe essere diverso?non è anche lui un professionista?

Argomenti che si possono ascoltare, certo, ma che non rispondono a una domanda di fondo: qual'è la vera motivazione che spinge una persona a scegliere una professione basata sulla relazione d'aiuto? Quale autentica motivazione fa la differenza nella qualità dell'aiuto che si può offrire all'altro?
Questo mi porterebbe a chiedere allo psicoterapeuta che mi troverei a scegliere: scusi ma perchè lei fa questo mestiere?
Immagine uh?
"la situazione è grave, ma non seria"- groucho marx-

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Messaggio da GIADA » 19 gennaio 2006, 0:53

Batik ha scritto:Ciao a tutti,
la questione di Giada la sento molto vicina perchè anch'io come lei mi ritrovo più o meno nella stessa situazione; volevo altresì porre un'altra questione: non è per essere venali ma a voi quanto costa una seduta?
Mi sono sempre chiesta come si faccia a stabilire il giusto prezzo... Leggendo il tariffario degli psicologi si evince che per esempio una seduta di psicoterapia può oscillare dai 40 euro ai 140 euro. Cose da diventare pazzi sul serio!! Battuta sarcastica a parte, qualcuno sa come si fa a valutare se lo specialista a cui uno si è rivolto sta sfruttando il nostro dolore? Abbinare il discorso soldi-sofferenza mi fa venire i brividi perchè che uno sia ricco o povero non fa differenza. Come si fa a chiedere soldi a persone che stanno soffrendo? Credo che il servizio dovrebbe essere gratuito per il paziente e il psicoterapeuta dovrebbe percepire l'adeguato stipendio come un qualsiasi dipendente pubblico.
E se poi inoltre non troviamo giovamento nell'andare da una spicoterapeuta tanto vale, come dice Giada, "valutare se continuare la terapia e a questo punto pagare solo i soldi del ticket o se parlare da sola e scrivere nel forum ... magari mi aiutate più voi e pago solo l'adsl....".
Ciao Batik
Ciao Batik,

eccomi... oggi sono andata dalla psicoterapeuta (a pagamento 50 euro) che opera in un ospedale vicino a casa mia .... mi ha fatto capire che (scusate ma io non sapevo la differenza) fin'ora ho avuto sedute analitiche e cioè sdraiata sul divano (e come dicevo ce l'ho anche a casa mia, pagavo 85 euro con fattura + 20 di taxi xkè io non guido, causa panico) e parlavo.... da sola.... lei invece opera con una terapia cognitivo comportamentale e non solo (ma non mi ha specificato nel dettaglio, comunque lo spiega BENISSIMO psyco nella parte centrale del suo post, mi parlava proprio così) e mi ha detto come battuta: con me non ti sdrai ma ci guardiamo negli occhi.... avrai dei compiti a casa da fare e sappi che il mio lavoro è quello di farti andare sulla retta via e ogni qualvolta esci (di strada x intenderci) dovrò riportarti al posto giusto fino a quando non sarai in grado da sola, poi valuterò se dovrai fare solo terapia individuale oppure al costo di 31 euro terapia di gruppo che a parer suo è straordinaria..... Ma quello lo valuterò con dei test iniziali, perchè devo capire di cosa tu hai bisogno. Devo dire che mi ha dato molti stimoli, forse questa è il modo terapeutico adatto a me.?... non lo so perchè sono nella più totale confusione, condivido batick.... perchè bisogna pagare così tanto?
Batick spero nel mio piccolissimo, avendo lo stesso problema e disagio, di averti chiarito le idee dato che forse entrambe le avevamo confuse, io le ho ancora a dire il vero, ... io con la mia vecchia dottsa ho chiuso.... non mi sentivo più a mio agio e ho voltato pagina.... non trovavo davvero più giovamento, e anch'io non gliel'ho detto apertamente per paura che mi convincesse a rimanere.... comunque ribadisco che il mess di psyco nella parte centrale sopratutto è esattamente ciò che la dottsa di oggi mi diceva (io tecnicamente sono proprio negata a parlare)

Ps la cosa che mi ha colpito? io da anni non mi muovo da casa senza l'acqua x mille paranoie che mi faccio, nel congedarmi mi da la mano e mi dice: se inizieremo insieme vedrai che non ne avrai puù bisogno.... anche la dottsa di prima mi ha chiesto perchè avevo sempre l'acqua ma perchè non mi ha dato questa sicurezza (x me lo è stata con questa frase) spero di essermi spiegata bene

ciao batick a presto!!!!

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 19 gennaio 2006, 16:29

Ciao Giada,

le tue parole sono molto confortanti. Mi fa piacere che tu abbia trovato finalmente la psicoterapeuta più adatta al tuo problema e che ti abbia ispirato subito fiducia.
Riguardo alla mia situazione non lo so se ho le idee chiare comunque mi sto dando da fare per trovare una soluzione più adatta a me.
La psicoterapeuta dalla quale vado non mi piace e inoltre non vedo miglioramenti nel mio stato di salute. Penso che in generale quando la sensazione di perdere tempo-e-denaro si acuisce allora vuol dire che è giunto il momento di cambiare... Anche perchè, per ciò che mi riguarda, l'ultima volta per esempio ci sono andata contro voglia ed ero sempre con l'orologio alla mano, quei 50 minuti sono stati quasi una tortura.

Per ora ho un elenco di 3 indirizzi di psicoterapeute che operano nella zona in cui vivo e non appena ci avrò parlato e valutato da quale andare ti farò sapere se finalmente ho trovato anch'io una persona in grado di aiutarmi più concretamente!

un abbraccio virtuale, Batik

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Messaggio da GIADA » 21 gennaio 2006, 1:35

Batik ha scritto:Ciao Giada,

le tue parole sono molto confortanti. Mi fa piacere che tu abbia trovato finalmente la psicoterapeuta più adatta al tuo problema e che ti abbia ispirato subito fiducia.
Riguardo alla mia situazione non lo so se ho le idee chiare comunque mi sto dando da fare per trovare una soluzione più adatta a me.
La psicoterapeuta dalla quale vado non mi piace e inoltre non vedo miglioramenti nel mio stato di salute. Penso che in generale quando la sensazione di perdere tempo-e-denaro si acuisce allora vuol dire che è giunto il momento di cambiare... Anche perchè, per ciò che mi riguarda, l'ultima volta per esempio ci sono andata contro voglia ed ero sempre con l'orologio alla mano, quei 50 minuti sono stati quasi una tortura.

Per ora ho un elenco di 3 indirizzi di psicoterapeute che operano nella zona in cui vivo e non appena ci avrò parlato e valutato da quale andare ti farò sapere se finalmente ho trovato anch'io una persona in grado di aiutarmi più concretamente!

un abbraccio virtuale, Batik

Un SUPER in bocca al lupo.... sperando che tutte e tre siano meno speculatrici/ori e non ti chiedano la parcella alla prima seduta solo per capire se c'è feeling tra di voi come hanno fatto con me? :roll: ci siamo intese vero?

un abbraccio anche da parte mia ......

Bloccato

Torna a “Forum di consulenza psicologica”