Voglio un figlio....che non arriva!

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

moon
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 10:57

Voglio un figlio....che non arriva!

Messaggio da moon » 28 gennaio 2008, 11:06

Buongiorno a tutti...
ho bisogno di sfogare la mia rabbia e capire come affrontare la vita di tutti i giorni senza un figlio.
Ho 30 anni e sono sposata da 3 anni e ho un forte desiderio di avere un figlio con il mio uomo.

Non stiamo usando precauzioni, ma non stiamo attenti ai giorni piu fertili e dopo 10 mesi di tentativi ancora non è successo nulla.
Io vorrei andare a fare degli esami specifici....mio marito invece glissa l'argomento dicendo che quando è il momento arriverà.

tutto qui?!?!?!

quando è il momento?
e quando lo sarà?

ho la vita piena di tante cose (lavoro, svaghi, sport, amicizie) ma sento che mi manca qualcosa e ci sono giorni come oggi che mi sento depressa.
Inizio a pensare che sto perdendo tempo e che se non mi sbrigo forse non sarò mai mamma............come affrontare questo malessere ogni giorno????

aiutatemi voi

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 28 gennaio 2008, 12:44

Più ti stressi e meno arriva il figlio. Ha ragione tuo marito, quando è il momento arriverà, e se la madre non è cosi stressata e ansiosa tanto meglio. Prima calmati e predisponi il tuo corpo a ricevere il figlio... Hai trentanni, mica cinquanta.

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 28 gennaio 2008, 12:58

Sono d'accordo con Batik. come mai tutta quest'ansia?hai solo trent'anni.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

moon
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 10:57

Messaggio da moon » 28 gennaio 2008, 13:53

avete idea di quante volte io mi sia fatta questi discorsi?
avete idea di quante volte mi sono detta che sono giovane posso aspettare?...e che se la prendo cosi nn arriverà mai etc etc etc etc etc

ma se il mio cervello prova "invidia" quando vedo i figli degli altri.....se il mio cervello tutte le sere prima di addormentarmi pensa a "....e se non posso avere figli"?

se inconsapevolmente vivo questo come un malessere...non è certo un MA SI VEDRAI CHE ARRIVERA' che riuscirà a calmarmi.

Avatar utente
novembre
Messaggi: 1623
Iscritto il: 30 gennaio 2005, 14:58

Messaggio da novembre » 28 gennaio 2008, 14:01

Se gli esami possono tranquillizzarti, perchè non farli? Probabilmente tuo marito non lo vive come un problema e non sente la tua stessa urgenza. Questo non significa che non possa appoggiarti nella decisione di approfondire con delle visite. Parlane con lui e spiegagli che per te sarebbe importante.
"il passare della morte nel rumore confuso della vita, le gioie insieme alle fitte di dolore, il cuore che invecchia e ringiovanisce all’improvviso..”

Guida autorizzata Pagine Blu

ciccia
Messaggi: 57
Iscritto il: 25 gennaio 2008, 20:53

Messaggio da ciccia » 28 gennaio 2008, 15:05

Ciao.Io ho 28 anni e capisco bene come ti senti.La mia situazione è un po più complicata.Il mio compagno non può avere figli e non possiamo ricorrere ad altre soluzioni perchè è separato.Da un po di tempo il desiderio di un figlio mi stava crescendo dentro, ma ora si è trasformato in un bisogno fisico,quasi come se fosse più forte di me e non riuscissi a togliermelo dalla mente.A causa di questo si stà incrinando il nostro rapporto e io non riesco a reagire.A volte penso che dovrei fare gli esami per sapere se io posso averne o no,ma la cosa mi spaventa.Finora ne ho parlato solo con mia madre e lei mi ha detto che non devo pensarci,che ho ancora molti anni davanti e che la coppia è più importante,ma io non ho trovato conforto in queste parole.

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 28 gennaio 2008, 15:14

scusate ma il figlio per voi due (ciccia e moon) non è più un desiderio ma un ossessione.
Una coppia vive felice anche senza figli, oppure se non può averli li adotta o chiede l'affido.
Inoltre una cosa fondamentale: un figlio va cercato in due e non ossessivamente solo dalla donna. Altrimenti andate col primo che passa, vi fate inseminare e tutte felice contenti vi crescete il figlio da sole.
Un figlio deve essere frutto dell'amore di due persone che si amano e che desiderano perseguire insieme questo obiettivo, non un capriccio perchè siccome c'avete 30 anni allora vi svegliate e siccome pensate di essere vecchie o fate subito il figlio o vi tagliate le vene. E poi a 30 anni uno è giovane... coi tempi che corrono se uno fa il figlio a 35 anni non è mica uno scandalo.

moon
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 10:57

Messaggio da moon » 28 gennaio 2008, 15:46

L'ossessione qui non c'entra.
E credo che il desiderio di maternità è dentro in ogni donna, a volte è un desiderio forte e altre volte è meno forte.

