Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
Carla123
Messaggi: 6
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 18:25

Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da Carla123 » 21 ottobre 2019, 18:43

Buonasera, scrivo per un aiuto. Il mio ragazzo, 2 anni più piccolo di me, ha un rapporto morboso con la mamma vedova. Io sono una ragazza che vive da sola, lontana dalla propria famiglia invece lui vive a casa. La mamma è completamente dipendente dal figlio, lui la accompagna ovunque in quanto non ha la patente. Capisco che il mio ragazzo debba contribuire ai servizi/vicende di casa ma c'è un limite. Quando la mamma gli chiede un qualcosa, lui subito mette tutto in secondo piano: la mamma vuole essere accompagnata per fare shopping ( per comprare cose per lui e per lei), vuole essere accompagnata dall'estetista, insomma ovunque.
La mamma si è peraltro lamentata del fatto che il mio ragazzo dormisse spesso da me in quanto lui ha delle responsabilità in casa e deve esserci. La cosa che mi fa più male di tutta questa situazione sapete qual è? È il fatto che mia suocera, nonostante mi conosca, non abbia mai instaurato un rapporto con me. Sono una ragazza fuori sede, lontana da casa: lei non si è mai preoccupata di un mio bisogno, di me in generale. Quelle poche volte che sono andata a casa sua mi ha parlato ma è finita lì. A parte una pizza iniziale a casa loro, non mi ha mai invitata cena e quando invita il MIO RAGAZZO per andare a cena fuori non mi ha mai considerata. Non mi ha mai inviato un sms per sapere come stessi, mai una domenica per un pranzo (nonostante sono una ragazza in una città non mia). Lei dice al mio ragazzo quando dormire da me, lei è completamente dipendente da lui. Quando ho fatto notare questo comportamento al mio ragazzo me lo sono messo contro. A me sembra un rapporto ossessivo, un complesso di Edipo, un rapporto dove il mio ragazzo viene trattato o come il suo defunto marito oppure come un ragazzino di 18 anni. Qualcuno mi dia un consiglio per favore.

AlternativaMente
Messaggi: 5
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 14:35

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da AlternativaMente » 21 ottobre 2019, 21:15

Buonasera Carla,

ho letto con molto interesse quello che hai scritto.
Sarebbe utile avere qualche informazione in più così come la tua età, da quanto tempo va avanti la vostra relazione e da quanto tempo manca la figura paterna del tuo partner.

Ma andando a intuito, mi sembra di capire che tu non abbia più di 25 anni, che la vostra relazione non abbia più di un anno, che il tuo ragazzo sia figlio unico e che tu non abbia avuto modo di conoscere il padre del tuo ragazzo, il quale probabilmente sarà venuto a mancare poco tempo prima che voi due vi conosceste.

Partendo dal fatto che all'interno della casa del tuo ragazzo è venuta a mancare la figura paterna, trovo sia degno di assoluto rispetto il fatto che la mamma e il figlio si siano potuti unire ancor di più a seguito di questo spiacevole evento. Anzi, voglio essere del tutto sincero con te, (nulla di personale naturalmente, e ti chiedo scusa già in partenza), ma mi viene davvero complicato capire come possa venirti difficile comprendere questa situazione; proprio in virtù dell'amore che nutriresti nei confronti di questo ragazzo.
Più che un rapporto di coppia, mi sembra essere un tiro alla fune.

Ad ogni modo, partirei dal fatto che, dal mio punto di vista, ci troviamo ad affrontare una situazione abbastanza delicata, facendoci spazio fra quei confini familiari in cui la tua presenza potrebbe facilmente rappresentare "un'ombra indesiderata", sia agli occhi della mamma che, a lungo andare, ahimé, anche agli occhi del figlio; sulla base di un'intolleranza nei confronti di quella che consideri essere una "morbosità" o addirittura un rapporto ossessivo fino ad arrivare a diagnosticarne un complesso di Edipo.

Agli occhi della mamma del tuo compagno potresti costituire una "minaccia", non che tu lo sia, ma, a ragion di veduta, potrebbe ritrovarsi a pensare che tu possa "portarle via" la sua unica bombola d'ossigeno: suo figlio; a maggior ragione se il tuo ragazzo è figlio unico. (Non che debba sempre restare attaccato a lei, però, prova a immedesimarti in questa mamma, e prima o poi lo sarai anche tu, come potresti sentirti in una situazione del genere?)
Possibilmente anche lei, come te, essendo umana tanto quanto te, sarà mossa dalla paura di ritrovarsi sola a non poter far fronte a tutte quelle situazioni per le quali se ne occupava il marito e di cui ora se ne occupa il figlio.

