Dopo la laurea?

Questa sezione del forum è riservata a comunicazioni di carattere professionale, informativo, culturale e scientifico, tra operatori della salute mentale.

Moderatori: Luca Esposito, Redazione Pagine Blu

Rispondi
Piter
Messaggi: 12
Iscritto il: 30 ottobre 2005, 22:23

Dopo la laurea?

Messaggio da Piter » 25 marzo 2008, 0:35

Temo che questa sia una domanda fatta da molti...
Cosa si può fare dopo la laurea?
Sono a metà (beh... quasi a metà) della laurea biennale in Psicologia Dinamica e mi domando: cosa posso fare dopo?
Cosa voglio fare lo so già. Porterò avanti i miei approfondimenti di psicoanalisi facendo una scuola di specializzazione in psicologia analitica junghiana, per indirizzarmi verso la psicoterapia individuale.
Ma prima della fine della scuola specialiazzione cosa posso fare?

Clienti ne posso avere? Mi è stato detto di sì, ma non per fare psicoterapia, bensì una "terapia di supporto". Cosa vuol dire? Quali sono le differenze? Ed è effettivamente così?

Vorrei anche iniziare con qualche lavoro in cliniche, pubbliche o private, per farmi le ossa con qualcuno che mi segua e mi consigli. Ma da dove posso iniziare? Chi è interessato ad uno studente con poca esperienza pratica sulle spalle (derivata per lo più da corsi, tirocini e formazione che ho portato avanti personalmente)? Ed eventualmente, adesso, dove posso fare un po' di pratica?

Mi piacerebbe avere i pareri di chi si trova più o meno nelle mie condizioni (più, nel senso che si è già laureato da un po' e ha iniziato a sperimentare questa realtà, e meno, nel senso che gli manca ancora molto pur avendo delle idee) e anche da chi già lavora da un po'. Per questo ho pubblicato in due diverse sezioni questo post.

So che la situazione è critica, ma non voglio dar vita ad un thread pieno di commiserazioni. Mi piacerebbe invece conoscere idee, esperienze e consigli.

Grazie a tutti

milly234
Messaggi: 13
Iscritto il: 8 maggio 2008, 12:32

ciao

Messaggio da milly234 » 11 maggio 2008, 19:05

ciao anche io sono nella tua stessa situazione e anche io sono ametà del biennio specialistico....ti posso consigliare di fare il tirocinio specialistico in un ente dove ti fanno lavorare li capirai tante cose....i libri sono una cosa ma la pratica e tutt'altro.....grazie al tirocinio e al tutor a cui sarai affidato capirai sul serio a cosa servono i tanti anni di studio.....te lo consiglio perchè in relazione alla mia esperienza mi sono resa conto che i libri non rendono ben chiaro cosa faremo in futuro e il tirocinio post laurea che ho fatto alla triennale mi ha veramente chiarito le idee su cosa fare realmente....inolre il tutor ti può indirizzare su quale scuola futura intraprendere perchè non tutte sono valide....questo è il mio consiglio spero ti serva in bocca al lupo!! :o

Barbara Giangrande
Messaggi: 17
Iscritto il: 12 luglio 2009, 15:03
Località: ROMA

Messaggio da Barbara Giangrande » 13 luglio 2009, 0:15

Piter cio' che puoi fare dopo la specialistica e l'esame di stato e conseguente iscrizione all'Ordine degli Psicologi sono: valutazioni psichiche e psicodiagnosi (qualora tu abbia esperienza in merito) sostegno psicologico, consulenze, perizie.
La formazione teorica è fondamentale ma quella pratica lo è ancora di più. Puoi scegliere di offrirti come volontario presso qualche clinica ad esempio oppure anche nelle ASL.
Per quanto riguarda la scuola di specializzazione è una scelta ardua.
ma se non sei certo di quale è l'orientamento che fa per te, ti consiglio di aspettare e di chiarirti le idee.

Rispondi

Torna a “Forum per psicologi e psicoterapeuti”