Errore?

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
Samuele
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 novembre 2012, 15:36

Errore?

Messaggio da Samuele » 22 novembre 2012, 16:21

Salve, scrivo su questo forum per avere un parere su una scelta molto importante per me.
Comincio dicendo che sono un ragazzo di 18 anni e da 3 anni soffro di " alopecia androgenetica " ( perdita dei capelli per capirci meglio ). purtroppo questa mia "malattia" negli ultimi anni ha cambiato profondamente il mio modo di vivere.. sto diventando sempre più introverso, e ormai uscire di casa la mattina sta diventando una tortura poichè la paranoia che la gente, i miei compagni di classe, i miei amici notino questo problema mi logora dentro. Sono sempre a disagio ed in imbarazzo e per questo mi sto pian piano isolando. Quest'estate ho trovato il coraggio di rasarmi quasi a zero.. il primo mese delle vacanze estive l'ho passato in casa, poi miracolosamente pian piano mi sono ricresciuti molti dei capelli che avevo perso durante questi anni, insomma sono rinato: Ero sicuro di me, mi piacevo, facevo tutto quello che mi passava per la testa e non avevo paura di niente. Probabilmente luglio agosto e settembre sono stati i migliori mesi che ho passato negli ultimi anni di vita. Purtroppo il sogno è durato poco.. qualche giorno prima di tornare a scuola ho avuto la malaugurata idea di andarmi a far accorciare i capelli da un barbiere veramente pessimo che mi ha conciato malissimo.. ( durante l'estate mi ero fatto accorciare più volte i capelli senza nessun problema da un altro barbiere ). Non mi piacevo più, avevo vistosi diradamenti sulla testa e da quel giorno è riiniziato il mio calvario, e psicologicamente distrutto ho riiniziato a perdere i capelli.
Ora ho intenzione di rifare la stessa cosa di quest'estate, rasarmi per poi stare a casa un mese senza vedere nessuno aspettando che mi ricrescano i capelli.. e tornare dopo le vacanze natalizie. La domanda che pongo: è una cosa giusta? Perderei circa una ventina di giorni di lezione e non sono sicuro neanche di ottenere gli stessi risultati di quest'estate.. Ma dal mio punto di vista è l'unica possibilità che ho, perchè ormai non riesco più ad andare avanti in questo modo.
fatemi sapere cosa ne pensate.. grazie per l'attenzione.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Errore?

Messaggio da Davide49 » 22 novembre 2012, 18:17

Samuele ha scritto:Salve, scrivo su questo forum per avere un parere su una scelta molto importante per me.
Comincio dicendo che sono un ragazzo di 18 anni e da 3 anni soffro di " alopecia androgenetica " ( perdita dei capelli per capirci meglio ). purtroppo questa mia "malattia" negli ultimi anni ha cambiato profondamente il mio modo di vivere.. sto diventando sempre più introverso, e ormai uscire di casa la mattina sta diventando una tortura poichè la paranoia che la gente, i miei compagni di classe, i miei amici notino questo problema mi logora dentro. Sono sempre a disagio ed in imbarazzo e per questo mi sto pian piano isolando. Quest'estate ho trovato il coraggio di rasarmi quasi a zero.. il primo mese delle vacanze estive l'ho passato in casa, poi miracolosamente pian piano mi sono ricresciuti molti dei capelli che avevo perso durante questi anni, insomma sono rinato: Ero sicuro di me, mi piacevo, facevo tutto quello che mi passava per la testa e non avevo paura di niente. Probabilmente luglio agosto e settembre sono stati i migliori mesi che ho passato negli ultimi anni di vita. Purtroppo il sogno è durato poco.. qualche giorno prima di tornare a scuola ho avuto la malaugurata idea di andarmi a far accorciare i capelli da un barbiere veramente pessimo che mi ha conciato malissimo.. ( durante l'estate mi ero fatto accorciare più volte i capelli senza nessun problema da un altro barbiere ). Non mi piacevo più, avevo vistosi diradamenti sulla testa e da quel giorno è riiniziato il mio calvario, e psicologicamente distrutto ho riiniziato a perdere i capelli.
Ora ho intenzione di rifare la stessa cosa di quest'estate, rasarmi per poi stare a casa un mese senza vedere nessuno aspettando che mi ricrescano i capelli.. e tornare dopo le vacanze natalizie. La domanda che pongo: è una cosa giusta? Perderei circa una ventina di giorni di lezione e non sono sicuro neanche di ottenere gli stessi risultati di quest'estate.. Ma dal mio punto di vista è l'unica possibilità che ho, perchè ormai non riesco più ad andare avanti in questo modo.
fatemi sapere cosa ne pensate.. grazie per l'attenzione.

ciao Smuele.
ricordo che quando andavo al liceo, tanti anni fa, un mio compagno di classe un giorno venne a scuola coi capelli rasati a zero. non aveva un motivo particolare per farlo, semplicemente gli andava così. e dunque? dove sta il problema?

la questione sta tutta lì: fare quello che si vuole, quello di cui si ha bisogno, essere se stessi, e fregarsene, ma fregarsene ma fregarsene davvero COMPLETAMENTE pensa la gente. il problema non sono i capelli, ma il nostro timore di come ci vedono gli altri, il bisogno di sentirci confermati attraverso il loro giudizio positivo (in questo caso pure estetico). insomma, farci più autonomi.

