riluttanza agli obblighi familiari

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
dorothy
Messaggi: 1
Iscritto il: 3 marzo 2013, 1:33

riluttanza agli obblighi familiari

Messaggio da dorothy » 3 marzo 2013, 2:28

Salve,
l'inquietudine mi spinge a scriverle..
Sono una ragazza di 29 anni...non mi definisco donna perchè mi sento ancora così bambina!
Ho un lavoro, un ragazzo e purtroppo ultimamente problemi con gli amici. Prima era il contrario: tanti amici, mai un fidanzato! :)
Sono stata spesso in cura da psicologi o psichiatri. Sono stata bulimica e fobica. Col tempo e le terapie sono guarita, certo qualche piccola fobia c'è ma è gestibilissima, prima erano paralizzanti.
Perchè le scrivo...perchè ho paura di ricadere nel tunnel buio da cui sono uscita. Il mio problema adesso sono gli obblighi familiari. E non parlo di fare la spesa o pulire casa...mi spiego meglio. Io vivo con il mio ragazzo, in una città non molto lontana da dove vivono i miei, dove io lavoro e lui studia. Il fine settimana lo trascorro nella casa dei miei, e per me cominciano i dolori! I miei lavorano ancora, hanno una pizzeria che da piccola ho sempre odiato perchè sottraeva (per la verità non molto) tempo alla mia libertà di ragazzina. Certo, da adulta capisco che i miei avevano bisogno di una mano, e non sono arrabbiata. I miei hanno bisogno di una mano anche adesso, mia madre è sempre stanca, mio padre invecchia- Inoltre c'è mia nonna, alla quale non sono legata, che vive da sola ed è una costante preoccupazione per mia madre che non riesce a vivere in pace. In tutto questo, io guardo e osservo, a volte faccio anche qualcosa di concreto, mi sforzo di dare una mano ai miei, di andare a trovare mia nonna, ma sono più le volte che rimango ferma perchè NON voglio fare nulla. E così i sensi di colpa crescono e ho una terribile paura che mi divorino!
La prego, attulamente non posso permettermi di entrare in cura...mi faccia vedere la luce!
Doriana

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Re: riluttanza agli obblighi familiari

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 10 aprile 2013, 23:53

mah... io credo che sia necessario vivere la propria vita, uscendo da quello schema familiare che fa restare sempre legati come in un clan... ma è un'opinione da persona, non da esperto.
Di certo ciascuno deve trovare la propria strada di realizzazione, non si fanno i figli per assicurarsi la vecchiaia, ma per dare avvio a una nuova vita. e la propria vita anziana deve commensurarsi alle proprie forze, senza sacrificare nessuno. e questo invece è un parere da esperto :)
Notazione: spesso ossessioni e fobie sono il risultato di una educazione troppo doveristica e richiedente... non so se la riguarda
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”