quando lui "non lo sa"

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
sahara15
Messaggi: 1
Iscritto il: 29 luglio 2019, 10:13

quando lui "non lo sa"

Messaggio da sahara15 » 29 luglio 2019, 10:52

Salve, volevo porvi questa mia situazione veramente complicata e spiacevole.. per cui mi sto dannando.
Da più di 5 anni frequento un ragazzo (abbiamo 22 anni lui, 23 io). Siamo sempre stati molto vicini sia sul piano sentimentale che artistico, in quanto condividiamo la passione per la musica e la scrittura di essa.
Siamo sempre stati molto diversi nel nostro modo di comunicare amore e affetto. Io estremamente romantica e diretta, super presente. Lui lo ha sempre manifestato in modo meno espansivo, ma attraverso le grandi premure che ha sempre avuto nei miei interessi. Ma ha sempre avuto una grande insicurezza dei suoi sentimenti o forse della sua capacità di manifestarli, a questo punto non lo so. Le volte passate in cui è sorto il problema è sempre stato in dei precisi contesti, ad esempio agli inizi della relazione o durante un periodo in cui sono accadute cose che hanno destabilizzato il rapporto(più di 2 anni fa). Cose che abbiamo sormontato, almeno pensavo, ma attualmente non ho certezze. Ho io stessa affrontato della psicoterapia per superare alcuni di questi problemi. E da allora mi sento una donna molto più matura e giudiziosa.
Ma, questo problema delle sue incertezze si è riproposto ora, dopo anni, senza apparente motivo, come un fulmine a ciel sereno. Oltretutto è stato costretto a parlarmene, secondo lui non era ancora il momento, ma io ho sospettato delle cose per cui ha dovuto darmi delle spiegazioni. Io in questo periodo ero totalmente innamorata ed investita nel rapporto, non mi sembrava nemmeno di captare segnali di freddezza o distacco da parte sua. Era tutto come sempre. Andava tutto bene..ma forse non nella sua testa.
A qualunque mia domanda del tipo "mi ami?" "Cosa sono per te?" Lui si limita a quasi ad un imbarazzato "Non lo so" guardando in basso. Ora non ci stiamo vedendo da una settimana.. gli ho detto che deve chiarirsi le idee ma in realtà anche io. Quasi non ci scriviamo, non lo cerco.
In passato sono sempre disperatamente rimasta attaccata a lui, senza mai lasciarlo solo, ma stavolta sento che non è giusto. Non è giusto nei miei confronti, che mi merito almeno una risposta.. qualunque essa sia. Perché a cercare di sopprimere i miei sentimenti col pensiero che forse non era la cosa giusta.. mi sento in un limbo dolorosissimo. Non vorrei prendere scelte che non sono le mie. Anche se so che devo pensare a me.. ma merito una risposta. Ed io non capisco come sbloccarlo.. come lui possa prendere una posizione, non esiste "non lo so"..
Poi sento le sue canzoni da cui traspare che a me ci tiene.. che si sente in colpa e riconosce di essere un vigliacco.. ma ha delle difficoltà
Io vorrei riuscire a trovare una chiave di lettura. Non voglio forzarlo in nulla.. voglio solo risposte

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”