Ansia-Emotività eccessiva

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
Paprella
Messaggi: 1
Iscritto il: 27 settembre 2011, 8:26

Ansia-Emotività eccessiva

Messaggio da Paprella » 27 settembre 2011, 9:26

Nn so proprio da dove incominciare.... sono una persona ansiosa e non sopporto più di esserlo! ieri ne ho avuto l'ennesima conferma: ho fatto l'ennesimo colloquio di lavoro e sono stata buttata fuori proprio per l'ansia e l'emotività che ho. mi sento stressata.... nn riesco a concludere gli esami universitari: intraprendo lo studio di una materia e poi nn la porto a termine e ciò, anche se nn lo ritengo logico eppure è così, mi fa sentire un'ignorante e di conseguenza inferiori agli altri! Cerco sempre in me stessa la razionalità e la logica dei miei comportamenti, ed arrivo sempre alla stessa conclusione: sono bloccata da emotività ed ansia eccessiva. Che cosa devo fare? mi ha spinto a scrivere, colei con la quale ho sostenuto in gruppo il colloqio di lavoro . premetto che nn so come funzionano i forum (o meglio a volte qui e li leggo ma vi ho mai partecipato)

elfonero
Messaggi: 23
Iscritto il: 17 ottobre 2011, 2:03

Re: Ansia-Emotività eccessiva

Messaggio da elfonero » 19 ottobre 2011, 12:30

Siamo strani noi esseri umani. Tu provi a controllare tutto razionalmente, in modo metodico, chiudendo quasi tutte le emozioni che potrebbero inficiare una vita perfettamente "razionale" appunto, e cosa fa il corpo? Reagisce con palpitazioni, aumento del battito cardiaco, sudorazione e quant'altro. Come voler fermare un cavallo selvaggio inponendogli di star fermo ed in modo deciso. Non è che il cavallo è fatto per stare buono buono e fermo. Prova ad ascoltare di più tutta questa forza prorompente, questa emotività e col tempo non appena lo avrai addomesticato, potrai cavalcare godendoti il momento.

Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

Re: Ansia-Emotività eccessiva

Messaggio da Haries Cavalier » 22 ottobre 2011, 22:47

Si. paprella , quello ke dice elfonero ha ragione in parte ... ma vorrei fare una considerazione : controllare un' emozione non è facile e talvolta si è presi dal panico,dalla ansia ... C' è sempre un perkè l' ansia ci assale nei momenti in cui magari non vorresti o, difronte ad altri ...
Pretendere di cambiare e smettere di essere ansiosi, non si può ... Ci vuole tempo, trovare la causa ( o cause ) ke ci spinge a queste emozioni forti ke esplodono attraverso palpitazioni, mancanza d' aria, agitazione, sudorazione mal di testa ecc. Trovare un metodo ke ci fa calmare difronte ad essa ( la ansia ) e metterlo in atto, trovare ciò ke si vuole da noi stessi nella vita . Sembra una ricerca lunga, faticosa sì ma possibile se si ha la determinazione di voler migliorare ! e magari con un aiuto di una persona eh ?!
Così, la paura di NON riuscire in qualke cosa diminuisce piano piano, se ci si lavora su e non bisognerebbe autocriticarci agli insucessi, alla perdita di una propria volontà ... Riprovare, riprovare anke se si cade... di nuovo ...
Mi rendo conto ke mettere in atto queste considerazioni ke, ho espresso non è facile . Persino io,non le metto in atto del tutto quando mi assale il panico di non riuscire in qualke cosa, quando ho paura di essere interrogata e osservata ...
La paura, quando viene viene specie, l' ansia : essa ci assale perkè in noi stessi sorge all'improvviso un qualke cosa ke ci assale ed è difficle gestirla controllare ...
Piano piano, secondo me dovremmo trovare un metodo per riuscire a calmarci quando ci assale ...
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”