La storia recente ci ha parlato di molte donne single che pur non avendo un compagno ricorrono all'inseminazione aritificiale (negli USA visto che in italia non è possibile) e quindi credo che ad un certo punto MARITO SI O MARITO NO, una donna sente il bisogno/desiderio di avere un figlio.

Io lo vivo come un completamento di me stessa...e adottarlo non sarebbe la stessa cosa.
Certo è che ricorrerei all'adozione se fosse necessario.

Le vs parole sono giuste per l'amor del cielo, ma le trovo semplicistiche.
Io c'ho provato a farmele entrare in testa, c'ho provato a non pensarci....ma non ci riesco.
Quindi che devo fare?

Per ciccia: ma il tuo compagno non ne può avere x un fatto fisico?

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 28 gennaio 2008, 15:54

Il tuo allora è un fatto puramente egoistico, pure io sono donna e prima o poi magari arriverà il momento di pensare ai figli però... un figlio lo si DESIDERA amorevolmente e non è che lo si VUOLE come se fosse un giocattolo, un bambolotto da allattare, crescere e semmai educare.... Non so se mi spiego, personalmente infatti sono contraria ai single che ricorrono all'inseminazione o al famolo col primo che passa, l'importante è avere il mio bambino e poi tutto il resto chissenefrega. I bambini al giorno d'oggi c'hanno già un sacco di problemi con i genitori separati, figuriamoci a dirgli che sono nati perchè la mamma c'aveva uno sfizio da levarsi. Eddai su.

moon
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 10:57

Messaggio da moon » 28 gennaio 2008, 16:35

Scusa Batik ma dalle mie parole scritte hai forse letto che lo VOGLIO X RIEMPIRMI LE GIORNATE?

Ho per caso scritto che non me ne frega niente di mio marito e il figlio lo faccio da me?

Il mio è il desiderio di famiglia, di crescere un bimbo che ha il mio stesso sangue e quello di mio marito. E' quello di vedere cresce una parte di noi, di assaporare la gioia di avere tra le braccia il proprio bimbo.....
sono banalità?

il mio problema è quello di superare il fatto che io sono pronta per averlo (e se non arriva farei 1000 esami) mentre mio marito non è pronto e aspetta!

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 28 gennaio 2008, 17:57

perchè affrettare i tempi e far nascere un frutto acerbo? tu sei ipernervosa e in ansia, il tuo corpo è stressato e in questo momento inadatto a ricevere un figlio e inoltre tuo marito non ha fretta e non vuole accelerare i tempi quindi perchè non darsi una calmata e lasciare che la natura faccia il suo corso?? lo sanno tutti che lo stress altera il nostro organismo e secondo te in questo momento tu sei pronta per avere un bambino? sei equilibrata oppure sei troppo sbilanciata verso un'unica direzione? prova a risponderti da sola e forse trovi la soluzione. Qui nessuno sta dicendo che tu non sarai una buona madre ma solo che devi aspettare che la natura faccia il suo corso... Una mia amica più grande è riuscita a rimanere incinta dopo circa due anni, dopo cioè che ha smesso di stressarsi e di stressare l'anima a tutti con la storia del figlio. Inaspettatamente lei e suo marito hanno avuto un bambino meraviglioso, sano e socievole. Tu invece mni sembri una stressata con il calendario alla mano che ha già programmato tutto.... Deve essere concepito il giorno x all'ora y e nascere il giorno z .... Rilassati :-)

ciccia
Messaggi: 57
Iscritto il: 25 gennaio 2008, 20:53

Messaggio da ciccia » 28 gennaio 2008, 23:26

Per Moon:il mio compagno è sterile.Il problema è che essendo separato e non divorziat(per cause non dipendenti dalla nostravolontà)non possiamo ricorrere ne all'inseminazione,ne all'adozione.

