cervelli diversi

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 14 luglio 2010, 20:28

tersite ha scritto:
mirko2 ha scritto: Io credo che le donne stiano insieme agli uomini perché questi vanno a lavorare e comprano alle donne varie cose, mantengono i figli, fanno da autisti, fanno da schiavi.
Una volta era così , oggi non è più vero anzi aumentano i casi degli uomini che perdono il lavoro o hanno una retribuzione più bassa
della loro compagna... quanto a fare da schiavi le donne lo hanno fatto per secoli e tuttora mediamente si occupano più della casa e della prole dell'uomo...
quindi le tue conclusioni mi paiono sbagliate e retrogade
Ma poi questa visione capitalista/femminista della vita... Mi spieghi come una donna dovrebbe trascorrere il suo tempo per non essere oppressa?

Se una donna lavora vuole essere pagata... Il lavoro fuori casa è da considerarsi lavoro. Se una donna fa lavori domestici è da considerarsi lavoro, se una donna si occupa dei figli è da considerarsi lavoro, se una donna cucina è da considerarsi lavoro... quindi va pagata, poverina, sennò è oppressa.

L'unica donna non oppressa è quella che sta immobile 24 ore su 24, magari guardando la tv? O quella che parla male degli uomini con le amiche, rovinandogli la vita sociale?

Leggiti questo articoletto http://metromaschile.it/blog/2010/mamma ... e-salvami/ sulla concezione capitalista/femminista della vita e del lavoro.

Come giudichi la vita? Non in base alla qualità delle relazioni sociali, in base alla qualità del cibo e dell'ambiente, in base anche alle ricchezze, noooo, in base al lavoro?????

Le donne poi sono oppresse se lavorano, poverine, fanno tante ore di lavoro non retribuite, ma sono oppresse anche se non lavorano!!!!!! Per dire quanto le donne sono oppresse si riporta contemporaneamente il tasso di disoccupazione femminile e le ore di lavoro, secondo cui le donne lavorano troppo, ma almeno fate pace con il cervello e mettetevi d'accordo.

È sempre così, se le donne vanno male a scuola, le donne sono oppresse, se vanno bene a scuola, le donne sono più intelligenti dei maschietti. Qualsiasi fenomeno sociale si spiega con l'oppressione o la superiorità femminile, Nel caso del lavoro qualsiasi sia il numero di ore lavorative delle donne, le donne sono oppresse.

Cosa è il lavoro? Una attività che una persona non vuole fare ma che fa perché riceve reddito? In questo caso se le donne non lavoravano ma ottenevano un reddito dal matrimonio invece che dal lavoro erano avvantaggiate in realtà e si dovrebbero conteggiare i soldi spesi, non le ore lavorative, per sapere chi è avvantaggiato. E gli uomini erano oppressi perché lavoravano.

Se invece consideri il lavoro in modo diverso, ossia un modo per avere buone relazioni sociali e per sentirsi utili agli altri, il lavoro non solo non dovrebbe essere pagato, ma dovresti pagare tu per farlo. Inoltre puoi avere buone frequentazioni e puoi sentirti utile anche senza reddito, ti capita mai di fare un favore a qualche ragazza o a degli amici? Lo fai perché ti piace sentirti utile, poi non è che conteggi il tempo passato. C'è gente che si suicida perché si sente inutile o perché si sente un peso.

Trovo mostruoso conteggiare i secondi che le madri passano con i figli e poi chiedere un riscatto.

E poi chi l'ha detto che il tempo va conteggiato come dice la vulgata femminista imperante? Allora io lo conteggio così, guarda un po':
*ogni volta che un uomo accompagna una donna da qualche parte, fa da autista e va retribuito con X pompini (quando scrivo X vanno conteggiati)
*ogni volta che una donna passa del tempo con i bambini ha una buona relazione sociale e quindi va pagato il figlio perché soddisfa il bisogno di maternità della madre. Niente pompini al bambino perché è illegale ma quando cresce si, intanto segna in un conto unico.
*ogni volta che una donna spende dei soldi del marito per farsi bella, per comprarsi cremine o profumi o vestiti usa soldi del lavoro del marito per la sua vanità e sono tutti soldi che vanno conteggiati, poi dovrà fare X pompini per ripagare.
*ogni volta che un uomo difende la propria donna va retribuito come guardia del corpo con X pompini anche in questo caso. E per proteggere intendo anche accompagnare la sera e cose così.
*ogni volta che un uomo cambia una lampadina o ripara un mobile X pompini


Poi, non so bene in base a quale motivo, ho deciso di mettere tutti i crediti di tutti gli uomini che hanno vissuto per millenni, anzi per milioni di anni negli anni '50 (cavolo, son durati tanto gli anni '50), sul mio conto personale, anche se non so bene cosa centro io con un contadino generico del 300 a.C. e ne ricavo che ho un credito di 3 pompini e 2 torte di mele a settimana nei confronti delle donne.

