Un aiuto per capire la mia vita

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

giumanu1
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 giugno 2012, 12:07

Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da giumanu1 » 21 giugno 2012, 12:37

Volevo chiedere a voi un aiuto nel capire cosa mi succede.

Giuro che sono arrivato ad un punto di non sapere neanche perché mi alzo al mattino. Ho 26 anni ed in questi anni sono successe svariate cose, il punto cruciale è che ogni cosa che si avvicina a me in ambito lavorativo si dissolve dopo poco tempo, non riesco più a capire quale sia la mia strada (se esiste) sono iscritto all’università da 7 anni circa con 0 esami ( mi sono iscritto forse perché lo volevano le persone attorno a me) ho sempre amato il lavoro (soldi per essere autonomo e riuscire a sposarmi perché sono fidanzato da 9 anni) ma il lavoro non mi ha mai voluto, brevi esperienza partite eccellentemente e poi dissolte nel nulla per ridimensionamenti di stipendio ecc.. , ora mi sono trasferito al nord pensando che qui avrei trovato la strada giusta ma nulla niente (nessuno mi vuole) Mi sento solo senza una guida che mi dice cosa fare, cosa tentare, dove andare ecc… non ci capisco più nulla e non ho più la serenità/lucidità di prima , mi manca anche la voglia di provare a fare le cose anche perchè non le vedo più qualcuno mi può aiutare? Se si grazie . Altrimenti chiedo scusa per il disturbo.

giumanu1
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 giugno 2012, 12:07

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da giumanu1 » 22 giugno 2012, 11:11

Sapere che ci sono molti giovani nella mia stessa situazione non mi consola, anzi, la mia, la nostra voce non fa rumore se non si è figli di qualcuno, in questo paese che ormai vede incrementare la legge delle CASTE come in India, Ci sono i figli di qualcuno che hanno la precedenza su tutto e tutti anche nell'avere le giuste info/dritte ed il lavoro gli bussa a casa senza scomodarsi dal divano, ed i figli di nessuno che non vengono considerati ,costretti a fare centinaia di chilometri per poi non avere nulla lo stesso,aiutati da nessuno neanche a capire dove sbattere la testa. Essendo una persona che "crede" credo che l'inferno sia sulla terra dove regna solo odio,invidia,inganni e sofferenze.

In molti mi dicono : "Cari giovani sperate nel futuro" , ma il futuro di cosa se non si ha la pos di fare una famiglia, procreare ? chiudo dicendo "La speranza nel futuro è NON AVERE FUTURO"

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 27 giugno 2012, 9:54

Giuro che sono arrivato ad un punto di non sapere neanche perché mi alzo al mattino. Ho 26 anni ed in questi anni sono successe svariate cose, il punto cruciale è che ogni cosa che si avvicina a me in ambito lavorativo si dissolve dopo poco tempo, non riesco più a capire quale sia la mia strada (se esiste) sono iscritto all’università da 7 anni circa con 0 esami ( mi sono iscritto forse perché lo volevano le persone attorno a me) ho sempre amato il lavoro (soldi per essere autonomo e riuscire a sposarmi perché sono fidanzato da 9 anni) ma il lavoro non mi ha mai voluto, brevi esperienza partite eccellentemente e poi dissolte nel nulla per ridimensionamenti di stipendio ecc.. , ora mi sono trasferito al nord pensando che qui avrei trovato la strada giusta ma nulla niente (nessuno mi vuole) Mi sento solo senza una guida che mi dice cosa fare, cosa tentare, dove andare ecc… non ci capisco più nulla e non ho più la serenità/lucidità di prima , mi manca anche la voglia di provare a fare le cose anche perchè non le vedo più qualcuno mi può aiutare? Se si grazie . Altrimenti chiedo scusa per il disturbo.
Hai scritto cose sacrosante. Hai quando hai citato le caste, che purtroppo esistono. Amore ha fatto bene a citare le liste civiche , come il m5s. Va però ricordato che oltre alla partecipazione, occorrerebbe un lavoro. In altri paesi c'è molta flessibilità, però funziona. Si lavora 6 mesi in un'azienda, tre mesi in un'altra... e si imparano mansioni diverse. E poi anche nei periodi in cui si sta a casa c'è il sussidio..
Qua in Italia neanche quello...
Io sono a spasso da parecchi mesi ormai... ero vicino al contratto a tempo indeterminato, ma niente. Troppa crisi, troppe poche vendite.
Non ti sto a dire di non buttarti troppo giù perché immagino starai più o meno come me (e come centinaia di migliaia come noi)... ci son giorni in cui ti sembra assurdo alzarti dal letto. Ti sembra assurdo spedire l'ennesimo CV dopo 3 mesi senza colloqui....
L'importante è non prendersela con chi ha un lavoro.... Nemmeno con i raccomandati, altrimenti si finisce col covare odio e questo non fa altro che aggravare la situazione.
Guarda , ho avuto modo di parlare qualche tempo fa con un imprenditore onesto e simpatico che mi ha fatto un quadro tremendo di quello che sta succedendo nelle piccole e micro imprese (il cuore dell'economia italiana)... ormai per ogni 10 che avrebbero bisogno di assumere, ce ne sono 990 che dovrebbero licenziare per non avvicinarsi alla bancarotta...

