La mia mente contro la mia mente

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Bloccato
Cyara
Messaggi: 76
Iscritto il: 19 giugno 2006, 8:04

La mia mente contro la mia mente

Messaggio da Cyara » 19 giugno 2006, 8:19

Salve a tutti
sono Cyara e da poco sono entrata a far parte di questa virtual community,mi sono presentata in un'altra discussione.
Volevo parlarvi un pò di me....è da un bel pò di tempo che mi sto letteralmente "psicanalizzando", perchè c'è un problema che mi fa impazzire e anche perchè nessuno ha saputo finora darmi una risposta adeguata.
Io ho sempre pensato che l'amore fosse un sentimento forte, che andasse contro tutto e tutti pur di crescere...dovrebbe essere così.
Un anno fa è finita una storia importante per me, l'ho kiusa io perkè credevo di nn amarlo, in effetti forse non l'amavo perchè fisicamente non mi attraeva moltissimo (nn voglio sembrare superficiale, ma è cosi), e mi venivano tanti dubbi. Però ancora oggi ci sto male, lo penso, e mi deprimo. Cosa mi turba? Il fatto che sin dall'inizio mia madre non ha visto di buon occhio questo ragazzo e me ne parlava male, vietandomi anche certe cose (ora infatti il rapporto tra me e lei non è più confidenziale,mi sono allontanata molto da lei). Era limitante al massimo, e cattiva.
Ora mi chiedo....fino a che punto ci possono essere condizionamenti esterni?Cioè io credo che se cè amore , vero amore, non ci si lascia condizionare....ma io ho paura di aver subito comunque un'influenza esterna. Cosa me lo fa pensare? Che a me all'inizio questo ragazzo nn piaceva tanto però l'ho iniziato a freuquentare ugualmente pensando che potesse scoccare la scintilla perchè caratterialmente mi piaceva tanto...e allora mi chiedo: è possibile che mia madre abbia bloccato la nascita di questa scintilla?Magari non l'amavo ma avrei potuto se lei non avesse infierito? :cry:
Io ho bisogno di una risposta a questa domanda perkè mi sta tormentando, perkè io ho sempre visto l'amore come un sentimento puro che se deve nascere nasce e basta. Ma mi rendo anke conto ke io nn l'ho vissuta bene per colpa di mia madre e altre persone....
Aiuto vi prego...non so ke fare.....preferirei tornare da lui e prendere un palo piuttosto che restare così, senza capire :(
Non giusto che un amore non sbocci per colpa di altre persone...dov'è finita la spontaneità dei sentimenti?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 19 giugno 2006, 8:51

guarda,io personalmente lascerei il discorso mamma fuori. semmai poteva fare l'effetto opposto, meno lei lo voleva più tu ti accanivi.
iniziarea frequentare razionalmente che poi l'amore viene...di nuovo mah...all'inizio un po' di farfalle nello stomaco le devi sentire,l'amore non è una cosa che si decide a tavolino...
non scrivi quanti anni hai forse sei giovane giovane.
io ti dico che se l'amore deve nascere nasce a basta e sono anche convinta che se nasce non ci sono domande,si sa e basta. se ci si interroga di continuuo sul fatto se sia amore o meno è una spia di 'allarme'
e poi sei arrivata anche a lasciarlo,vuol dire che non stavi proprio bene altrimenti non lo avresti fatto no!? la tua è una fissazione credo..credo più per riavere la storia che la persona,non so. cmq è semplicissimo, prova a frequentarlo ancora, chi torna alla strada antica trova la stessa fatica...se sarai felice (non per 15 giorni eh) allora vuol dire che lo amavi,ma se più probabilmente ricomincerai a temestarti di domande allora...

Cyara
Messaggi: 76
Iscritto il: 19 giugno 2006, 8:04

Messaggio da Cyara » 19 giugno 2006, 9:25

:P Ho 22 anni......devo ancora crescere lo so
Ma ti ringrazio per la risposta . Io voglio credere che la scelta sia stata mia e basta!
Perchè forse è proprio come dici tu...quando deve nascere, nasce e basta :)

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 giugno 2006, 9:30

'sta domanda mi gironzola per la testa:secodno voi quando inziiamo a fare pensieri di "lo amo?non lo amo?lo lascio?ci resto?" vuol dire che è tutto finito e quindi meglio troncare?

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 19 giugno 2006, 9:39

quello che non capisco è perchè mai dovrebbe nascere in una persona che sta bene e ama il suo compagno. quindi a priori,perchè deve nascere?non dovrebbe. ma poi..se te lo chiedi una volta ok,2,va beh...ma se diventa una roba ossessiva è un chiaro segno penso..