Agli occhi del figlio invece potresti rappresentare "una pressione psicologica", che potrebbe portarlo a sentirsi combattuto nel dover decidere se stare con te o con sua mamma, come se non potesse avere allo stesso tempo sia una mamma che una compagna.
E a lungo andare, questa sensazione di continua pressione, secondo te, che scelta lo porterà a fare? Se ti sei risposta mentalmente dicendo: "la mamma", è quello a cui sto pensando anch'io.

La mamma non ha la patente, il tuo ragazzo sì. Hanno fatto dei sacrifici per fargliela prendere. Mi sembra il minimo, in un caso del genere, che il figlio sia riconoscente mettendosi a disposizione della madre. Di sicuro tutto avrà un limite, ma fra le tue righe mi sembra di leggere come se fra te e sua madre si fosse venuto a creare un rapporto di gelosa rivalità. Contendendovi il figlio. Ma ripeto. Credo che un figlio, possa avere contemporaneamente sia una madre che una compagna.

Vorrei riportare quanto da te scritto per avanzarti una domanda.
"La cosa che mi fa più male di tutta questa situazione sapete qual è? È il fatto che mia suocera, nonostante mi conosca, non abbia mai instaurato un rapporto con me."

-E tu? Ci hai mai provato? Perché non provi a coinvolgerla tu? Potresti provare a essere più incline verso un senso di comprensione, cercando di conoscerla e di farti conoscere meglio. Potresti meravigliarti e ricrederti, nel conoscere una persona diversa da come tendi a rappresentarla.
Possibilmente non vuole affezionarsi più di tanto a te, perché magari crede che non sia tu la persona adatta per suo figlio.
Ma se sei convinta del contrario, dimostraglielo. Prova a parlarne con il tuo ragazzo. Esprimigli il desiderio di volerti fare conoscere da sua madre. Coinvolgila tu in una vostra uscita settimanale. Proponiglielo tu di prendervi una pizza insieme a lei. Devi volerlo davvero però. Dovrebbe venirti naturale. Ma mi sembra di capire che tu non lo voglia, proprio in funzione del fatto che tendi a vedere sua madre come una rivale che lancerebbe bastoni fra le ruote del vostro tempo da passare insieme.
Prova a conoscerla meglio. A poco a poco.

Il consiglio che ti do è di dire al tuo ragazzo di volerti prendere un caffè con sua madre, (non per forza a casa loro, potrebbe andare bene anche il bar sotto casa), di andare a fare shopping o dall'estetista con lei...
Cerca il modo di passare del tempo con lei. E dopo aver instaurato una certa confidenza, dille chiaramente quali erano le tue iniziali impressioni.
Mal che vada, non prendertela se lei, dopo la prima pizza presa insieme a te, non vuol vederti più. Alla fin fine è a lui che devi piacere, non a lei.
Ma non mettertela contro, perché altrimenti inizierai a non piacere nemmeno a lui. Piuttosto, se davvero ci tieni a lui, rispetta questo rapporto tra madre e figlio; altrimenti parla chiaramente con lui e digli che non riesci a gestire il vostro rapporto di coppia.
Ultima modifica di AlternativaMente il 21 ottobre 2019, 22:02, modificato 1 volta in totale.

Carla123
Messaggi: 6
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 18:25

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da Carla123 » 21 ottobre 2019, 21:54

Grazie per aver risposto al mio aiuto. Il mio ragazzo non è figlio unico e un'età tale da essere anche in grado di poter prendere decisioni nella vita, cosa che non ha mai fatto in quanto ha sempre vissugo in questa confort zone. Io ho compreso pienamente la situazione della mamma e ho provato a immedesimarsi nella situazione anche se è impossibile. Ho parlato più volta con il mio ragazzo della mia delusione nel vedere che per qualsiasi cosa, anche una banale uscita al ristorante o un pranzo della domenica, io non venga considerata anzi... Quasi che ci debba essere necessariamente un rapporto a due, senza la mia presenza. Ho esternato la mia tristezza nel non essere considerata anche perchè si metterebbe lui davanti a delle scelte... Allora perchè non coalizzarsi e fare alcune cose anche insieme? A me piacerebbe tanto ma ogni volta che ho pronunciato queste parole mi è stato detto "qui non siamo fatti così"... Proprio perché amo il mio ragazzo e comprendo la sua delicata situazione vorrei tanto che ci fosse più complicità... E vorrei tanto che tanti suoi comportamenti non aiutano neanchea situazione della mamma che resta nella sua "zona sicura"... Pensando di farle del bene le fa solo male. Questa situazione è anche ribaltabile: il suo essere mamma iperprotettiva ha portato il mio ragazzo a non saper organizzare la propria vita (non voglio estremizzare ma per farti rendere conto della situazione la mamma per qualsiasi elezione dice al mio ragazzo chi votare, azzerando anche il suo pensiero in questo caso). Di queste situazioni estreme te ne potrei riportare tante ma la mia domanda è: comprendendo ciò che hanno passato, è giusto avere questo rapporto al punto tale da annientare la propria persona e fare ogni volta ciò che l'altra chiede?