Che dire? L'alternativa sarebbe il suicidio. Finché siamo qui dobbiamo provare a trovare un lavoro che offra un minimo di stabilità.

Esistono poche alternative. L'ultima spiaggia, per così dire, è il trasferimento all'estero.
Informati sulla working holiday visa per l'Australia. E sulle opportunità qua in Europa ed eventualmente in America. Io lo sto facendo.... Se non trovo lavoro entro Gennaio parto alla volta dell'Australia. Mi mancano pochi dettagli da sistemare, ma non dovrebbero esserci problemi....

In che città vivi? Se sento di qualche opportunità di posso mandare un messaggio eventualmente...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

giumanu1
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 giugno 2012, 12:07

RISP. ad Amore

Messaggio da giumanu1 » 27 giugno 2012, 12:15

X Amore. Il passato dei nostri Avi credo che sia ormai passato... da tanto...,li regnava la semplicità, in alcune zone raccontava mia nonno si accettava anche il baratto ( e ti parlo del 1940 non dell'età della pietra), ora se non arrivi almeno al famoso stipendio di 1.000 € che fai ? No vorrei capire ti giuro, prendo la bandiera ed inizio a gridare in piazza viva la rivoluzione industriale? Io ho un carattere moderato, dove credo che il grande errore dell'Italia è stato entrare nella Moneta Unica, dove il famoso stipendio di un milione di Lire l'hanno trasformato in 500,00€ e li si è sfasciato tutto, però chi di dovere lo stipendio l'ha trasformato in 2.000,00€ , apprezzo il m5s ma allo stesso tempo sono stanco di ascoltare parole.

giumanu1
Messaggi: 4
Iscritto il: 21 giugno 2012, 12:07

Per LEO

Messaggio da giumanu1 » 27 giugno 2012, 12:27

X.Leo. Mi dispiace molto che ti trovi nella mia stessa situazione, che non auguro neanche al mio più acerrimo nemico, l'Estero? si è una possibilità da valutare sicuramente almeno ci sono meno MANGIONI / PARASSITI o se ci sono almeno si nascondono non come in ITALIA che fanno tutto alla luce del sole prendendo per fessi il resto della brava gente, conosco bene l'umore di non capire perchè alzarsi al mattino, stare su internet ore ed ore ad inviare Curriculum con la speranza che esita qualche puro di cuore che almeno lo legga il curriculum. IO non mi piango sia chiaro, però ricevere continuamente delusioni ti dico che è brutto (7 anni di ricerca 1 anno di lavoro affettivo) lasciamoci stare, dai che è tragica la cosa.

Ti auguro tutta la fortuna del mondo in qualsiasi posto tu ti possa trovare ora o dopo.

Se hai notizie a me interessano novità o in Lombardia o in Calabria

Ciao grazie di tutto :D

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 27 giugno 2012, 12:42

Bene. Spero ci sentiremo. Se sento di un'azienda che cerca personale dalle tue parti te lo mando in mp...
Ricordati di informarti per quella cosa che ti ho detto, il permesso per lavorare in Australia.

Se vuoi , se senti qualcosa dalle mie parti (Bologna) fammi sapere qualcosa.
Oppure qualche paese estero che offre buone opportunità per gli immigrati (tenendo conto che non sono laureato, al contrario di tanti italiani che se ne vanno)

Se tutti si aiutassero a vicenda, e se non esistessero tutti quei parassiti di cui parli anche tu... Be' vivremmo in un mondo migliore.


- Comunque ti dico, nel mio piccolo provo non solo ad informarmi ma anche di partecipare alle assemblee (liste civiche, in particolare Mov. 5 stelle)... sai, abbiamo del tempo libero, ed è un buon modo per passarlo.
Anch'io non sono di quelli che va ad urlare in piazza, non lo farei mai figurati.... ma si può provare a cambiare questo paese malandato senza comportarsi da utrà, secondo me.