Eleonora puoi cominciare a ripagare il tuo debito.

#Marina#
Messaggi: 56
Iscritto il: 17 marzo 2009, 23:30

Messaggio da #Marina# » 14 luglio 2010, 21:22

Ma come ti permetti signor mirko2?
Sei veramente volgare e irrispettoso e mi fermo qui per non dire altro.
Meriti di essere espulso.
VERGOGNA

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 14 luglio 2010, 21:54

#Marina# ha scritto:Ma come ti permetti signor mirko2?
Sei veramente volgare e irrispettoso e mi fermo qui per non dire altro.
Meriti di essere espulso.
VERGOGNA
Non credo che Mirko2 debba essere espulso, le sue opinioni sono valide come le altre e in questo post non ha aggredito nessuno degli utenti. E' stato scortese con me dandomi del tu senza autorizzazione e lanciandomi una provocazione personale, ma finchè questo non colpisce gli utenti non ritengo di dover intervenire
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 14 luglio 2010, 21:56

Davide49 ha scritto:
Dr.ssa Eleonora Arduino ha scritto: [chissà se queli con le cozze è lo stesso..:D:D e quelli con l'astice? l'astice viene sempre da venere o sono spaghetti omosessuali?
gli uomini, gli spaghetti e l'astice vengono certamente da Marte, come è scientificamente dimostrato.
le donne, le vongole e le cozze vengono sicuramente da Venere.
però Marte e Venere vengono dall'unico BIG BUM BANG (divino BUM, secondo alcuni, AUTOBANG secondo altri, qui si discute assai).
quindi se ne ricava che Marte e Venere come minimo sono fratello e sorella, figli non si sa se di Divino Bum o di Autobang.
dunque pure uomini e donne sono parenti. magari parenti serpenti, ma pur sempre parenti, e dunque si cercano, vuoi per contarsele vuoi per darsele. fin qui la scienza. il resto alla prossima puntata.
o no?
ecco... ce l'havevo un sospetto di antico incesto... :D
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 14 luglio 2010, 23:18

Dr.ssa Eleonora Arduino ha scritto:
#Marina# ha scritto:Ma come ti permetti signor mirko2?
Sei veramente volgare e irrispettoso e mi fermo qui per non dire altro.
Meriti di essere espulso.
VERGOGNA
Non credo che Mirko2 debba essere espulso, le sue opinioni sono valide come le altre e in questo post non ha aggredito nessuno degli utenti. E' stato scortese con me dandomi del tu senza autorizzazione e lanciandomi una provocazione personale, ma finchè questo non colpisce gli utenti non ritengo di dover intervenire

Marinaaaaaaaaaaaaaa PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

Avatar utente
tersite
Messaggi: 573
Iscritto il: 16 dicembre 2005, 12:25
Località: pianeta terra

Messaggio da tersite » 15 luglio 2010, 19:33

ma sinceramente Mirko, non ho capito granchè della tua prolusione
a parte la tua predilezione per l'unità aritmetica dei pompini
nella relazione UOMO-DONNA ... ma in quanto profano della materia (pompini) non sono in grado di risponderti
Quanto alla parità uomo-donna è tutt'altro che raggiunta, se noti che i posti migliori sono tuttora appannaggio dei maschietti...questo almeno in Italia, all'estero non so
tu concepisci il rapporto di coppia come un dare-avere a livello di postribolo! Complimenti nemmeno io nella mia misoginia ero arrivato a tanto!!!

Concordo con Marina ... dr.sa Arduino vigili , perché il mio radar ormai avvezzo avverte una forma di troll nell'utente Mirko2 :lol:

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 16 luglio 2010, 13:39

tersite ha scritto:ma sinceramente Mirko, non ho capito granchè della tua prolusione
a parte la tua predilezione per l'unità aritmetica dei pompini
nella relazione UOMO-DONNA ... ma in quanto profano della materia (pompini) non sono in grado di risponderti
Quanto alla parità uomo-donna è tutt'altro che raggiunta, se noti che i posti migliori sono tuttora appannaggio dei maschietti...questo almeno in Italia, all'estero non so
tu concepisci il rapporto di coppia come un dare-avere a livello di postribolo! Complimenti nemmeno io nella mia misoginia ero arrivato a tanto!!!

Concordo con Marina ... dr.sa Arduino vigili , perché il mio radar ormai avvezzo avverte una forma di troll nell'utente Mirko2 :lol:
Mi spieghi per quale assurdo motivo credi di essere misogino nonostante ogni ragionamento che fai è intriso di odio verso gli uomini? Forse perché ritieni che ogni uomo al mondo è naturalmente misogino?

