L'amicizia tra un uomo e una donna

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da panorama » 13 novembre 2011, 17:10

amore ha scritto:Tra una donna ed un uomo ci può essere veramente solo amicizia, anche se entrambi sono soli e bisognosi d'affetto? È possibile? E come bisogna comportarsi per evitare di fraintendere o per evitare di innamorarsi?
La solitudine ed il bisogno di affetto debbono condurre inevitabilmente l’uomo e la donna all’innamoramento ? No ! Specie se non c’è la reciproca attrazione fisica.

Possono coesistere attrazione fisica ed amicizia, se entrambi escludono l'incontro sessuale nella relazione. Ma nel caso della coppia in crisi, l’attraente amico/a può essere dirompente.

La solitudine ed il bisogno di affetto conducono repentinamente all’attaccamento verso un’altra persona disponibile all’ascolto, all’empatia, ma la necessità ed il piacere dell’incontro con l’altro/a non debbono trarre in inganno.

Amicizia e amore hanno una struttura emotiva ed intellettuale diversa. A volte il confine tra amicizia e amore può indurre in confusione, il limes può sembrare labile ma non lo è. Ci sono in servizio permanente due “guardiani”, due discriminanti: l’attrazione fisica ed il coinvolgimento sessuale.

L’iter amoroso non nasce dal bisogno ma dal desiderio. Invece l' amicizia tra uomo o donna può nascere dalla reciproca simpatia, dalle affinità.

Se una ragazza reputa un ragazzo solo un amico significa che in lei non è scattata l’iniziale attrazione fisica e lo considera “asessuato”. Di solito quando una donna considera un individuo soltanto un amico, questo esce dal suo immaginario erotico. Perché in seguito cambia opinione ?

Può capitare di trasformare l’amicizia in innamoramento, se entrambi lo vogliono. Con la frequentazione la persona diventa più o meno importante/interessante. La condivisione di esperienze e le affinità caratteriali possono suscitare l'attaccamento, l’infatuazione, che è il primo livello dell’innamoramento.

L’irrazionalità può spingere sessualmente verso l'altro/a; l’amico/a diventa anche oggetto del desiderio. Ma è attrazione fisica o il coinvolgimento emotivo-sentimentale fa improvvisamente sembrare gradevole l’aspetto della persona ? Quanto influisce nel cambiamento la tendenza all’isolamento e le difficoltà nel conoscere altri partner ?

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da panorama » 14 novembre 2011, 10:03

amore ha scritto:E se oltre all'affinità, all'empatia e all'affetto c'è anche l'attrazione fisica, ma si vuole rimanere nell'ambito dell'amicizia perché il legame con quella persona lo si considera veramente importante e non si vuole rischiare di perderla trasformando la relazione in amore, tu dici che prima o poi può arrivare l'attraente amico/a che dirompe e rovina l'idillica amicizia? No ! L’intruso l’ho ipotizzato nell’ambito della coppia in crisi (fidanzati, sposati, conviventi) e non nel rapporto amicale. L’amicizia è la forma etica dell'eros e non teme l'infedeltà sessuale.

Allora, tanto vale chiarire subito tutto, sinceramente, confessare i propri sentimenti e l'attrazione fisica, e semmai decidere insieme come procedere nella relazione? Si, è l'unica strada da percorrere.

Quindi se anche uno solo dei due si accorge che c'è qualcosa che va oltre l'amicizia, sarebbe sbagliato, inutile nasconderlo? Nel momento in cui uno dei due ha per l'altro/a dei sentimenti che vanno oltre l’amicizia il rapporto si modifica. L’amore offerto bisogna manifestarlo con cautela, perché può essere accettato ma anche rifiutato. In tal caso la relazione amicale subisce una crisi. L'amicizia può finire ! Ci vuole intelligenza e sensibilità da parte di chi rifiuta per non offendere l’amico/a.

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da Eddd » 7 gennaio 2012, 14:36

