ho bisogna di sfogarmi

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
tabaza
Messaggi: 6
Iscritto il: 5 settembre 2009, 16:51

ho bisogna di sfogarmi

Messaggio da tabaza » 5 settembre 2009, 16:59

Salve a tutti mi chiamo maria ,avrei bisogna di parlare on qualcuno,perche sto annegando,sono quasi al fondo.Sono straniera e convivo da 11 anni,lui e separato con un figlio che vive con noi notte e giorno la madre invece si vede solo a fine mese per il suo dovuto.Lavoriamo insieme pero' non risquoto il salario,(penso forse ke dovrei),faccio tutto a casa e poi prendo anche le sberle per colpa del figlio.Questo e piu o meno che sarebbe ancora molto da dire,mica si puo fare la schiava nel 2009

tabaza
Messaggi: 6
Iscritto il: 5 settembre 2009, 16:51

Messaggio da tabaza » 20 settembre 2009, 20:50

lo so no ne niente di grave quello che sto passando io.Da una parte mi sto facendo io quello che passo,mi faccio la schiava da sola,perche fino in fondo non sono tanto cattiva.Purtroppo il problema no ne proprio il mio compagno che ptrebbe andare è invece il suo figlio(che non lo sopporto),dite sei disumana forse si però è cosi per tanti motivi.No ne bello sentire da proprio compagno "io figlio cè lo e non mi serve un l'altro,unomi basta e avanza",prometto che ho 41 anni sono senza la famiglia,senza casa,e senza un centesimo,qualquno dice se fosse solo questi problemi! e va be.A casa comanda il figlio esce quando vuole,torna la mattina alle 2-3,poi dorme fino mezzogiorno,la mattina servizi non si possono fare,devi camminare piano come un gatto se no sono le sberle che faccio rumore ,si alza,mangia e va dormire non prepara neanche la tavola,piatti dopo mangiato non si fanno perche fai rumore e cosi via,però lui si puo portare in qualsiesi momento amici anche mezzanotte ,però non uno 4-5 ,fanno rumore e non si puo parlare devo stringere i denti e sopportare,lo so qualquno dice è un bambino si però fino certo punto,perche se tu vuoi da me rispetto,lo vorrei anche io perche io la mattina vado lavorare non dormo fino luna.La rabbia mia è questa che la madre è viva e potrebbe fare la madre,perche io devo fare la schiava la famiglia di altri ,che potrei farmi la famiglia mia?Per pranzo devi essere sempre la pasta fresca ,di giorno prima che capita non va bene,la sera al massimo si deve mangiare 9.30 perche piu tardi fa male (premetto che tante volte torniamo a casa dopo le 9),dopo cucinato magari si esce però non fare una paseggiata si va fare sesso in area di servizio perche se non vado non parla tutta la serata,oppure si esce fare giro pero la serata si deve concludere con in sesso.No ne che uno esce per prendere un caffè,nemmeno dice usciamo senza preparare la cena ,prima è obbligatori cucinare poi si esce.Lo so sto scrivendo magari le cose cattive pero purtroppo la vita mia e questa,cosi passano le giornate,lavoro cucinare,lavoro,cucinare e ..........e alla fine non posso nemmeno parlare perche se comincio acennare qualcosa litigiamo,e vero abbiamo due charatteri diversi però vorrei che mi capisce no ne che pretende che io lo devo capire,che no ne bello essere un paese lontano da casa da solo combattere con tutti,non avere nessuno vicino,e pensare il futuro che lo vedo nerissimo,tante volte ho voglia di farmi qualcosa però sono troppo viglicca,e non vorrei fare dispiacere la mia famiglia,aproposito questo vorrei dire una cosa è finisco per non annoiarvi con le mie "stupide cose".2 anni fa morto mio fratello era 1 dell'anno ed era la festa ,mi pagato lui,sono andata subito a casa,dopo 1 mese di questo parlando mi ha detto quando sei andata a casa di ho dato soldi credete mi sono rimasta cosi male ,cosi male che non ci sono le parole per descrivere,io solo ho risposto che non sono andata divertirmi,pero queste sue parole mi sono rimaste vivissime,e spesso le ricordo,non voglio pensare adesso se succede qualcosa a casa mia ,di sicuro non ci vado.Scusate mi tutti per questo tutto che ho scritto che per me anche uno sfogo visto che non posso sfogarmi un l'altro modo e scusate per errori di scrittura.Via auguro buona serata

Avatar utente
Modina
Messaggi: 97
Iscritto il: 9 novembre 2008, 16:28

Messaggio da Modina » 21 settembre 2009, 14:56

Ciao tabaza,
Mi dispiace moltissimo per la tua storia, e per quello che stai passando.
Nessuno dovrebbe sentirsi schiavo solo perchè il proprio compagno porta a casa lo stipendo, oltretutto lui non ha nessun diritto di picchiarti. Hai fatto bene a sfogarti, quando non si ha nessuno con cui parlare scrivere qui aiuta (anche io sono molto sola).
Capisco che sia difficile, ma esistono della associazioni (almeno credo) per chi ha problemi simili, fatti coraggio e reagisci cerca queste associazioni, prova a cercarti un nuovo lavoro (capisco che c'è crisi ed è un momento difficile nelle tue condizioni ma NON puoi vivere così) lascialo, se ti picchia ti costringe a cucinare e suo figlio ti tratta malissimo ti hanno presa per una schiava non per una donna!
Ti sono vicina! un abbraccio
"E se la realtà non fosse altro che una malattia?"

