Help

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
jolanda
Messaggi: 1
Iscritto il: 24 maggio 2013, 16:05

Help

Messaggio da jolanda » 24 maggio 2013, 16:22

Buona sera,
non so veramente a chi rivolgermi e spero che qualcuno mi possa dare un consiglio. Sto insieme al mio ragazzo da 3 anni, passati stupendamente, un rapporto veramente profondo. QUando l ho conosciuto veniva da un perioodo molto brutto, ha avuto un incidente in macchina, mentre guidava lui, e il suo migliore amico e' rimasto paralizzato dal collo in giu'. Lui ha fatto sempre fatica a parlarne e non e' mai andato da uno psicologo, ma ha lasciato la citta' per 2 anni e c'e' tornato grazie a me, che l'ho convinto ed accompagnato.Lui ha semre detto ke io gli ho ridato il sorriso e la voglia di vivere, fino a quando qualche settimana fa e' slatato fuori dicendo che nn sente piu' quello ke provava prima, che prima ero il motivo della sua gioia ed adesso non piu'. Dice che si sente vuoto e solo, che non riesce a darmi quello che mi merito e quindi mi lascia piuttosto che tenermi in mezzo e che lui ha sempre allontanato le persone che lo amano, a partire da sua madre.
Allo stesso tempo, piange e mi dice che non trovera' mai una come me e che nn si immagina la sua vita senza di me, ma che pero' ha bisogno di stare solo. Il pbl e' che viviamo insieme e per il momento non possiamo cambiare casa, almeno un mese ancora, ed io nn so se stargli vicino e fargli sentire che ci sono o lasciarlo solo ed essere indifferente.Lui diventa sempre piu' freddo e distaccato, dice che si allontana cosi' io soffro meno, e non so se standogli vicino, gli posso sembrare pesante e farlo allontanae di piu'. Gli amici mi dicono di lasciarlo in pace, che il suo motivo e' solo perche' nn mi ama piu', ma io sn convinta che ci sia altro. Anche lui stesso nn si rende conto di come possa essere possibile che da un giorno all altro nn mi ami piu', quando sono la cosa piu' bella della sua vita.
Grazie per qls consiglio mi possiate dare.

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Re: Help

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 1 giugno 2013, 23:59

Non so se si tratta proprio di un evento "da un giorno all'altro". Da un giorno all'altro le cose possono precipitare, ma certamente ci sono dei precedenti.
Può darsi che il sentimento sia mutato, può darsi che sia stato nutrito dalla gratitudine e dal bisogno, e ora che le cose vanno meglio, il sentimento si ridimensiona, cambia... è da verificare. Che lui possa essere triste e addolorato di questo mutamento non significa che il cambiamento non ci sia, anche per chi smette di amare è una perdita dolorosa.
Questa ovviamente è un'ipotesi, la sua accuratezza va verificate nel tempo. Per ora credo che la cosa migliore sia lasciare che lui chiarisca le sue idee senza imporsi: immagino che questo sia molto brutto per lei, e porti molta sofferenza. Del resto, però, insistere non fa che aggravare il problema, mentre sentire la sua mancanza potrebbe essere illuminante.
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”