Carla123
Messaggi: 6
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 18:25

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da Carla123 » 21 ottobre 2019, 21:57

Ps. @Alternativamente ho 28 anni, lui 26. Stiamo insieme da due anni e il padre è venuto a mancare prima che ci conoscessimo.

AlternativaMente
Messaggi: 5
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 14:35

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da AlternativaMente » 21 ottobre 2019, 22:16

Sono quasi pienamente d'accordo con te.
Però per alcune cose dovresti riuscire a metterti da parte. Altrimenti rischieresti solo di metterti contro, non solo alla madre ma anche al figlio.
Evita di intrometterti più di tanto nel rapporto madre/figlio. Perché ormai si è consolidato così, in 26 anni. Dall'oggi al domani non può trasformarsi, dal momento che l'abitudine a quell'impostazione familiare regna sovrana.
Probabilmente ha solo bisogno di vedere chiaramente la situazione con i suoi stessi occhi, e solo il tempo potrà aiutarlo a vedere determinate cose con la lente dell'obiettività.
Dall'esterno, ti verrà sicuramente più semplice notare determinate cose, anche in virtù del fatto che la tua impostazione familiare è sicuramente diversa dalla sua. Ma cercare di fargli vedere la mamma come se fosse ossessionata da lui, per quanto possa essere vero, non trovo che sia una mossa intelligente.
Piuttosto che cercare di essere resa partecipe all'interno della loro vita familiare, prova a insistere amorevolmente nel tentativo di voler rendere partecipe sua mamma a qualcuna delle vostre uscite. Inizia a creare tu, le tacite premesse di famiglia insieme a lui. Ma secondo le vostre volontà, e non secondo le volontà, le imposizioni o i desideri delle vostre famiglie.

Carla123
Messaggi: 6
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 18:25

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da Carla123 » 21 ottobre 2019, 22:26

@alternativamente ti ringrazio per i tuoi consigli preziosi e oggettivi. Se ho fatto notare questa cosa al mio ragazzo è perché mi sono resa conto di quanto questo rapporto non lo aiuti a crescere anzi... Fa male a entrambi. Io comprendo tutta la situazione e cerco di pensare a quanto sia difficile... Ma lui fa altrettanto? Anche la mia situazione familiare non è florida, ci sono problemi che mi fanno stare male e non si risolveranno mai... Allora perche non mettersi anche per l'1% nei miei panni? Penso di essere una persona buona, che comprende tali vicende... Ma lui comprenderà le mie?

Carla123
Messaggi: 6
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 18:25

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da Carla123 » 21 ottobre 2019, 22:29

Aggiungo anche che secondo me lui non farà mai nulla e non cambierà mai la sua impostazione. Il tempo non mi aiuterà. E la mia domanda è: e se con il tempo questa relazione continuasse., lui sarebbe in grado di fare anche delle scelte da adulto? Ho dei dubbi... E questo mi preoccupa.

AlternativaMente
Messaggi: 5
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 14:35

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da AlternativaMente » 21 ottobre 2019, 22:39

Codice: Seleziona tutto

"Penso di essere una persona buona, che comprende tali vicende... Ma lui comprenderà le mie?"
Secondo me sì. Per amore sì. Prima o poi dovrà pur mettersi in moto per intraprendere la sua strada e questo non significherebbe fregarsene di sua mamma.
Aggiungo anche che secondo me lui non farà mai nulla e non cambierà mai la sua impostazione. Il tempo non mi aiuterà. E la mia domanda è: e se con il tempo questa relazione continuasse., lui sarebbe in grado di fare anche delle scelte da adulto? Ho dei dubbi... E questo mi preoccupa.
Sono dell'idea che finché la penserai così continuerà a essere così. Permettimi di invitarti a crederci. E di aggiornarmi.

Carla123
Messaggi: 6
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 18:25

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da Carla123 » 21 ottobre 2019, 22:42

Ci credo tanto e lo spero tanto. Ti aggiornerò. Grazie @alternativamente.

AlternativaMente
Messaggi: 5
Iscritto il: 21 ottobre 2019, 14:35

Re: Il mio ragazzo ha un rapporto morboso con la mamma e lei stessa non ha mai cercato di coinvolgermi

Messaggio da AlternativaMente » 21 ottobre 2019, 22:43

Di nulla. Grazie a te per la condivisione!

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”