start up libero professionista

Il nostro futuro

Moderatore: Cristina Zanella

Rispondi
angela85
Messaggi: 1
Iscritto il: 7 gennaio 2014, 23:32

start up libero professionista

Messaggio da angela85 » 7 gennaio 2014, 23:37

Ciao a tutti,
sono nuova della discussione e avrei alcune domande urgenti da fare visto il mio imminente inizio come libero professionista.
Tra poche settimane inizierò a seguire una paziente privatamente e credo sia inevitabile aprire la p.IVA, a tal proposito vorrei chiedervi alcune informazioni:
- posso aprire la partita iva autonomamente senza rivolgermi per il momento ad un commercialista?
- quale indirizzo indicare? Lo studio che ho trovato è in prestito e non credo di poterlo indicare come sede legale ma allo stesso tempo avrei qualche difficoltà ad indicare il mio domicilio, come posso fare?
- rientro nei regimi dei minimi, ma mi spaventa parecchio la bastonata di tasse che sarò costretta a pagare (ENPAP, IRPEF ecc) ...al momento avrò una sola paziente quindi in media 3/4 fatture al mese, lascio a voi i calcoli del minimo fatturato annuo, e chissà per quanto tempo rimarrà una sola paziente, quindi vorrei evitare il commercialista almeno per il primo anno, fatto eccezione della dichiarazione dei redditi che quindi la questione diventa più complicata, è possibile?

Vi ringrazio davvero tanto per l'aiuto

mypsyche
Messaggi: 2
Iscritto il: 12 settembre 2014, 15:55

Re: start up libero professionista

Messaggio da mypsyche » 12 settembre 2014, 16:00

Ciao
- puoi aprire p.iva anche da sola, scarica prima imoduli necessari dal sito dell'Agenzia delle Entrate, dove c'è un'apposita sezione per ch ideve aprire p.iva e poi portali all'Agenzia delle Entrate della tua provincia
- puoi indicare il tuo indirizzo di casa
- puoi fare a meno del commercialista, o melgio, concordi soltanto la consulenza di fine anno (fine anno fiscale = maggio/giugno) per la compilazione di tutte le "scartoffie" necessarie, in modo che durante l'anno raccogli le fatture e a fine anno gliele consegni e lui provvede a compilare il tutto.
Le tasse con il regime dei minimi non sono altissime, il problema ci sarà quando dovrai passare al regime ordinario... ma d'altronde, non c'è alternativa

Rispondi

Torna a “Forum per laureandi e giovani psicologi”