Auguri anche a te. Per ora possiamo solo occupare al meglio il nostro tanto tempo libero, cercare e cercare senza far caso alle enormi prese per il culo (altrimenti impazziremmo) e darci da fare, senza perder tempo vivendo solo di rabbia ed odio per questo mondo folle.

Un saluto,
marco
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 2 luglio 2012, 13:44

Si amore ma forse non ti rendi conto che il lavoro non c'è.

Cosa dovremmo fare , andare da Monti e dirgli : "O ci garantisci di poterci guadagnare da vivere o istituisci un sussidio di disoccupazione perché sennò mettiamo in atto una ribellione che neanche V per Vendetta"

E ti dirò di più, se anche dovessero andare al governo i grillini ed attuare le migliori politiche per la ricrescita, soprattutto per le imprese locali (nel programma è previsto anche il sussidio e l'incremento del welfare) occorrerebbero anni prima di poter assistere ad un miglioramento apprezzabile...

Ora io so che le mie probabilità di trovar lavoro sono basse. Rimango qualche altro mese.... poi me ne vado in cerca di fortuna. L'Australia non mi garantisce nulla. Ma almeno si posson fare lavori di fatica ben pagati (cosa quasi impossibile in Italia....dato che le aziende non assumono quasi più) e poi chissà... magari mi va bene e anche se non ho specializzazioni particolari imparo un mestiere là ...

Un operaio navale là prende 15 dollari (12 euro netti) all'ora... rendo l'idea?
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 3 luglio 2012, 20:32

La corda non si spezzerà... probabilmente... Se anche l'Italia dovesse fallire, se anche i dipendenti pubblici dovessero perdere il loro impiego sicuro... La reazione sarebbe simile a quella attuale probabilmente..
Anche perché se oggi le persone dicono: "non posso certo occuparmi di cambiare la società con tutti i problemi che ho" Non penso che in un clima di totale povertà direbbero il contrario. Anzi, ognuno penserebbe UNICAMENTE al proprio orticello.


Ti ripeto: il peso che i rumeni o gli albanesi hanno nella crisi del mercato del lavoro è minimo, praticamente irrilevante.
Capisco che tu voglia prendertela con qualcuno. E che non è facile prendersela con gli alti vertici della finanza e dell'economia mondiale. Con i c.d.a. delle multinazionali e con i banchieri più potenti al mondo. Ma son loro i maggiori responsabili (anche se parte della responsabilità è anche nostra).

E' inutile dire che le imprese non assumono perché ci son gli stranieri, è un ragionamento fuorviante e sbagliato.... Le imprese non assumono perché non ne hanno necessità... in molti casi (parlo delle micro-imprese)non possono se vogliono evitare il fallimento...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 5 luglio 2012, 5:59

La tua è la classica mentalità medio-bassa, della "massa". Nonostante l'istruzione oggi sia molto più diffusa di una volta la "massa" rimane sempre la "massa" da abbindolare e sfruttare, anzi, in un certo senso forse oggi è maggiormente controllabile e manipolabile. Solo quando ci sono teste ben formate e capaci si può realizzare un vero cambiamento o una rivoluzione (Ripeto, se togliamo Grillo, che non è neppure un giovane, non c'è più nessuno) anche nel senso più nobile del termine.

Si, hai ragione... la mia è una mentalità medio-bassa, propria del 'popolino'.....Detto da una che sembra una fan di Maroni è imbarazzante però...

Invece, tu che fai discorsi reazionari, xenofobi ed omofobi sei l'esempio di come dovrebbe evolversi l'essere umano....

E quel discorso sulla galera cosa vorrebbe dire.... cosa dovrei rispondere?

Perché non ti licenzi e vieni a dare una mano a noi giovani disoccupati, a me in particolare che son troppo stupido ed ignorante per farcela da solo?
Ma no, è facile dire certe cose standosene al sicuro col proprio stipendio.... scommetto che non sei neanche precaria.....
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 5 luglio 2012, 6:04

Ma come fai a dire certe cose Amore... proprio non riesco ad immaginare che razza di persona tu sia!



Sei tu quella che si fa abbindolare. Senti dire che la colpa è dei rumeni che rubano il lavoro è ripeti a macchinetta....
E neanche t'informi su come funziona l'economia... su come funzioni il meccanismo delle Banche Centrali, del debito.... Su quello a cui sta conducendo questo capitalismo totalmente privo di etica...