Avatar utente
tersite
Messaggi: 573
Iscritto il: 16 dicembre 2005, 12:25
Località: pianeta terra

Messaggio da tersite » 16 luglio 2010, 18:09

Mirko siamo destinati a non capirci...
dico che sono misogino perché le donne mi fanno un po' paura e infatti ne sono sempre stato a distanza
odiare gli uomini io? Non credo proprio , al massimo posso essere invidioso di chi ha una vita sessualmente appagante
ma questo dal discorso uomo-donna non veniva fuori, comunque mi sembra che stiamo andando OT, qui si dovrebbe parlare di consulenza psicologica

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 16 luglio 2010, 18:20

tersite ha scritto:Mirko siamo destinati a non capirci...
dico che sono misogino perché le donne mi fanno un po' paura e infatti ne sono sempre stato a distanza
odiare gli uomini io? Non credo proprio , al massimo posso essere invidioso di chi ha una vita sessualmente appagante
ma questo dal discorso uomo-donna non veniva fuori, comunque mi sembra che stiamo andando OT, qui si dovrebbe parlare di consulenza psicologica

L'autrice del topic non ha chiesto una consulenza psicologica, ha chiesto del rapporto uomo-donna, in particolare del loro cervello, delle incomprensioni e del perché stanno insieme.

Questo thread ha mostrato che il rapporto uomo donna, almeno in alcuni individui, tipo te tersite, è stato completamente compromesso dalla propaganda femminista, perché ogni volta che si parla del rapporto tra i sessi viene fuori che le donne sono state oppresse per milioni di anni, che sono tutt'ora oppresse e che gli uomini hanno un debito da ripagare.

Io usavo i termini donna/maschietto per fare la parodia del pensiero femminista, tu li usi in modo serio, già basta questo per inquadrarti.

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 20 luglio 2010, 23:15

tersite ha scritto: ... dr.sa Arduino vigili , perché il mio radar ormai avvezzo avverte una forma di troll nell'utente Mirko2 :lol:
il modo migliore per difendersi dai troll è non dar loro spazio. Per quanto riguarda il mio ruolo, vigilerò.
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 20 luglio 2010, 23:18

mirko2 ha scritto:L'autrice del topic non ha chiesto una consulenza psicologica, ....
Le faccio presente che questo è un forum di consuelnza psicologica, quindi il richiederla è implicito nel posizionamento del post.
Ho scelto a suo tempo - quando ho rilevato la moderazione del forum - di dare spazio a tutti coloro che volessero dire la propria opinione a fianco della mia. Ma comunque questo rimane un forum di consulenza psicologica.
In ogni caso la sua opinione è gradita come quella di tutti, e la cortesia richiesta come a tutti.
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 21 luglio 2010, 19:47

Dr.ssa Eleonora Arduino ha scritto:
mirko2 ha scritto:L'autrice del topic non ha chiesto una consulenza psicologica, ....
Le faccio presente che questo è un forum di consuelnza psicologica, quindi il richiederla è implicito nel posizionamento del post.
Ho scelto a suo tempo - quando ho rilevato la moderazione del forum - di dare spazio a tutti coloro che volessero dire la propria opinione a fianco della mia. Ma comunque questo rimane un forum di consulenza psicologica.
In ogni caso la sua opinione è gradita come quella di tutti, e la cortesia richiesta come a tutti.
Ma si può sapere di che diavolo state parlando? Io qui sono l'unico che ha fatto consulenza psicologica a Marina. Ho risposto alle sue domande come meglio potevo, se proprio la sua richiesta deve essere classificata come "consulenza psicologica" giusto per darmi addosso.

Davide49 ed Eleonora stanno giocherellando in giro per il thread con cavolate varie, tersite si è messo a sparare cavolate femministe sentite in tv e ad insultarmi dandomi del troll quando ho provato a farlo ragionare. Dopodiché ha chiesto ad Eleonora di bannarmi dall'alto della sua superiorità morale, con la faccina che ride. Però a me sembrava che ridesse della sua stessa ignoranza più che di me.