amore ha scritto:Io credo che anche nell'amicizia si provi gelosia ma non so se poi è vera amicizia; perché se un po' di gelosia è giustificata nell'amore per ovvi motivi, non so se è giustificata anche nell'amicizia.
Peccato che non si possa modificare il titolo di questo topic "L'amicizia tra un uomo e una donna" ma avrei dovuto intitolarlo solo "L'amicizia" e comprende e argomentare anche dell'amicizia tra uomo e donna, perché sempre d'amicizia si tratta. Io avrei una leggera propensione a preferire l'amicizia degli uomini, in genere, perché li trovo un tantino più spontanei, più veri, più schietti, e sembrano più facili da capire in quanto sono meno complicati e contorti (quando sono normali), mentre le donne usano più sotterfugi e se fai loro un torto si vendicano più facilmente e con maggiore cattiveria. E poi io gli uomini li trovo anche più divertenti e disponibili.
Ora non so bene perché ma quando ho raccontato ad una mia amica che vedevo una ragazza che mi interessava, questa s'è accigliata un po' ed è diventata gelosa della cosa (perciò visto che ho notato questa reazione abbastanza spesso, quando posso, evito di farglielo sapere ad un'amica di 'ste cose). Ora, dico io, visto che questa amica era pure fidanzata non avrebbe dovuto diventare gelosa, non so bene cosa scatta nella mente delle donne, ma questa cosa qua ho notato che scatta abbastanza spesso. Io non sono geloso del fatto che son fidanzate se le vedo effettivamente come amiche. Visto che la relazione è impostata amicalmente non dovrebbe essere un problema questo, mentre per certe donne la cosa diviene un problema anche se poi tutta questa intenzione o desiderio di avere questo amico come partner non ce l'hanno.

Saluti
La nostra vita contiene tutti i mali della tragedia, mentre noi non riusciamo neppure a conservare la gravità di personaggi tragici, e siamo invece inevitabilmente, nei molti casi particolari della vita, goffi tipi da commedia.

kess_77
Messaggi: 38
Iscritto il: 27 ottobre 2008, 19:06

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da kess_77 » 15 marzo 2012, 8:28

amore ha scritto:Tra una donna ed un uomo ci può essere veramente solo amicizia, anche se entrambi sono soli e bisognosi d'affetto? È possibile? E come bisogna comportarsi per evitare di fraintendere o per evitare di innamorarsi?
Non esistono regole per "Evitare di innamorarsi", se deve accadere accade e negare questo sentimento è un rischio perchè ci si ritroverebbe con le emozioni represse, chiuse e bloccate, in gabbia insomma, e il senso di frustrazione può rovinarla lo stesso un'amicizia.
Detto ciò ti dico che io non ci credo nell'amicizia tra uomo e donna, ma il fatto che io non ci creda non significa che non esiste, se posso darti un parere io al tuo posto mi vivrei questa amicizia senza troppe "seghe mentali" e se poi le cose dovessero cambiare affronterete il problema insieme, con il dialogo. Rinunciare a priori ti farebbe perdere un'occasione e per cosa? Per paura? Pensaci bene...vuoi evitare di innamorarti perchè pensi che poi si rovinerebbe tutto...ma chi ha detto che un rapporto d'amore vada a finire male? Ti faccio un esempio: io avevo un migliore amico, è stata una splendida amicizia tra uomo e donna, stessi gusti, uscivamo insieme senza secondi fini, c'erano delle confidenze...insomma 2 anni di amicizia e basta, senza mai un gesto ambiguo o gelosia....poi è successo che lentamente le cose sono cambiate e ci siamo ritrovati innamorati...cosa è successo? Sono 15 anni che stiamo insieme, da 5 anni conviviamo e siamo ancora innamorati!! Non ho il potere di prevedere il futuro, ma posso dirti che se anche dovesse finire non mi pentirò mai di questa relazione perchè il tempo trascorso con lui (sia da amica che da fidanzata) è vita!! Non rinunciare a priori fidati...è come se tu rinunciassi a vivere perchè sai che tanto prima o poi morirai e quindi si "rovinerebbe" tutto! Abbiamo una sola vita a disposizione, dopo non ce ne sarà un'altra (terrena intendo) quindi facciamo il possibile per viverla al meglio senza troppi rimpianti e soprattutto con meno pensieri negativi, perchè il tempo vola, non sprechiamolo cercando soluzioni che non esistono.

tesoro
Messaggi: 42
Iscritto il: 3 marzo 2012, 14:25

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da tesoro » 16 marzo 2012, 0:20

Infatti, si vede benissimo, Kess, che tu fai parte della categoria della "massa" di cui parlavo nell'altro filone; non solo, fai parte di quelle persone dalla mentalità relativista che crede, anzi, è convinta di avere ragione a tal punto che ogni possibilità di dialogo è quasi preclusa.
Amore e Panorama stavano qui discutendo sul valore e sul rispetto che dovrebbe essere riconosciuto all'amicizia tra un uomo e una donna.
Il "problema" scaturiva nel momento in cui solo uno dei due si dovesse innamorare dell'altro, mentre l'altro resta indifferente all'amore, rimane cioè non interessato, non propenso al reciproco innamoramento.