No, hai ragione..rinnovo il mio invito, e sono serio.
Perché non ti licenzi e vieni a guidare il 'popolino' dall'alto della tua sapienza?


PS: la cosa più assurda di tutte è che Grillo dice le stesse cose che dico io..... Eppure lui è un saggio rivoluzionario ed io sono parte della massa.... guarda devi imparare a crescere e vedere il mondo per quello che è.
Esci dal tuo orticello per favore...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 6 luglio 2012, 16:42

A ok.... ma che stai dicendo?

Ti ho detto che alcune delle cose che ho detto io e sulle quali tu non concordi son le stesse che dice Grillo. E tu mi rispondi facendo un paragone tra quello che ha fatto lui nella vita e quello che ho fatto io.
Tra l'altro, l'unica cosa che sai di me e che son disoccupato.. infatti non è neanche un vero e proprio paragone quanto un'idiota elogia di Grillo....

Ti dirò, io non penso di essere meno intelligente di Grillo, ne' di essere meno capace di lottare per quello in cui credo.
Anch'io ho lavorato, ogni volta e per tutto il tempo che mi è stato possibile, quindi il discorso del disoccupato non fa presa.
E credo che tu non afferri il senso di quello che è un movimento popolare...

Sembri una leghista riconvertita. Il movimento 5 stelle non ha bisogno dei voti dei razzisti, amore. ...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 6 luglio 2012, 16:45

Rinnovo l'invito.

E sono serissimo.

Licenziati. Tanto tu non fai parte della massa. Sei così intelligente che un lavoro lo ritrovi quando vuoi...

Dai, amore, fallo. Non limitarti a scrivere che io che parlo in termini progressisti sono parte del 'popolino' . Fa qualcosa di più concreto, di più coraggioso...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 6 luglio 2012, 22:46

Io temo che questo atteggiamento ti porterà presto al ban....

Una persona come te non dovrebbe poter scrivere su un forum delicato come questo....

Proprio nel periodo in cui sto cercando di non ricadere nella tentazione mi vieni a dire cose del genere?
Vergognati...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 9 luglio 2012, 21:30

Va be' dai... Per ragioni di trasparenza evito di editare, comunque non ritiro quello che ho detto nell'ultimo post, ma ammetto forse di esser stato un po' troppo suscettibile, d'altra parte non è la prima volta che mi scrivi frasi simili, per la prima volta mi hanno colpito, in negativo, proprio perché dopo mesi di 'vita' salubre, si sentono gli echi di vecchie abitudini che certo mi aiuterebbero in molti aspetti della mia vita....
e l'essere etichettato come alcolizzato/drogato da una persona che non conosce la mia storia non mi piace. Come se poi quest'etichetta potesse dire qualcosa su ciò che siamo davvero....
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Un aiuto per capire la mia vita

Messaggio da leo » 10 luglio 2012, 0:02

, io sono convinta che tu sia una persona meschina, molto meschina. Lo hai dimostrato mesi fa, poi ti ho compatito, ho cercato di venirti incontro anche con messaggi privati, ma adesso ti stai improvvisamente dimostrando peggio di prima, Io non ti conosco, giusto, e non voglio conoscerti. Non mi interessa più se bevi o ti droghi perché non mi piaci proprio come persona, fino alla fine ti sei dimostrato sempre più infantile e meschino, vigliacco, vile,. debole, in definitiva queste sono manifestazioni di un animo meschino per non dir peggio. Ormai mi hai deluso. Non ci può essere più dialogo tra noi, forse neppure se mi chiedi scusa per le tuo offese. Temo che non sia l'alcol o la droga a farti diventare così, ma credo che tu sia proprio così .Punto e basta.
Non capisco... dopo quello che mi hai detto, e dopo il mio tentativo se non altro di evitare polemiche mi vieni a dire questo?

Sono meschino? Spiegami perché ... così e troppo facile... prima mi ferisci in un momento difficile (e ti ho spiegato perché) con quell'allusione - ennesima - alle droghe ed al suicidio e nel momento in cui cerco uno spiraglio di dialogo mi rispondi così?

Davvero non capisco. Sono allibito... non riesco a capire che genere di pensieri guidano queste tue... non so neanche come definirle...

Ci risiamo: infantile, vigliacco, vile..... la dottoressa dice che queste tue esplosioni di rabbia son dovute al tuo stato depressivo... ma tieni conto che qui c'è altra gente che sta male...
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”