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 giugno 2006, 9:41

beh a volte succede che se ti danno tutti contro da qualsiasi lato inizia razionalizzare quei sentimenti e lì hai chiuso.poi se da lì arrivi a lasciare credo che la risposta sia che non lo ami.ma i dubbi gli altri te li fanno venire eccome.specie se sono i tuoi genitori

Twilight
Messaggi: 3356
Iscritto il: 26 febbraio 2006, 19:44

Messaggio da Twilight » 19 giugno 2006, 9:51

mah guarda...io non ho parlato per un anno con mio papà,ma non ho razionalizzato il sentimento. anche mia cugina ha fatto lo stesso col suo ex ragazzo, e invece è proprio dopo che è stato accettato dal padre che lei dopo un po' ha capito di non amarlo,dopo 4 anni. e non ha parlato col padre per un anno anche lei. io credo invece che l'effetto del fatto che gli altri ti scoraggiano è quello opposto,cioè di farti attaccare ancora di più.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 giugno 2006, 10:09

se non ci parli per un anno è un conto.se i tuoi tutti i santi giorni ti fanno la ramanzina è un altro.a me per lo meno è capitato questo.

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 19 giugno 2006, 10:16

Lala ha scritto:'sta domanda mi gironzola per la testa:secodno voi quando inziiamo a fare pensieri di "lo amo?non lo amo?lo lascio?ci resto?" vuol dire che è tutto finito e quindi meglio troncare?
affascinante interrogativo che non mi sono mai posta in vita mia-ottimo, davvero ottmo- un punto su cui riflettere.
direi che per me funziona così: grande attrazione, e conseguente innamoramento.
poi se succede di mettermi con la persona interessata l'amore vero e proprio viene dopo...mah tempi differenti.a volte giorni, a volte mesi...
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 giugno 2006, 10:27

va bene vale ma non hai risp :lol: se a un certo punto inizia farti quelle domande vuol dire che già non rpovi più niente?

Avatar utente
Vale
Messaggi: 2903
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 19:00
Località: Milano

Messaggio da Vale » 19 giugno 2006, 10:36

ah ups scusa disattenzione...
per esperienza dico quando inizio a chiedermi non tanto lo amo o non lo amo-perchè onestamente non me lo son mai chiesta, mi è capitato chiedermi, lo amo ma è giusto che stiamo insieme? o ci dovremo alsciare?-
lì la storia è finita. almeno per me.
Tutte le volte che altri sono d'accordo con me ho sempre la sensazione di avere torto.
Più si analizzano gli altri, più scompare ogni ragione d'analisi.
Solo chi è intellettualmente perso si mette a discutere.

Cyara
Messaggi: 76
Iscritto il: 19 giugno 2006, 8:04

Messaggio da Cyara » 19 giugno 2006, 10:55

Io credo ke nn sempre sia così...cioè nn sempre se uno inizia ad avere dubbi è perkè non ama. I dubbi possono scaturire da tante cose, bisogna capire l'origine credo.
E' vero pure che attrazione porta ad innamoramento (a volte), infatti a me è l'attrazione che è venuta a mancare.
Io credo ke se uno è innamorato però nn arriva a lasciare , è solo ke io ho paura di essere stata bloccata sin dall'inizio!!! Ho paura che se poteva nascere qualkosa nn è nato per colpa di mia madre e company....
Ma io nn ci voglio credere :?

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 giugno 2006, 11:03

anche io ho questi dubbie ma credo che siano altre cose ad aver rovinato il rapporto tra di noi.voi andavate d'amore e d'accordo?ti piaceva tutto di lui?

Cyara
Messaggi: 76
Iscritto il: 19 giugno 2006, 8:04

Messaggio da Cyara » 19 giugno 2006, 11:09

Noi andavamo d'amore e daccordo....caratterialmente eravano come un puzzle, ci completavamo....ma fisicamente nn c'era quell'attrazione forte che , soprattutto all'inizio, ti fa sentire le farfalle nello stomaco.
Il punto è ke io so ke forse nn provavo amore, perkè dall'inizio io sentivo una sorta di mancanza sul piano fisico ma ....nn voglio essere ripetitiva, ma io ho solo paura ke dall'inizio del rapporto sono stata "bloccata" nella crescita del sentimento ( anke se sarebbe un pò strano)...

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 19 giugno 2006, 11:19

guarda ti capisco perfettamente.ma chiediti:potresti stare tutta la vita con uno che non ti attira?insomma,anbche se i avessero bloccato se uno ti piace ti piace e basta.mica puoi farci tanto!invece a te sta cosa proprio non è partita.il che vuol dire una cosa sola... :D

Bloccato

Torna a “Forum di consulenza psicologica”