Setting: sedersi di fronte o di lato?

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
abc
Messaggi: 172
Iscritto il: 4 novembre 2004, 20:11

Setting: sedersi di fronte o di lato?

Messaggio da abc » 20 gennaio 2010, 14:41

Avrei una curiosità: generalmente uno psicoterapeuta (che non usa il lettino) fa sedere il paziente proprio di fronte a lui, o un po' di lato? E come mai? Ovvero, che significato si attribuisce alla scelta dell'una o dell'altra posizione?

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 20 gennaio 2010, 20:21

non tutti i terapeuti danno grande importanza a questo tema, ma una certa attenzione di solito si pone, soprattutto per i terapeuti di formazione psicodinamica. Si cerca quindi di fare in modo che la posizione frontale dia però una certa possibilità di "sottrarsi" a un fronteggiamento troppo diretto. In questo senso "un po' di lato" consente alla persona di potersi più agevolmente "ritirare" da uno sguardo che potrebbe essere vissuto come invadente in certi momenti
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”