Siete duri di comprendonio quando volete ritenervi a tutti i costi di "mentalità moderna" ! :) E' come se vi metteste i paraocchi! :mrgreen:

kess_77
Messaggi: 38
Iscritto il: 27 ottobre 2008, 19:06

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da kess_77 » 16 marzo 2012, 16:00

tesoro ha scritto:Infatti, si vede benissimo, Kess, che tu fai parte della categoria della "massa" di cui parlavo nell'altro filone; non solo, fai parte di quelle persone dalla mentalità relativista che crede, anzi, è convinta di avere ragione a tal punto che ogni possibilità di dialogo è quasi preclusa.
Amore e Panorama stavano qui discutendo sul valore e sul rispetto che dovrebbe essere riconosciuto all'amicizia tra un uomo e una donna.
Il "problema" scaturiva nel momento in cui solo uno dei due si dovesse innamorare dell'altro, mentre l'altro resta indifferente all'amore, rimane cioè non interessato, non propenso al reciproco innamoramento.

Siete duri di comprendonio quando volete ritenervi a tutti i costi di "mentalità moderna" ! :) E' come se vi metteste i paraocchi! :mrgreen:
Non sono una persona convinta di avere ragione, ho solo raccontato la mia esperienza e ho risposto al primo post di Amore riferendomi alla sua domanda (infatti ho citato apposta quel post) poi naturalmente ci sono i casi in cui uno dei due si innamora e l'altro no, e questo ovviamente rende tutto molto difficile, ma non si può sapere a priori se capiterà o no, ma rinunciare ad un'amicizia sulla base di questi timori è un po' come dare per scontato che tutto andrà male, quindi si rinuncia. E' solo un mio punto di vista, non ho mica detto che è legge universale.
Io non ho mai detto di avere la mentalità moderma...comunque...cosa c'entra la massa? Io ho espresso una mia opione personale e ho raccontato ciò che è successo a me perchè volevo specificare che non sempre va male, quando dall'amicizia si passa all'amore...però non va neanche sempre bene naturalmente...ma rinunciare prima è una garanzia che preserva dalla sofferenza? Forse non lo è, ma ci fa sentire protetti...se si riesce a convivere con il rimpianto può funzionare, ma è un terreno minato.
PS: è sempre e solo una mia opinione...non un'imposizione di pensiero :)

tesoro
Messaggi: 42
Iscritto il: 3 marzo 2012, 14:25

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da tesoro » 17 marzo 2012, 2:29

kess_77 ha scritto:ma rinunciare ad un'amicizia sulla base di questi timori è un po' come dare per scontato che tutto andrà male, quindi si rinuncia (...) ho raccontato ciò che è successo a me perchè volevo specificare che non sempre va male, quando dall'amicizia si passa all'amore...però non va neanche sempre bene naturalmente...ma rinunciare prima è una garanzia che preserva dalla sofferenza? Forse non lo è, ma ci fa sentire protetti...se si riesce a convivere con il rimpianto può funzionare, ma è un terreno minato.
Mamma mia, che mal di testa!
Nessuno ha scritto su questo filone che si debba rinunciare all'amicizia!!! Anzi, il contrario!
Hai raccontato la tua storia perché a te è andata bene e ti è piaciuto perciò raccontarla. Ma se ti fossi innamorata soltanto tu e lui no, e magari lo vedevi innamorato di un'altra, o viceversa? Se a te non fosse piaciuto fisicamente, o avessi provato proprio repulsione fisica, saresti andata a convivere con lui? Sarebbe nato l'amore? Probabilmente sarebbe finita pure l'amicizia iniziale.
Quindi, non è questione di rinuncia o rimpianto. E', semmai, questione di tatto, intelligenza e discrezione nei rapporti umani che riteniamo significativi e importanti.

kess_77
Messaggi: 38
Iscritto il: 27 ottobre 2008, 19:06

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da kess_77 » 18 marzo 2012, 0:15

tesoro ha scritto: Mamma mia, che mal di testa!
Ibuprofene..una mano santa ;)
tesoro ha scritto:Nessuno ha scritto su questo filone che si debba rinunciare all'amicizia!!! Anzi, il contrario!
Hai raccontato la tua storia perché a te è andata bene e ti è piaciuto perciò raccontarla. Ma se ti fossi innamorata soltanto tu e lui no, e magari lo vedevi innamorato di un'altra, o viceversa? Se a te non fosse piaciuto fisicamente, o avessi provato proprio repulsione fisica, saresti andata a convivere con lui? Sarebbe nato l'amore? Probabilmente sarebbe finita pure l'amicizia iniziale.
Quindi, non è questione di rinuncia o rimpianto. E', semmai, questione di tatto, intelligenza e discrezione nei rapporti umani che riteniamo significativi e importanti.
Infatti ho detto anche che non va sempre bene. Comuqnue se non mi fosse piaciuto fisicamente forse non avrei provato desiderio verso di lui, ovvio, ma l'amicizia prescinde da questo. L'amore col tempo invece può nascere indipendentemente dall'aspetto fisico...ma qui andrei fuori tema, quindi mi fermo qui.

tesoro
Messaggi: 42
Iscritto il: 3 marzo 2012, 14:25

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da tesoro » 18 marzo 2012, 1:12