Per Batik:sono felice per te che stai bene con te stessa e ti senti completa.Ciò non toglie che non tutti si sentono realizzati nello stesso modo.Il mio compagno è rassegnato all'idea di non poter avere figli per forza di cose,ma se esistesse anche solo una speranza ci si attaccherebbe con tutte le forze.Stai parlando con una figlia di separati quindi so perfettamente cosa significa per un figlio crescere con un solo genitore e mai farei passare tutto questo ad un figlio mio.Forse so meglio di altri che un figlio non è un giocattolo tantomeno un passatempo o un bambolotto.Non è un capriccio e nemmeno un ossessione al punto di farmi mettere incinta dal primo che passa.

doomgeneration
Messaggi: 1081
Iscritto il: 21 settembre 2007, 13:26

Messaggio da doomgeneration » 28 gennaio 2008, 23:52

x ciccia: perché non può ottenere il divorzio? se è solo questione di tempi della giurisdizione, forse è meglio aspettare che sia divorziato e poi potrete prendere in considerazione l'idea di adottare un bambino!! è l'ultima spiaggia però... d'altra parte il tuo caso è più difficile di quello di moon... il problema del partner che non può avere figli non è di facile soluzione, capisco il tuo dolore. se pensi però di poter trovare altre soluzioni devi tentare il possibile, altrimenti devi capire bene se questo fatto ha messo troppo in crisi il vostro rapporto per poter continuare, e agire quindi di conseguenza...in bocca al lupo...

per moon: hai detto che non usate precauzioni ma non state attenti ai giorni piu fertili? perché non ci state attenti? dovresti provare a cercare di avere rapporti proprio in quei giorni, altrimenti non puoi lamentarti che non concepite..la donna è fertile maggiormente attorno ai 20 anni e ai 30 lo è un po' di meno, quindi è importante riuscire a beccare il giorno o i giorni giusti, magari utilizzando degli strumenti che con il metodo della temperatura basale permettono di dirti quando il tuo corpo è in ovulazione (es.Persona o cose così...). O magari fare delle cure di ormoni...ma finche sei così ansiosa e stressata non so quanto il tuo corpo possa "funzionare" in quel senso...è una sorta di autodifesa dell'organismo..
mi lascia perplessa questa cosa sinceramente..e comunque la tua più di ciccia mi sembra una ossessione più che un desiderio di maternità... ciccia ha davanti una realtà ben precisa: il suo compagno è sterile e non è ancora divorziato. tu sei sposata e addirittura non fai caso ai giorni fertili del ciclo!

Avatar utente
Batik
Messaggi: 111
Iscritto il: 8 dicembre 2005, 18:04

Messaggio da Batik » 29 gennaio 2008, 11:19

quoto il discorso di Doomgeneration;

per quanto riguarda Ciccia che presenta un problema completamente diverso da Moon aggiungo anche un'altra cosa, innanzitutto non si è solo madre di pancia ma anche di testa e poi il figlio è di chi lo cresce e non solo di chi lo genera...quindi perchè non provare la strada dell'adozione o dell'affido?
E poi dico che siccome sai già che il tuo compagno non può avere figli perchè non aspetti che lui ottenga le carte del divorzio cosi potete decidere meglio il da farsi? se continui cosi con il tuo atteggiamento ossessivo il vostro rapporto va a rotoli. Credo che il tuo uomo si senta già in croce di suo, che senso ha continuare a piantargli i chiodi? Non ti pare egoistico da parte tua continuare a stressarlo prima del tempo?

moon
Messaggi: 7
Iscritto il: 28 gennaio 2008, 10:57

Messaggio da moon » 29 gennaio 2008, 17:04

x doomgeneration: non stiamo attenti ai giorni fertili semplicemente perchè mio marito pensa che sia una forzatura.
Ricapitolo la mia situazione:

All'inizio dell'anno scorso decidiamo da avere un figlio. Andiamo a fare tutti gli esami pre gravidanza, smettiamo di usare precauzioni e ci proviamo.
Dopo 2 mesi non succede niente e allora inizio a fare i calcoli dei giorni fertili, con o senza stick persona etc etc e cercando di concentrare i rapporti in quei giorni.
Dico cercando perchè mio marito ogni volta trovava una scusa diversa e cosi passavano i mesi.
E capirete bene che ad un certo punto uno donna si sente un pò frustrata.
E vi prego non venite a dirmi che lui si sentiva usato, che io lo volevo fare solo per quello e cose simili, perchè
1) non è cosi
2) penso che anche un uomo quando desidera un figlio si attiva per averlo

Ne abbiamo parlato diverse volte di questo suo "fuggire" e lui alla fine mi ha detto che forse non è ancora pronto.
E il mio posto iniziale era una CHIARA RICHIESTA DI AUITO.
COME SUPERO IL FATTO CHE DESIDERO CON TUTTO IL CUORE UN FIGLIO, MA MIO MARITO SFUGGE E NON CAPISCE CHE I BAMBINI NON CADONO DAL CIELO?

X CICCIA: mi spiace tanto davvero. E' vero che i figli sono quelli che cresci...però capisco davvero il tuo dolore e non c'è nessuna frase ch epossa dire per farti stare meglio. ti sono vicina...

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”