non ce la faccio più..aiutatemi

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
Jinny002
Messaggi: 1
Iscritto il: 3 dicembre 2012, 11:52

non ce la faccio più..aiutatemi

Messaggio da Jinny002 » 3 dicembre 2012, 12:23

Salve a tutti, sono nuova e mi sono iscritta per chiedere una consulenza.
Da sempre avverto come un profondo stato di solitudine(sin da bambina)..ho paura di essere abbandonata e non essere più considerata dagli altri. Ci sono voluti anni prima di arrivare a questo ultimo ragionamento, perché prima mi sentivo sempre angosciata e non sapevo cosa fare con gli altri..poi successivamente andando dalla psicologa ho capito che mettevo in atto schemi mentali per allontanare gli altri prima che loro allontanassero me..attualmente con la psicologa stiamo lavorando su il mio rapporto attuale con gli altri, ma mi chiedo se sia più utile lavorare sul mio passato..un passato molto difficile che mi condiziona ancora oggi! Soprattutto quando sono con gli altri ci ripenso e mi isolo..non so più cosa fare, mi sento così confusa e sto allontanando tutto e tutti, inoltre sono molto irritabile e in questi giorni avverto un forte senso di malessere nella bocca dello stomaco..non riesco più a fare nulla..mi distraggo sempre pensando a cose passate.. cosa sarebbe più opportuno lavorare in sede di analisi?

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Re: non ce la faccio più..aiutatemi

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 17 dicembre 2012, 11:06

in analisi è bene lavorare quello che c'è... sembra banale ma non sempre si ricorda che l'analisi ha la sua utilità quando viene espresso quanto si pensa, si vive, si sente senza remore: è prorpio questo apporto di vissuti vivi e attuali che fa la grande forza della terapia analitica.
Mi sembra di capire che lei ha un suo terapeuta: quindi si rivolga a lui/lei per lavorare insieme. La sofferenza può a volte essere molto forte, possiamo affrontarla e conoscerla er quello che ci dice e ci suggerisce
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”