No, no, proseguiamo il discorso perché adesso si fa interessante; hai scritto qualcosa di insolito, e cioè, che l'amore può nascere indipendentemente dall'aspetto fisico? Dici sul serio? Quanti uomini e donne davvero brutti (di viso e di corpo) hai conosciuto che hanno una storia d'amore? :shock:

kess_77
Messaggi: 38
Iscritto il: 27 ottobre 2008, 19:06

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da kess_77 » 18 marzo 2012, 13:00

tesoro ha scritto:No, no, proseguiamo il discorso perché adesso si fa interessante; hai scritto qualcosa di insolito, e cioè, che l'amore può nascere indipendentemente dall'aspetto fisico? Dici sul serio? Quanti uomini e donne davvero brutti (di viso e di corpo) hai conosciuto che hanno una storia d'amore? :shock:
parecchi

lanonnetta
Messaggi: 11
Iscritto il: 12 maggio 2011, 1:10

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da lanonnetta » 18 marzo 2012, 17:01

secondo me l'amicizia tra un uomo e una donna è rara ma può esistere....anzi forse io sono riuscita ad instaurare rapporti + sinceri con uomini piuttosto che con donne...però ecco deve esseerci disinteresse da ambo i lati e consapevolezza da parte dell'altro di questo disinteresse...
per quanto riguarda l'amore, che nasce indipendentemente dall'aspetto fisico, dipende di cosa parliamo...di certo perchè possa nascere un sentimento occorre anche il colpo d'occhio iniziale...cioè un qualcosa che ti affascini che ti attragga nell'altra persona...poi la bellezza è soggettiva, ci sono tante persone che oggettivamente non sono adoni nè gnocche ma sono fidanzate, perchè poi se parliamo di un voler instaurare una relazione seria gran parte allora dipende dalla bellezza interiore....poi è ovvio che di certo nn ti scegli un cesso per starci solo una sera o per una avventuretta tanto per, a meno che non lo si faccia come ripicca o non da sobri...

martinWriter
Messaggi: 3
Iscritto il: 6 settembre 2010, 7:57
Località: genova

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da martinWriter » 19 marzo 2012, 17:48

io personalmente ho un paio di amicizie molto intime e forti con due donne; soprattutto con una non ci nascondiamo proprio niente, però la nostra amicizia si basa sul fatto che entrambi non proviamo alcun reciproco interesse sessuale e credo che il perdurare del nostro rapporto sussista proprio perché entrambi la pensiamo allo stesso modo in proposito, ma quando in una relazione di pura amicizia, uno dei due inizia a provare amore e attrazione sessuale per l'altro (del quale l'altro/a, magari nn se ne rende nemmeno conto), tutto si complica, perché diventa difficile rimanere indifferenti per esempio a lei (o lui) che si confida con noi di una propria passione o di un innamoramento che è subentrato purtroppo nostro malgrado, generando inevitabilmente in noi gelosia.
Se si desidera una persona, direi che automaticamente il sentimento di amicizia sfuma, trasformandosi in desiderio nn corrisposto e che spesso si vive con angoscia....
animalista, vegetariano, flaneur... mi occupo di cose d'arte da sempre

martinWriter
Messaggi: 3
Iscritto il: 6 settembre 2010, 7:57
Località: genova

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da martinWriter » 20 marzo 2012, 21:20

più o meno è quello che ho affermato io... e che, senza presunzione, credo sia inevitabile...
nn si può essere amici di chi si ama... e magari lei (o lui) si dedica con passione ad altra persona, confidandoci i propri dubbi e turbamenti... sinceramente nn è possibile.. solo una tortura...
animalista, vegetariano, flaneur... mi occupo di cose d'arte da sempre

martinWriter
Messaggi: 3
Iscritto il: 6 settembre 2010, 7:57
Località: genova

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da martinWriter » 20 marzo 2012, 21:25

dimenticavo... l'onestà è fondamentale, ma può anche succedere che per egoismo, per la paura di perdere l'amico/a, si cerchi di nn rendere troppo esplichi quelli che sono i veri e desiderati percorsi... l'amico resta sempre in una posizione di sospensione, rispetto alle passioni che inevitabilmente possono subentrare
animalista, vegetariano, flaneur... mi occupo di cose d'arte da sempre

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: L'amicizia tra un uomo e una donna

Messaggio da gufo » 3 settembre 2012, 3:25

Non dimentichiamoci che bisogna anche imparare a scusarsi quando ci si rende conto di aver sbagliato.
E questa regola vale sempre, che ci si riferisca ad un amico o no.
Perchè anche un amico alla fine si può stancare di certe cose.
Ultima modifica di gufo il 3 settembre 2012, 4:25, modificato 1 volta in totale.

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”