MA PARLO SOLO IO?

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

ciao

Messaggio da allegra » 21 gennaio 2006, 18:44

ciao anch'io sto continuando ad andare dalla mia psicologa, per precisare che io pago molto, oltre pago la benzina perchè ha lo studio in una città mentre io abito in un piccolo paese lontano da tutto, anch'io mi lamento, anch'io alcune volte dico che sembra che niente cambia ma non è così, in realtà nella mia vita sta cambiando qualcosa ma perchè adesso capisco dove sbaglio e questo lo capisco attraverso le varie sedute. cara giada spero che adesso sei più tranquilla con questa nuova psicologa e nuova psicoterapia. ti auguro di trovare la retta via e di stare meglio. ti mando un abbraccio eugenia

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Re: ciao

Messaggio da GIADA » 25 gennaio 2006, 0:45

allegra ha scritto:ciao anch'io sto continuando ad andare dalla mia psicologa, per precisare che io pago molto, oltre pago la benzina perchè ha lo studio in una città mentre io abito in un piccolo paese lontano da tutto, anch'io mi lamento, anch'io alcune volte dico che sembra che niente cambia ma non è così, in realtà nella mia vita sta cambiando qualcosa ma perchè adesso capisco dove sbaglio e questo lo capisco attraverso le varie sedute. cara giada spero che adesso sei più tranquilla con questa nuova psicologa e nuova psicoterapia. ti auguro di trovare la retta via e di stare meglio. ti mando un abbraccio eugenia
Eugenia ciao.... io sono veramente giù... questa dottssa dopo il primo appuntamento non ne prende più x 2/4 mesi :shock: poi inizia la terapia, quindi ne ho cercate altre due ma credo di essere sfortunata.... non trovo dolcezza in loro.... (tranne in quella che purtroppo mi fa aspettare 4 mesi) perchè????????? Perchè nessuna mi trasmette quello che desidero e non ho feeling.... perchè trovo nelle loro parole solo speculazione e poca voglia di collaborare a capire.... del tipo se salti un appuntamento dovrai pagarmi lo stesso anche con la febbre a 40 oppure dico una cosa sbagliata ti "aggrediscono" tra virgolette con presunzione mettendomi in difficoltà (un mio problema è tener testa ad un discorso, non riesco ad esprimermi) mica ho studiato e so la risposta.... sono io così sbagliata????? ho sfortunata????? oppure rimango sul mio divano e pago l'adsl.... cosa fare??????? :( :? :cry: rimango sul divano ... ho speso troppi soldi senza avere un ritorno.... quel pochissimo che sono migliorata lo devo solo alla pastiglia che mi calma l'ansia e alla mia famiglia che mi aiuta.... vabbè basta rompervi Un abbraccio a tutti

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 25 gennaio 2006, 1:49

Ciao Giada,

credevo avessi trovato la persona giusta ma evidentemente ancora no...o meglio ti tocca aspettare ma credo che tu non abbia voglia di rimanere per ben 4 mesi in balia della tua ansia.
Io sono sempre in attesa di conferme, tra un "Ti farò sapere..." detto senza troppa convinzione dalla prima psicoterapueta e un "Devo valutare attentamente, per il momento fissiamo un altro appuntamento e poi chissà magari potremmo iniziare a lavorare insieme..." detto dalla seconda psicoterapeuta, come vedi sono sempre qui che vago come un'anima in pena tra le pagine del Forum (e meno male che l'hanno riattivato, altrimenti manco l'adsl mi tornava utile!!!).
Come ti dicevo, tra un'indecisione e l'altra io intanto pago fior di euro!
Non sono mica Zia Paperon dei Paperoni... Non mi lamento per carità, però non ho soldi da buttare dalla finestra (ben 80 euro a volta) senza avere risposte certe.
Cara Giada, credo che anch'io in questo periodo non sono molto fortuna. Sai che ti dico... Io mi sdraio sul mio divano, tu sul tuo e con il computer alla mano chattiamo allegramente. Facciamo terapia di gruppo!!! 8)

Ora l'ultima speranza la ripongo nella mia ultima e terza change, venerdi ho un colloquio con l'ennesima psicoterapeuta. Al telefono mi è sembrata cordiale e disponibile, speriamo in bene...
Non capisco perchè tanto più una persona desideri ardentemente risolvere i suoi enigmi interiori (come li chiamo io) e allo stesso modo non trova una professionista in grado di aiutarla. Che ironia della sorte!