vorrei tu ridimensionassi un po' la questione in rapporto agli altri.
comosco un ragazzo più giovane di te che da un giorno all'altro ha dovuto imparare a stare con gli altri (e soprattutto con se stesso) su una sedia a rotelle, e ci starà per sempre.
anni fa avevo un collega col volto molto molto deturpato da una malattia, e lavorava e stava in mezzo a tutti lo stesso.

da quello che hai raccontato, vorrei essere autonomo pure dal barbiere, mi prenderei una macchinetta elettrica e taglierei e taglierei e taglierei finché mi pare, e della lunghezza che mi pare. magari starei pure attento alle fasi lunari, dicono che in luna crescente ricrescano più in fretta. sarà vero? non lo so, ma magari c'entra. magari fai una ricerca su internet.
ciao

Samuele
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 novembre 2012, 15:36

Re: Errore?

Messaggio da Samuele » 23 novembre 2012, 18:45

Davide: capisco perfettamente il tuo punto di vista.. non sai quante volte i miei genitori mi hanno detto le tue stesse parole. Non sto assolutamente dicendo che il mio problema sia più grave di quelli che hai citato tu, anzi lo so benissimo che ci do un importanza esagerata e che dovrei ridimensionare questa mia paura.. Ma fidati quando ti dico che in 3 anni ho provato ogni singolo giorno a vivere come una persona normale, e ancora oggi non ci riesco. L'unico periodo in cui stavo bene era quando ero apparentemente guarito.. è per questo che voglio effettuare l'escamotage che ho utilizzato quest'estate. Anche se so benissimo che probabilmente non risolverà un bel nulla. Se hai altri consigli per superare il blocco che ho dentro mi faresti un gran favore :)

Angelica: Purtroppo ti devo dare proprio ragione :(

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Errore?

Messaggio da Davide49 » 23 novembre 2012, 18:54

un miliardo di adolescenti hanno mille paure, e se non sembra è solo perché stanno imparando a nasconderle bene.
non ti serve a niednte ripeterti che sei fragile, che non ce la fai, o cose del genere, anzi fa solo male, e poi non è giusto. cerca di non strapazzarti con le parole, di non ferirti con le parole, cerca di volerti bene. devi essere tu il tuo primo amico.
abbiamo tutti le nostre fragilità, anche noi adulti (basta che leggi questo forum).

ipotesi: e se il "problema" vero non fossero i capelli ma la fatica di crescere? se i capelli fossero la valvola di sfogo necessaria per esprimere una tensione?
stai con gli altri, tuffati nella vita, fai musica, fai dello sport, sii te stesso, fatti conoscere come sei. chi ha occhi aperti, ti saprà apprezzare come sei, gli altri mandali a quel paese e vai per la tua strada.
Samuele, secondo me, prima viene la tua serenità, poi i capelli.
ciao.

Samuele
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 novembre 2012, 15:36

Re: Errore?

Messaggio da Samuele » 23 novembre 2012, 20:50

Davide: Sapessi quanta forza mi danno le tue parole! Grazie davvero.
Solo un ultima cosa.. quindi secondo il tuo parere è solo un errore quello di stare a casa per un mese aspettando che mi ricrescano i capelii?

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Errore?

Messaggio da Davide49 » 23 novembre 2012, 21:00

secondo me sì, sarebbe solo un errore, sarebbe un farti del male ingiustamente. perché doversi nascondere?
tu non hai niente da nascondere a nessuno.
tagliati i capelli come ti pare, anche a zero e vai in giro a testa alta e sii te stesso, e goditi dicembre e le feste come ti piace di più, che ne hai diritto.

piuttosto ti chiedo hai mai fatto qualche esame medico x i tuoi capelli presso un medico tricologo? anche per escludere una alopecia psicosomatica (vedi su internet).
ciao

_Angelica
Messaggi: 40
Iscritto il: 17 ottobre 2012, 1:24

Re: Errore?

Messaggio da _Angelica » 23 novembre 2012, 21:03

Samuele ha scritto:Davide: Sapessi quanta forza mi danno le tue parole! Grazie davvero.
Solo un ultima cosa.. quindi secondo il tuo parere è solo un errore quello di stare a casa per un mese aspettando che mi ricrescano i capelii?
Ma sì, credo che abbia ragione Davide.
Ultima modifica di _Angelica il 23 novembre 2012, 21:41, modificato 1 volta in totale.

Samuele
Messaggi: 4
Iscritto il: 22 novembre 2012, 15:36

Re: Errore?

Messaggio da Samuele » 23 novembre 2012, 21:33

Bè dal mio punto di vista non sarebbe un male completo, avrei tempo di dedicarmi per questo periodo a ciò che mi piace fare e che mi fa star bene ( sport,studio e altre passioni ) recuperando la tranquillità non avendo paura del giudizio altrui.. Certo, il livello di relazioni sociali sarebbe minimo, però quelle sono sicuro di recuperarle in seguito. Comunque terrò in considerazione le tue parole e farò questa cosa solo se dovessi raggiungere il limite di sopportazione.
Sisi, sono in cura da un tricologo che mi ha appunto diagnosticato l'alopecia androgenetica, anche se sono sempre più convinto che il mio stato psicologico influisca enormemente sulla cura che mi ha prescritto.
La cosa interessante è che capisco benissimo che mi sto autoimponendo delle limitazioni ma non riesco a reagire.. Ci vuole una bella forza di volontà.

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”