bisogno dell'interpretazione di un sogno

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Bloccato
GiuliaTess
Messaggi: 105
Iscritto il: 6 aprile 2006, 11:30
Località: Padova

bisogno dell'interpretazione di un sogno

Messaggio da GiuliaTess » 1 marzo 2007, 13:48

xxxxxx
Ultima modifica di GiuliaTess il 4 marzo 2007, 21:27, modificato 1 volta in totale.
Aiutare gli altri è un po' come aiutare noi stessi

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 2 marzo 2007, 2:32

come ho detto più volte, non credo che si possa interpretare un sogno estraendolo dal contesto della vita, dell'esperienza, dei significati e assocaizioni del sognatore. So che alcuni si lanciano in interpretazioni "selvagge" ma personalmente non lo trovo corretto ed anzi - da buona junghiana - le vivo come una specie di "sacrilegio".
Possiamo pensare ai nostri sogni, cercare di rifletterci su, osservare le emozioni che ci portano e le associazioni mentali che possiamo fare, e formulare le nostre ipotesi. Ma chiedere a qualcun altro.. be', è oggetto di un lavoro analitico che è impossibile se non dentro una relazione terapeutica, di persona. Sarà un'opinione personale, ma ne sono assolutamente convinta.
Se poi qualcuno vuol farsi portare dalle suggestioni di questo bel sogno complesso, è naturalmente libero di dire la sua. :)
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 2 marzo 2007, 17:56

Cara Giulia, francamente l'unica cosa che penso è che il suo bisogno di continuare l'analisi, proprio per una bella conoscenza di sè e non solo per risolvere problemi "contingenti" e circoscritti, è molto alta. Peraltro se è studentessa di psicologia con l'intenzione di entare nella clinica, la propria analisi personale direi che è d'obbligo. Lo afffermo, al di là di pareri diversi di tanti colleghi, perchè sono assolutamente certa che, qualsiasi sia la tecnica che poi si va ad usare, un lavoro preliminare su di sè sia indispensabile. E' quindi ancora più importante NON entrare in interpretazioni e modalità di colloquio che sono riservate all'analisi, perchè si rischia di rovinare i messaggi preziosi dell'inconscio con un lavoro "da elefante in una cristalleria". Sento fortemente di dirle: non rovini la preziosità dei suoi sogni. Si accontenti di "stare con loro" se non può tornare in analisi, colloquiando in modo intimo e riservato, senza "svenderli" con nessuno, neppure col maggior luminare della psicanalisi (che comunque non sarei io...:) ) Sicuramente le diranno di più e più profondamente di quanto possa fare chiunque. Certo un lavoro analitico le aprirebbe porte notevoli, ma in mancanza, ripeto, non li rovini. Sono come i funghi: vanno mangiati freschi. Sono come le piantine piccole: vanno protette. Sono come un giovane amore: non può sopportare di veder sbandierata la sua intimità. Ed allo stesso modo tratti le sue esperienze relazionali: la riservatezza è un'arte che noi terapeuti dobbiamo assolutaamente imparare e se non l'applichiamo a noi stessi in primis, come si fa? auguroni! :)
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

GiuliaTess
Messaggi: 105
Iscritto il: 6 aprile 2006, 11:30
Località: Padova

Messaggio da GiuliaTess » 3 marzo 2007, 19:16

gentile dott.ssa,
la ringrazio nuovamente per la risposta. Ho capito il concetto!
In effetti di solito sono molto riservata in merito alle mie questioni. Questa volta mi sono lasciata un po'... prendere la mano dalla fretta. Nel frattempo mi sono accorta che il mio sogno diventava più chiaro e ora mi sento davvero serena!
un abbraccio grande!
Giulia
Aiutare gli altri è un po' come aiutare noi stessi

Bloccato

Torna a “Forum di consulenza psicologica”