Escluso

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
fabio1990
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 febbraio 2017, 21:21

Escluso

Messaggio da fabio1990 » 28 febbraio 2017, 2:38

Buona sera a tutti.
Sono una persona abbastanza socievole e tranquilla, che non si comporta male con nessuno e che, anzi, se può dare una mano lo fa volentieri. Eppure, nelle ultime settimane sono stato progressivamente escluso dal gruppo di colleghi, in particolar modo da quello di miei coetanei, fra cui una persona con cui parlavo spesso. Lo studio in cui lavoro è in fondo al corridoio, così quando gli altri staccano e vanno a pranzo, ormai non mi chiamano più, ma mi salutano, quando li incrocio, con nonchalance; percepisco da loro qualcosa, ma non so cosa...

Cosa posso fare? Chiedere spiegazioni? Aspettare? Perché mi fanno questo se non ho mai fatto loro nulla di male?

Mi sentivo bene nel mio nuovo lavoro, ora mi sento solo... E non parlo di compagnia per perdere tempo, parlo di sentirmi inadeguato senza capirne il motivo... E forse è proprio il non capire che mi manda in bestia e al contempo stare male.

Grazie
Fabio

Avatar utente
*TIZIANA*
Messaggi: 44
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 12:59

Re: Escluso

Messaggio da *TIZIANA* » 28 febbraio 2017, 13:41

Ciao Fabio, benvenuto qui. Azzardo un'ipotesi: invidia nei tuoi confronti?

fabio1990
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 febbraio 2017, 21:21

Re: Escluso

Messaggio da fabio1990 » 1 marzo 2017, 21:03

Non ne ho idea... Espongo un po' meglio la situazione.
A novembre inizio la specializzazione post-laurea di medicina, iniziando praticamente da zero in questo ambito (poiché è un ambito un po' di nicchia e la mia tesi ha riguardato altro). All'inizio arranco un po', anche perché avevo ancora i sintomi di un'ernia del disco e faccio tutti i giorni tre ore di pendolare sui mezzi pubblici... Quindi i primi due mesi sono andato a rilento. Da un po' non ho più alcun male, mi sono orientato nel lavoro e va progressivamente meglio, ma in contemporanea ho iniziato a notare un distacco via via maggiore da parte, credo, di diverse persone, compresi questi miei colleghi specializzandi. Con una dei tre credevo si stesse instaurando un bel rapporto lavorativo (solo quello, essendo felicemente fidanzato da quasi sette anni), ma anche lei ora mi snobba come gli altri...

Di mio sono abbastanza estroverso, non sono volgare... Credo di avere il giusto equilibrio.
Non pretendo di essere accettato da chi non mi vuole, ma almeno vorrei capirne il motivo. Ho una paura fottuta di essere al centro di un giro di derisioni (non ho alcuna prova, è una mia paura)...

Vorrei prendere almeno quella con cui parlavo di più e chiederle spiegazioni, ma ho paura di passare per piagnone.

Sembra che con me alcune persone si sentano a disagio... Non mi è mai capitato prima d'ora

Avatar utente
*TIZIANA*
Messaggi: 44
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 12:59

Re: Escluso

Messaggio da *TIZIANA* » 2 marzo 2017, 11:17

Ciao Fabio, non so che dirti... qualcuno potrebbe aver parlato male alle tue spalle? Magari qualcuno potrebbe aver sparlato di te o diffuso qualche pettegolezzo per distruggere la tua carriera e le tue relazioni affettive? ... La cosa più opportuna sarebbe chiedere a qualcuno dei tuoi amici con cui hai un rapporto diciamo un po' più stretto e chiedere il motivo di questo atteggiamento. Talvolta, succede a causa della gelosia, non per qualche errore che hai commesso. Se le persone con te si sentono a disagio, un motivo ci sarà. Parlane con qualcuno del gruppo, secondo me una risposta non tarderà ad arrivare.

Scrivi: "Ho una paura fottuta di essere al centro di un giro di derisioni (non ho alcuna prova, è una mia paura)..."...

Deriso perché?

fabio1990
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 febbraio 2017, 21:21

Re: Escluso

Messaggio da fabio1990 » 2 marzo 2017, 12:50

Allora chiederò...
Più che paura, timore.

Grazie Tiziana

fabio1990
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 febbraio 2017, 21:21

Re: Escluso

Messaggio da fabio1990 » 6 marzo 2017, 20:34

Come immaginavo, mi hanno detto che è una mia impressione e che non c'è alcun problema. Se domani mi cercano, rischio di incazzarmi. Non mi piace essere preso per il culo... Come devo comportarmi?

Avatar utente
*TIZIANA*
Messaggi: 44
Iscritto il: 16 febbraio 2008, 12:59

Re: Escluso

Messaggio da *TIZIANA* » 7 marzo 2017, 13:18

Magari provare ad essere naturale e spontaneo? Non devi per forza indossare delle maschere per compiacere gli altri. Se ti cercano, prova ad unirti a loro... se fingono ti assicuro che te ne accorgerai presto.

fabio1990
Messaggi: 6
Iscritto il: 27 febbraio 2017, 21:21

Re: Escluso

Messaggio da fabio1990 » 11 aprile 2017, 10:14

Cerco sempre di essere me stesso, forse il problema è questo. Forse tutti indossano maschere e io che, con naturalezza, mi espongo, vengo respinto. Non lo so... Hanno ripreso presto a non considerarmi nella loro vita giornaliera lavorativa. Ormai sono platealmente fuori dal loro gruppo e non fanno più nulla per nasconderlo perché ho fatto saltare tutto esponendomi il mese scorso. Sinceramente, non credo mi interessi più, ma da me non avranno niente così come loro non danno niente a me.

Nonostante mi ostini a cercare di vedere il mondo con speranza e ottimismo, il mondo sta tentando di trascinarmi giù nel suo squallore. Non so per quanto ancora resisterò, ma temo che un giorno diventerò anch'io una merda come molti di coloro che mi circondano... E ciò mi angoscia.

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”