tabaza
Messaggi: 6
Iscritto il: 5 settembre 2009, 16:51

Messaggio da tabaza » 21 settembre 2009, 18:26

Grazie che mi avete risposto.Vorrei precisare una cosa che lui non mi picchia non si permette perche sa come puo finire,forse mi sono espressa male,mi maltratta moralmente e psichicamente,questo si,grazie a dio mai no ne alzato la mano.come ho scritto sopra mi faccio io da sola schiava perchè fino in fondo sono buona e qualcuno aprofitta :(

Avatar utente
Modina
Messaggi: 97
Iscritto il: 9 novembre 2008, 16:28

Messaggio da Modina » 21 settembre 2009, 19:55

scusami, ho letto male allora.
come ho scritto sopra mi faccio io da sola schiava perchè fino in fondo sono buona e qualcuno aprofitta
cmq sia non è giusto, prima gli fai capire che questo è sbagliato, meglio è per te!
"E se la realtà non fosse altro che una malattia?"

tabaza
Messaggi: 6
Iscritto il: 5 settembre 2009, 16:51

Messaggio da tabaza » 4 gennaio 2010, 1:56

Salve a tutti e buon anno, ho visto che sono state molte persone a visitare il mio"problema" purtroppo sto ancora nella stessa situazione ,magari un po' peggiorata e mi riesco conto che anni passano problema diventa sempre piu grande non riesco a uscirne fuori,lo so devo fare da sola pero magari qualquno mi da una dritta.Grazie :cry:

tabaza
Messaggi: 6
Iscritto il: 5 settembre 2009, 16:51

Messaggio da tabaza » 27 febbraio 2010, 22:23

salve.sono sempre io vengo qua ogni tanto per sfogarmi con computer è come una specie di diario.Vivo sempre lo stesso ,solo che adesso è venuta fuori cosa che non voglio fare sesso trasgressivo sulle piazzole di autogrill e farsi vedere nuda dai camionisti con lui.sinceramente con questo modo non mi vienie nemmeno la voglia fare sesso nesun modo.qualche volta penso sono malata io oppure lui.

svampi
Messaggi: 2
Iscritto il: 14 aprile 2010, 22:26

Messaggio da svampi » 15 aprile 2010, 17:16

ciao tabaza.
ho letto tutto quello che hai scritto, sono molto dispiaciuta e arrabbiata per la tua situazione.

Quelle che dici non sono affatto cose stupide come le hai chiamate tu, sono problemi gravissimi.
La condizione per gli "stranieri" in questo paese è disastrosa, questo a parer mio incide molto sulla tua situazione, ma sei sposata con lui?
devi comunque cercare aiuto, che tu abbia il permesso di soggiorno o no a seconda della città in cui sei ci sono dei centri dove qualcuno ti puo' aiutare, ti prego fai qualcosa, hai 41 anni, hai ancora un sacco di possibilità. non avere paura.
L'Italia lo so non da' molte possibilità, c'è molto razzismo in questo paese di ignoranti, ma puoi cercare magari lavoro altrove e prendere uno stipendio come tutti, avresti l'indipendenza che ti è negata e che ogni essere umano merita. puoi cambiare vita magari, una vita di sfruttamento non è vita. ti prego fatti aiutare.
Oltretutto mi pare di capire che ogni notte sei obbligata a servire le perversioni sessuali della persona con cui stai. il fatto che tu sia obbligata significa violenza sessuale. anche se lui non ti minaccia esplicitamente, il fatto che se non lo fai, poi non ti rivolga piu' la parola, significa che ti obbliga e questa è violenza psicologica, ti fa sentire in colpa. ma non devi sentirti in colpa perchè non provi desiderio sessuale in un autogrill in mezzo ai camionisti. il sesso non è qualcosa che va' fatto per forza tutti i giorni, ma quando entrambi i patner si desiderano. ma quando parli con lui cosa dice? dici che avete caratteri diversi, com è lui? puoi descrivermelo?
coraggio tabaza, coraggio.
fammi sapere. se ti va' di dirmi anche la città in cui sei magari ci si puo' informare su dove potresti andare a farti aiutare.
fammi sapere

tabaza
Messaggi: 6
Iscritto il: 5 settembre 2009, 16:51

Messaggio da tabaza » 22 luglio 2010, 21:35

Salve a tutti sono di nuovo qua.mi sento un pò leggera scrivendo due parole qua visto che non ho nessuno con chi posso parlare.Ho trovato comunque il mio medico di base che lui si occupa un po di psicologia e mi sta aspettando da un paio di mesi però ho un timore andare da lui perche conosce tutti noi e poi avrei vergogna di guardarlo in occhi e avrei paura che direbbe a qualcuno anche se loro anno un segreto proffessionale.Le cose vanno a me come prima forse un pò di peggio lo so mi dite perchè non te ne vai non ho coraggio sono vigliacca.Diciamo maltrattamento morale cresciuto,schiavismo lo stesso.Credetemi mi sento veramente meglio scrivendo ogni tanto qualcosa però tante volte ho paura che riesce leggere le cose che scrivo anche se il computer ho con la password.Ringrazio le ragazze che mi anno risposto e vi auguro buone ferie,alla prossima.Buona notte.

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”