A presto, un abbraccio
Batik

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Messaggio da GIADA » 25 gennaio 2006, 22:19

BATICK.... Ciao.... che bella idea.... TERAPIA DI GRUPPO VIRTUALE..... mi piace molto, bravissima.... io do inzio più tardi nel raccontarti le mie decisioni prese in merito alle mie indecisioni.... che bel giro di parole :lol: (ora ci sono i telegatti ed EROS non me lo posso perdere, no no :oops: :shock: :D)
Chissà che da questo 3d non ne esca qualcosa di veramente costruttivo per chi soffre come noi e non ha via di uscita....

a dopo... un abbraccio forte

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

ciao

Messaggio da allegra » 27 gennaio 2006, 17:51

cara giada mi dispiace per quello che ti è successo, non so come confortarti, io ho avuto la fortuna di trovare la psicologa giusta, o almeno spero, io non lo so. non so cosa cosigliarti, solo di cercare una altro terapetua. fammi sapere se le cose vanno un pò meglio.ti mando un forte abbraccio eugenia

GIADA
Messaggi: 9
Iscritto il: 13 gennaio 2006, 2:16

Re: ciao

Messaggio da GIADA » 29 gennaio 2006, 2:14

allegra ha scritto:cara giada mi dispiace per quello che ti è successo, non so come confortarti, io ho avuto la fortuna di trovare la psicologa giusta, o almeno spero, io non lo so. non so cosa cosigliarti, solo di cercare una altro terapetua. fammi sapere se le cose vanno un pò meglio.ti mando un forte abbraccio eugenia
Ciao Eugenia,

vorrei farti una domanda specifica.... cosa intendi quando dici:
- ho avuto la fortuna di trovare la psicologa giusta?
- e poi affermi io non lo so?

Te lo chiedo per capire ... perchè davvero spesso penso di essere io la sbagliata.... mercoledì sera inzio a fare yoga, pare faccia bene a chi soffre di dap ansia ecc

Grazie infinite per la tua solidarietà....

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 29 gennaio 2006, 11:17

cara giada credo di aver trovato la psicologa giusta perchè ho avuto dei miglioramenti rispetto come stavo prima ma non so se è veramente la psicologa giusta, non so se sarò ingrado di camminare da sola, io ho subito dei traumi che mi hanno portato credo alla follia, a non capire quello che stavo facendo, per fortuna che inziata la psicoterapia. ti dico che non lo scelta io la terapista ma i miei genidori adottivi. fai bene a fare yoga,almeno tu hai questa fortuna, nel mio paese non ci sono strutture dove fanno yoga. ti mando un abbraccio eugenia

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 2 febbraio 2006, 20:20

Ciao Giada, come va? Hai risolto qualcosa?
Io vegeto tra uno studio e l'altro in cerca della persona giusta in cui riporre la mia fiducia. E' difficle trovare l'intesa giusta e l'accordo su vari fattori: nel momento in cui sono lì-lì per aver trovato quella giusta poi si scopre che è troppo cara e invece quando trovo quella economicamente a portata delle mie tasche si scopre che è fancazzista e che lavora male :( Chissà se troverò mai la strada giusta... se fossi capace di camminare da sola con le mie gambe non mi dannerei cosi tanto a cercare una psicoterapeuta :cry:
A volte mi vien da dire che si stava meglio quando si stava peggio (ossia dalla vecchia psicoterapeuta e cioè quando parlavo solo io!!!) 8)

