T.S.O.

In questa sezione puoi ottenere informazioni generali di carattere psicologico dal moderatore o da membri autorizzati, psicologi o psicoterapeuti, dalle Pagine Blu. Gli psicologi possono fornirti tutte le informazioni necessarie per offrire un contributo in merito alla prevenzione del disagio mentale, familiare e sociale ma in nessun caso possono fornire diagnosi o indicazioni sui trattamenti da effettuare.

Moderatore: Dr.ssa Eleonora Arduino

Rispondi
Avatar utente
Psyduck
Messaggi: 159
Iscritto il: 22 giugno 2007, 19:04

T.S.O.

Messaggio da Psyduck » 25 maggio 2009, 9:12

Uno psicoterapeuta può richiedere il trattamento sanitario obbligatorio per un paziente?
Deve prima richiedere un consulto al medico psichiatra?
Il segreto professionale in questo caso come viene gestito?

Sono più domande teoriche che di consulenza, non so se qst forum sia appropriato, ma visto che già in altre occasioni si è parlato di figure professionali, ruoli, terapie etc...

Grazie anticipatamente per le risposte!

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 25 maggio 2009, 16:22

booh, comunque io ho dovuto dire tutto anche al mio psichiatra

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 27 maggio 2009, 8:59

Mi scuso, il post mi era sfuggito.
Dunque... non è che ci sia una regola precisa. Diciamo che il TSO può essere richiesto dai terapeuti che stanno seguendo una persona, soprattutto se sono in un servizio pubblico. Anche il medico di base può farlo, seppure la questione sia controversa perchè essendo una prestazione specialistica dovrebbe condursi come tutte le altre e cioè impegnativa per una visita specialistica. Tuttavia se non erro, la richiesta vera e propria passa attraverso lo psichiatra, quanto meno per prassi, essendo il TSO equiparato alla somministrazione di farmaci, essendo di fatto un ricovero, dovrebbe formalmente essere affidato a un medico. Lo psicoterapeuta può essere un medico, come formazione di base, ed anche uno psichiatra, nel qual caso di certo può.
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Avatar utente
Psyduck
Messaggi: 159
Iscritto il: 22 giugno 2007, 19:04

Messaggio da Psyduck » 28 maggio 2009, 21:02

Dr.ssa Eleonora Arduino ha scritto:Mi scuso, il post mi era sfuggito.
Dunque... non è che ci sia una regola precisa. Diciamo che il TSO può essere richiesto dai terapeuti che stanno seguendo una persona, soprattutto se sono in un servizio pubblico.
E di norma uno psicoterapeuta in quali casi può sentire l'esigenza di avviare qst procedura?
E' una prassi comune?? Per farmi un idea, a lei è mai capitato di farlo(naturalmente se a qst domanda + personale le va di rispondere)?

Avatar utente
Dr.ssa Eleonora Arduino
Messaggi: 1880
Iscritto il: 2 novembre 2005, 0:28
Località: Torino

Messaggio da Dr.ssa Eleonora Arduino » 28 maggio 2009, 23:13

io non ho mai lavorato in un servizio pubblico della sanità come dipendente. Come libero professionista non credo sia possibile e comunque non mi sono mai trovata in quelal necessità. Diciamo che un TSO si prescrive di solito quando il paziente non è in grado di gestire se stesso in modo sufficientemente sicuro per la sua salute o per gli altri. Infattti la sigla significa "Trattamento Sanitario Obbligatorio", trova molte informazioni qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Trattament ... bligatorio
Dr.ssa Eleonora Arduino - psicologa e psicoterapeuta - Torino
moderatore dei forum "consulenza psicologica"
www.eleonoraarduino.it

Rispondi

Torna a “Forum di consulenza psicologica”