Paura delle reazioni delle persone a cui sono legata affetti

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
Camilla82
Messaggi: 1
Iscritto il: 15 maggio 2013, 20:44

Paura delle reazioni delle persone a cui sono legata affetti

Messaggio da Camilla82 » 15 maggio 2013, 21:17

Buonasera, vi scrivo per chiederVi di aiutarmi a capire cos'ho che non va? Cos'ho sbagliato? Sono le domande che mi assillano ogni maledetto giorno, ed ogni volta che ci penso mi vien da piangere... Cercheró di non dilungarmi troppo, ma comunque cercando di esprimere tutto, visto che tutto quello che sto x scrivere non l'ho mai espresso a nessuno, perché ho paura, paura di perdere quei legami, paura di essere giudicata e della solitudine... Vista da fuori la mia vita é apparentemente normale...Ho 30 anni, fidanzata da sette con un ragazzo, con cui peró subito all'inizio della storia scopro di aver un legame di parentela (i nostri nonni erano fratelli)...dopo una litigata con i miei genitori che non vogliono accettare la storia, credo piú che altro x il giudizio dei parenti e amici, decido di nascondere il tutto e continuare per la mia strada, x' dopo una serie di delusioni, finalmente mi sento serena...Oggi a distanza di tutto questo tempo, non ho ancora avuto il coraggio di parlare con i miei di spiegare come stanno le cose...premetto con loro non ho mai avuto un rapporto aperto, mai parlato di cose personali, forse x il distacco precedente a causa del lavoro, si sono spaccati la schiena x farmi vivere "bene" forse tralasciando un pó il rapporto umano ed affettivo...fino all'etá di 20anni dal lunedí al venerdí vivevo da mia nonna...il rapporto s'era rotto un pò di più nell'adolescenza x le solite ragazzate, e credo che l'ulteriore stacco fu lo screzio di questa storia...ora m trovo ad un bivio, o gliene parlo in modo da poter continuare il rapporto serenamente e poter costruire una mia famiglia (ma ho paura di parlare,non so da dove cominciare ne cosa dire...ho paura che si arrabbino e non mi parlino piú) o pongo fine alla mia storia (a cui fino a poco tempo fa credevo di poter proseguire a testa bassa anche senza l'appoggio dei miei)....non so che fare...sto male...piango...ho sfoghi cutanei,perdo capelli ed il cuoio cappelluto mi si desquama, m han detto che la causa è forte stress...da una parte penso:posso dare una delusione del genere ai miei?hanno solo me,si meritano tutto questo? Dall'altra ho il mio ragazzo,a cui non ho mai esposto tutte le mie paure, che mi fa pressione..io sto bene con lui,ma non ho la forza di affrontare questo...non ho molti amici e la mia vita sociale é legata a lui, se dovessi lasciar tutto che farei da sola?a 30 é impossibile rifarsi una vita sociale da zero...non so cosa fare......mi devo rivolgere a qualche specialista?

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Re: Paura delle reazioni delle persone a cui sono legata aff

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 1 giugno 2013, 23:52

Salve Camilla, essere così condizionati dal parere dei propri genitori, a 30 anni, indica qualcosa di problematico. Capisco che non sia facile, tuttavia la propria vita infine va vissuta indipendentemente. Forse questo però è il sintomo di qualche problema più profondo, forse di dipendenza affettiva, che andrebbe sciolto, più facilmente con l'aiuto di uno psicologo.
Cerchi aiuto, perchè tanta angoscia è sproporzionta al problema.
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”