Spero che per te le cose vadano meglio...
un abbraccio Batik

nextlife
Messaggi: 92
Iscritto il: 15 febbraio 2006, 15:33
Località: Como

SAlve ragazze.. postO anche quà :|

Messaggio da nextlife » 22 febbraio 2006, 14:50

La mia prima esperienza di psicoterapia l'ho avuta alla ASl, meglio... non so come si chiama al nord, ma nella mia città è UTR.
Ci portavo il mio bambino che ha delle difficoltà è un iperattivo (E non solo) la causa era l'orrendo rapporto di coppia che c'era tra me e suo padre, in effetti dopo la separazione è migliorato, ha fatto progressi enormi e continua a farne, in quel periodo che è avvenuta la separazione la logopedista del bambino che conosceva bene la situazione familiare mi consiglia di fare un percorso, così solo per provare.
Accettai ma con un'elevato scetticismo, la terapia infatti era di tipo ci guardiamo negli occhi, ed iniziare a parlare è stato davvero difficile! soltanto che mi arrivavano anche suggerimenti, ma non su cosa fare... ma su cosa puntare, le problematiche da risolvere, e via dicendo, il tutto a zero costi, (Era in fase di stage) e zero farmaci, caspita.. ne sono uscita bene, ma veramente bene... però poi dopo un anno arriva il mitico crollo psicofisico.. un disastro totale, così cerco di rivolgermi di nuovo a "quel" terapeuta, ma che bello non operava più nella struttura, allora mi rivolgo sempre alla ASL, e prendo appuntamento con una tipa che ragazzi vi giuro, mi faceva uscire dai "gangheri" infatti dopo la terza seduta non sono più andata.... Quel giorno che andai trovai un suo collega, e spiegai velocemente il problema, lui ha preso il mio fascicolo e mi diede un antipanico, sinceramente non ricordo cosa fosse, ma le cose per un po migliorarono...
Sono passati quasi quattro anni e ne ho di nuovo bisogno, soltanto che ora sono a 700km da casa, non lavoro perchè i miei attacchi di panico mi impediscono di sostenere un colloquio.. (e poi c'è il post su bipolare se vi va di leggerlo...)
Ho contattato appunto uno degli psicologi che consiglia "Gli Argonauti" e la sorpresa è stata ancor più allucinante 90€ a seduta!!
Non so che dire... non so che fare... per fortuna ho trovato questo splendido posto..
Grz a tutti... anche se state a pezzi come Me!
So close no matter how far... Couldn't be much more from the heart...Forever trusting who we are
And nothing else matters ...

