Pagina 1 di 1

PRESENZA NEL FORUM

Inviato: 18 marzo 2014, 1:12
da Dr.ssa Eleonora Arduino
Vi ricordo che non mi è più possibile essere molto costante e frequentemente presente nel forum. Provvederò a rispondere alle richieste esplicitamente rivolte a me all'incirca una volta al mese.
Pertanto vi invito a segnalarmi eventuali problemi che si verificassero tramite messaggi privati.
Vedo che alcuni utenti "storici" stanno facendo un buon lavoro di presenza e li ringrazio sentitamente.

Re: PRESENZA NEL FORUM

Inviato: 27 maggio 2014, 15:33
da Laura1966
Buongiorno Dott.ssa.
Mi sono appena iscritta e per me è molto difficile parlare del mio problema.
Non sono abituata a parlare con estranei, ma ho capito che è venuto il momento di farmi aiutare.
Sto attraversando un periodo molto difficile con mio marito.
Sono sempre stata forte psicologicamente, ma non so per quanto potrò andare avanti.
Ho bisogno di capire come posso comportarmi con lui, è una persona che si sente padrone di fare quello che vuole, di decidere e, inutile dirlo, è di quelle persone che non sbagliano mai.
Mi umilia continuamente e mi disprezza. Sono arrivata a un punto che non ce la faccio più. Ho provato in tutte le maniere a migliorare la situazione, ma più dico la mia e peggio è.
Continuo a dirgli le stesse cose, a farlo ragionare, ma ormai lui mi valuta una nullità.
E' da settembre che per ragioni di scuola dei miei figli, sono riuscita a trovarmi un alloggio in un'altra città, con il suo consenso, ma da allora le cose sono peggiorate.
La sua cattiveria è aumentata e va anche in giro a criticarmi.
Litighiamo sovente al telefono, ma tanto il risultato è sempre lo stesso: lui vuole sempre avere ragione.
L'unica nota positiva è che sia io che i miei figli quando non lo vediamo o sentiamo, siamo più tranquilli.
Questa è solo una breve sintesi.
La ringrazio per la sua attenzione.
Laura

Re: PRESENZA NEL FORUM

Inviato: 27 maggio 2014, 16:05
da Dr.ssa Eleonora Arduino
cara Laura, mi sembra che lei abbia già trovato la sua risposta. dove si trova meglio? so che sembra troppo facile e invece non lo è. tuttavia il nostro cuore sa dove andare, è la nostra mente che si fa mille problemi. anche i suoi figli dimostrano la stessa certezza. Questo non significa chiudere le porte, ma aprirle a condizioni più giuste e accettabili.

nota tecnica: apra un suo post se vuole tenere una discussione, questo post è un avviso di altro argomento.