A questo punto tersite ha pensato bene di dirmi che IO SONO OT, dopo avermi dato del troll, quando io invece sono l'unica persona seria qui che ha cercato di aiutare Marina. Chi è OT, chi risponde alla domanda del topic o chi lancia accuse di personali di trollaggio a chi cerca di rispondere?

gio86
Messaggi: 3
Iscritto il: 21 luglio 2010, 11:22
Località: Padova

Messaggio da gio86 » 21 luglio 2010, 22:25

Secondo me, a parte questioni sessuali/schiavistiche, uomini e donne stanno insieme proprio per la loro diversità, perché è stimolante e arricchente confrontarci con chi non è come noi. Le discussioni più infervorate (e soddisfacenti?) nascono tra persone di fedi (in qualunque ambito) diverse, non uguali. E stare con chi è differente ci permette di scoprire nuovi punti di vista, modi di vivere, modi di pensare. Ci fa crescere insomma. Infatti i due sessi iniziano a incontrarsi/scontrarsi alla pubertà, con la crescita.
Poi dal punto di vista pratico magari è più difficile mettersi d'accordo, ma lì si va sul personale, sul carattere del singolo, e io sinceramente trovo più o meno lo stesso grado di difficoltà tanto con le femmine quanto coi maschi.

mirko2
Messaggi: 145
Iscritto il: 12 aprile 2008, 1:53

Messaggio da mirko2 » 22 luglio 2010, 13:19

gio86 ha scritto:Secondo me, a parte questioni sessuali/schiavistiche, uomini e donne stanno insieme proprio per la loro diversità, perché è stimolante e arricchente confrontarci con chi non è come noi. Le discussioni più infervorate (e soddisfacenti?) nascono tra persone di fedi (in qualunque ambito) diverse, non uguali. E stare con chi è differente ci permette di scoprire nuovi punti di vista, modi di vivere, modi di pensare. Ci fa crescere insomma. Infatti i due sessi iniziano a incontrarsi/scontrarsi alla pubertà, con la crescita.
Poi dal punto di vista pratico magari è più difficile mettersi d'accordo, ma lì si va sul personale, sul carattere del singolo, e io sinceramente trovo più o meno lo stesso grado di difficoltà tanto con le femmine quanto coi maschi.
Non mi convince molto. In genere le persone scelgono le proprie amicizie e frequentazioni ed in genere scelgono persone molto simili a loro, stessa classe sociale, idee e comportamenti simili, spesso stesso lavoro etc.

Oggi specialmente la politica è diventata politica urlata, non ci si confronta più, ci si insulta e si danno tutte le colpe dei propri problemi all'altra parte, cosa che io trovo ridicola, perché alla fine tutte le parti dicono le stesse cose.

Inoltre questa differenza di idee, questo concetto di multiculturalismo, questa idea che diverso è bello, non mi convince per nulla, oggi il mondo è globalizzato e tutti pensano allo stesso stupido modo grazie alla tv, siamo di fronte al pensiero unico più totale che esista e "diverso è bello" paradossalmente è parte di questo pensiero unico.

Prova a dire qualcosa di leggermente diverso dal pensiero unico e troverai risatine, stigma sociale, discorsi moralistici o peggio discorsi tipo "bannatelo, incarceratelo, ammazzatelo", ossia discorsi in cui il tuo pensiero viene inquadrato nell'ambito criminale, mi è successo spesso.

Basta guardare un film qualsiasi, c'è un personaggio, il protagonista, che incarna tutti i valori dell'America, il cattivo invece è un oppressore che rappresenta i sudisti, i nazisti ed uno stato imperiale tipo Inghilterra quando l'America era una colonia.

Il personaggio principale è ovviamente femminista, pro potere del popolo, antioppressione che combatte per la libertà ed alla fine sconfigge il cattivo.

Anche tutta la storia è stata ridotta ad un periodo unico tutto uguale di oppressione femminile, come ci ha mostrato tersite, altro che multiculturalismo, il pensiero unico Orwelliano vuole che il mondo sia stato sempre uguale ad oggi.

L'unica che si è opposta un pochino è stata la Chiesa e guardate che è successo.

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 22 luglio 2010, 14:56

Che il femminismo rischi di sconfinare nell'antimaschilismo, è un rischio concreto.
Ma a me, mirko, sembra che il tuo sia semplicemente un antifemminismo, peraltro piuttosto stereotipato.

E' vero che spesso si tende a cadere nell'autocommiserazione e nella lotta "ideologica" tra uomini e donne, così come è vero che nella storia non sempre la posizione della donna è stata di sottomossione, ma questo non mi sembra motivo sufficiente per negare l'esistenza e la diffusione di un pensiero che vede la donna come gregaria delle esigenze dell'uomo.
Così come l'esistenza di un pensiero che vede l'uomo come egoista e oppressore.

Nella mia umile opinione però, ogni persona e ogni pensiero andrebbe giudicato a sè. Essere uomini o donne non significa automaticamente essere superiori o inferiori, oppressi o oppressori, liberi o schiavi.

Quanto alla "sacra romana chiesa", è misogina da millenni. E con le donne proprio non riesce ad avere un rapporto sereno. Eviterei di portarla ad esempio.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”