minimum
Messaggi: 198
Iscritto il: 7 febbraio 2006, 23:17

Messaggio da minimum » 22 febbraio 2006, 20:50

allegra ha scritto:cara giada credo di aver trovato la psicologa giusta perchè ho avuto dei miglioramenti rispetto come stavo prima ma non so se è veramente la psicologa giusta, non so se sarò ingrado di camminare da sola, io ho subito dei traumi che mi hanno portato credo alla follia, a non capire quello che stavo facendo, per fortuna che inziata la psicoterapia. ti dico che non lo scelta io la terapista ma i miei genidori adottivi. fai bene a fare yoga,almeno tu hai questa fortuna, nel mio paese non ci sono strutture dove fanno yoga. ti mando un abbraccio eugenia
cara allegra (eugenia :) )
certo che ce la farai, certo che camminerai da sola!
Ho letto i tuoi post, e credo che quello che tu chiami follia si possa definire come una frattura nel proprio equilibrio psichico, c'è chi si rompe una gamba, chi una costola, e chi ha subito una frattura psichica. Per le fratture ossee c'è il gesso, nel caso della gamba, o nel caso delle costole te le tieni incrinate. Nel tuo caso, credo, le costole mentali restano incrinate, ma ciò significa soltanto che l'anima resterà più profonda, più sensibile di altre, ma non per questo più vulnerabile. Per arrivare a percepire questa forza in se stessi ci vuole tempo, perchè all'inizio i traumi subiti sono più forti, e ci si sente impotenti, non si riconosce nemmeno di avere una forza, un equilibrio un centro in se stessi. E perciò quella sensazione di follia - come una vertigine stando sull'orlo di un precipizio.... oddio ora cado....tutto gira e si confonde... Chi ha subito traumi psichici è come se invece di percepire se stesso percepisse sempre prima di tutto quel vuoto... Quando si comincia a lavorare su sè stessi come stai facendo tu, piano piano quel vuoto diventa meno presente, e lentamente si comincia a percepire il vero sè, si impara a riconoscersi, a sentire di esistere. Alla fine il vuoto sarà un ricordo che non fa più paura, che non provoca più vertigine, anzi ti rende più forte, proprio perchè lo conosci, mentre chi non lo conosce non ha questa forza. Però non lo potrai mai annullare, sarà sempre parte di te, ma una parte che fa parte della tua forza e non del tuo sperdimento come ora. Non so se mi sono espressa in maniera troppo complicata. A volte le cose dentro di me sono così chiare che mi riesce difficile esprimerle. :shock:
Non chiederti se le tua terapeuta è quella giusta. Io credo che non bisogna mai chiedersi questo, ma lasciarsi andare a ciò che funziona. E se una cosa funziona lo sai non per i risultati, ma per il movimento l'evoluzione che senti dentro di te, e dai tuoi post mi sembra proprio che tu sia in questa fase. Quando siamo in movimento(movimento di trasformazione, non movimento su e giù, avanti indietro, non movimento ripetitivo e sterile, ma movimento evolutivo, che porta novità, stimoli, sorprese, entusiasmi, e ovviamente anche dubbi, paure, incertezze) stiamo sicuramente andando da qualche parte, e questo è quello che conta. Il nostro inconscio ha molta più saggezza di noi, e conosce strade che il conscio e la mente ignorano.
Un grande abbraccio Allegra, abbi fiducia nella vita, in te stessa, in quello che potrai avere vivere essere, nei sogni e nei desideri che piano piano si formeranno dentro di te.
Mille scintille di luce

:) :) :) :) :)

p.s. forse in altri post mi vedrai esprimere dubbi e perplessità sulla psicoterapia e gli psicoterapeuti. Questo non significa che io creda che non ci siano psicoterapie che funzionano o psicoterapeuti bravi. Una psicoterapia che funziona è un mix di circostanze fortuite, di ingredienti giusti: lo psicoterapeuta bravo e preparato, la psicoterapia adatta al paziente per quel momento della sua esistenza, uno psicoterapeuta la cui sensibilità, ed il cui vissuto, si combinano con la sensibilità ed il vissuto del paziente, il momento dell'incontro tra paziente e psicoterapeuta che deve coincidere con un momento di estrema ricettività, volontà e disponibilità da parte dell'uno e dell'altro. Ci sono casi in cui si ha la fortuna che ciò accada in maniera spontanea, naturale, e casi in cui questo invece non accade. Ed è a questi casi che si riferiscono i miei dubbi e le mie considerazioni.
Ultima modifica di minimum il 8 aprile 2006, 15:10, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 22 febbraio 2006, 21:48

Dopo aver letto il post di Nextlife, mi sono sentita da un lato rincuorata (si fa per dire) dal fatto che non sono l'unica sfigata che inccappa (mi si passi il termine gergale) in certe situazioni, ma dall'altro lato mi è venuta la pelle d'oca a leggere che la terapeuta alla quale si è rivolta voleva 90 euro a seduta. Siamo oltre il furto... già 50-70 euro mi sembrano abbastanza, una bella cifra che moltiplicata per quattro volte al mese fa 280 euro circa... L'andare oltre mi sembra assurdo! E francamente non mi va giù il discorso della fattura-o-senza fattura!

Riporto un discorso che feci in giorni precedendi sempre all'interno di questa sezione.
Mi sono sempre chiesta come si faccia a stabilire il giusto prezzo... Leggendo il tariffario degli psicologi si evince che per esempio una seduta di psicoterapia può oscillare dai 40 euro ai 140 euro. Cose da diventare pazzi sul serio!! Battuta sarcastica a parte, qualcuno sa come si fa a valutare se lo specialista a cui uno si è rivolto sta sfruttando il nostro dolore? Abbinare il discorso soldi-sofferenza mi fa venire i brividi perchè che uno sia ricco o povero non fa differenza. Come si fa a chiedere soldi a persone che stanno soffrendo?
Mi spiace che nessun psicologo abbia voluto affrontare la questione e rispondere con la coscienza in mano.
Sono fiduciosa e sicura che (forse) mi avrebbe aiutato a capire quale logica si sottende a un tariffario cosi alto e umiliante per il paziente che per affrontare una psicoterapia deve chiedere un mutuo...e (forse) a digerire meglio tale delicata questione.
Per noi poveri "pazienti" oltre al danno (cioè aver subito traumi in passato) anche la beffa di non potersi degnamente curare e reinserirsi nella società come un individuo "normale"...semmai la normalità esista!

ciao Batik

nextlife
Messaggi: 92
Iscritto il: 15 febbraio 2006, 15:33
Località: Como

90€ per una seduta..

Messaggio da nextlife » 22 febbraio 2006, 22:00

Tesoro... per quattro sedute sono 360€ un terzo di stipendio, mezzo affitto, sei mesi di assicurazione, i testi per le scuole medie... ecc. ecc. In ogni caso Ho chiamato personalmente il Dr. Legacci! Ragazzi è una persona a dir poco speciale!! E' Stato cordialissimo e anche Lui si è meravigliato di una parcella così alta cmq sembra sia nella norma.. Haimè! Quindi solo se sei "Fiorani" o "Lapo Elkan" puoi permetterti trasgressioni e terapie. Non ho detto che il Dr. in questione quando gli ho detto che "non potevo" mi ha risposto, "allora niente, mi dispiace" Click...
Come direbbe il "Marco Ranzani della C.C.C. Vaaaaaaaaaaaaaaa Beneeeeeeeeeeeeeeeeeee"
:lol:
So close no matter how far... Couldn't be much more from the heart...Forever trusting who we are
And nothing else matters ...

minimum
Messaggi: 198
Iscritto il: 7 febbraio 2006, 23:17

Re: 90€ per una seduta..

Messaggio da minimum » 22 febbraio 2006, 22:47

nextlife ha scritto:Tesoro... per quattro sedute sono 360€ un terzo di stipendio, mezzo affitto, sei mesi di assicurazione, i testi per le scuole medie... ecc. ecc. In ogni caso Ho chiamato personalmente il Dr. Legacci! Ragazzi è una persona a dir poco speciale!! E' Stato cordialissimo e anche Lui si è meravigliato di una parcella così alta cmq sembra sia nella norma.. Haimè! Quindi solo se sei "Fiorani" o "Lapo Elkan" puoi permetterti trasgressioni e terapie. Non ho detto che il Dr. in questione quando gli ho detto che "non potevo" mi ha risposto, "allora niente, mi dispiace" Click...
Come direbbe il "Marco Ranzani della C.C.C. Vaaaaaaaaaaaaaaa Beneeeeeeeeeeeeeeeeeee"
:lol:
tra i vari a me ne è capitato uno, autore di libri, direttore di comunità, docente universitario, impegnato in problemi di carcerati, drogati, abusati, perizie di processi, etc, che mi chiedeva 100e a seduta per agevolarmi visto che il mio stipendio non era eccelso - altrimenti ne prendeva 120 - e la seduta era di 45 min, ma a 40 min esatti prendeva l'agenda per fissare l'appuntamento successivo.
Per carità, persona molto garbata, gentilissimo, preparato, e rilasciava sempre ricevuta senza bisogno di ricordarglielo (come invece guarda caso bisogna fare con molti sbadati.... :o ).

Poi però il prof. era sempre più impegnato. Ad ogni seduta, in qualunque orario, mi sbadigliava in faccia (avete presente lo sbadiglio trattenuto, quello a bocca chiusa che però si vede uguale uguale? certo siamo esseri umani, a tutti può capitare di non dormire, di essere sotto stress, ma avete presente cosa significa parlare della tua intimità più profonda con uno che ti sbadiglia in faccia senza nemmeno dire mi scusi tanto ho un po' di problemi in questo periodo?) e mi sbadigliava non una ma tre quattro volte nell'arco dei 45(40) min. Così ad un certo punto, quando un giorno non si è ricordato di una cosa che gli avevo detto in precedenza non ce l'ho fatta più. Regola avrebbe voluto che gli parlassi di quello che provavo, che gli esprimessi la mia opinione ed il mio disappunto. Ma i miei sentimenti erano forti - io non sono nè psicologa nè psicoterapeuta, ma mai mi permetto di sbadigliare ripetutamente in faccia a persone che mi stanno confidando i loro problemi personali senza scusarmi e dare spiegazioni, e non per educazione ma perchè mi metto nei panni dell'altro, a come deve sentirsi - e sinceramente non mi andava di dover pagare 130e/h anche per esprimere delle cose evidenti.
Quindi non sono andata più.
Poi ho scoperto, un mese dopo, che si sarebbe presentato alle elezioni.... con rifondazione comunista.... ecco perchè era sotto stress...

e pensare che c'ero andata perchè avevo letto un suo libro, in cui diceva che lo psicoterapeuta deve sempre rimettersi in discussione perchè il paziente deve essere più importante di tutto, e che la dipendenza dai propri desideri, dalla propria realizzazione personale è una vera e propria malattia, al pari della dipendenza dagli stupefacenti.... ma guarda un po' proprio lui che in seduta aveva sulla scrivania tutti i suoi libri in bella mostra, come se avesse dovuto consultarli all'occorrenza.... :?: :!: :?: :!: :!: :?:

certo gli psicoterapeuti sono essere umani, ed errare umanum est...
io me lo ricordo sempre, ma molte, troppe volte mi sono chiesta.... ..?loro se lo ricordano?.....
....perchè devo dire che non lo esprimono tanto bene... che avessero difficoltà di comunicazione? :wink:

.....sed perseverare diabolicum..... :!: :!: :!:

:evil: :evil: :evil:
Ultima modifica di minimum il 8 aprile 2006, 15:13, modificato 1 volta in totale.

_ALE_
Messaggi: 30
Iscritto il: 30 gennaio 2006, 12:18

Messaggio da _ALE_ » 1 marzo 2006, 2:20

sarebbe interessante sentire l'opinione di qualche psicoterapeuta a proposito di tutto quel che è stato detto qui.

Nessuno&maipiù
Messaggi: 42
Iscritto il: 21 novembre 2006, 18:48

Messaggio da Nessuno&maipiù » 28 novembre 2006, 11:14

andando indietro nelle pagine ho pesacto questo argomento, tutto ciò che è stato detto qui è molto interessante e credo che sarebbe importante avere l'opinione di fa questo mestiere.

Mi chiedo come mai nessuno ha risposto, forse questi argomenti sono un po' spinosi?
Dite sempre che dobbiamo fidarci, ma perchè non vi mettete nei panni di chi dovrebbe fidarsi di voi??

Poi dite che anche voi ogni tanto avete bisogno di aiuto e andate a farvi curare, si dev'essere facile quando si guadagna come minimo 50 euro l'ora!
Se non ci si può permettere questo lusso che si fa? si muore?

Bloccato

Torna a “Forum di consulenza psicologica”