Paura di Dio e dell'inferno

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 12 agosto 2012, 8:38

francesca ha scritto: di solito e ancora si dice "sei out dal regno dei cieli" e questo Gesù non lo diceva davvero.
e da Giovanni XXIII e il Concilio Vaticano II non lo dice più neanche la Chiesa.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 12 agosto 2012, 8:47

francesca ha scritto:
ome si fa a sapere qual è la fede giusta?
personalmente è una domanda che non mi pongo.
per me il criterio è quello dell'amore, e nel Vangelo lo trovo (e quindi è una fede giusta, indipendentemente da come chiamiamo Dio) e così ho deciso di fidarmi di Gesù Cristo.
senza assolutamente escludere che anche nelle altre religioni, anche i non credenti in Dio possano condividere questo criterio.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 12 agosto 2012, 12:41

amore. ha scritto: Il Cristianesimo è la religione che chiede di uscire dalla religione.
bisogna distinguere tra fede (i contenuti, la spiritualità) e religione (la comunità e le sue regole, l'istituzione).
anche se le due cose sono correlate: secondo me la religione ha bisogno della fede, la fede ha bisogno della religione.
Gesù Cristo ha parlato di fede, ma ha anche fondato una comunità di credenti.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da francesca » 12 agosto 2012, 14:13

Mio fratello diceva per scherzo: " E' come andare a discutere di teologia col prete" ahaha :D

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da francesca » 12 agosto 2012, 14:22

Comunque vi dirò: pure i preti si confondono, il mio parroco mi ha sposato a un altro :D , ha sbagliato il nome dello sposo durante il rito, io basita mi sono girata a guardare chi sposavo, e gli altri tutti a soffocare dalle risate sulle panche :D

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 12 agosto 2012, 19:23

francesca ha scritto:Comunque vi dirò: pure i preti si confondono
concordo.
non credo che a Dio faccia paura la confusione di noi umani, preti o laici che siamo :D
già dai primi 12 apostoli: uno l'ha tradito e venduto, un altro l'ha rinnegato tre volte, dormivano quando Lui era nell'angoscia del Getsemani e chieveda che restassero svegli a pregare con Lui, sono scappati e l'hanno lasciato morire solo sulla croce... però poi hanno preso forza...
e Gesù ha scelto proprio loro, con le loro debolezze e la loro umanità e le loro "confusioni" mica dei rambo del cristianesimo, tutti d'un pezzo.. la forza poi gliel'ha data Lui

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da francesca » 12 agosto 2012, 20:21

o, ma non la forza della ragione, eh.

io so' per l'illuminismo.

serve la ragione, uffah. :x :mrgreen:

comunque, sembri un analista, trovo molte affinità fra i tuoi discorsi e quelli di un terapeuta :D ( scherzoooo, mica tanto)

per esempio, sulla fragilità, erano uomini e bla bla bla , con le loro debolezze e bla bla, e l'Amore ecc ecc.

ah, e poi la Fede, che in sostanza si traduce nella Fiducia, e tu sai che la fiducia è la base di ogni relazione terapeutica and so on.

Ti volevo chiedere a proposito, che dici della "forza"?

Per te che cos'è, un connubio di fragilità e del suo contrario?

Che la forza sia con te.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 12 agosto 2012, 21:25

francesca ha scritto: che la forza sia con te.
amen
:D

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 12 agosto 2012, 21:27

francesca ha scritto: che dici della "forza"?

Per te che cos'è, un connubio di fragilità e del suo contrario?
san paolo la pensava così,
e io credo che ci abbia azzeccato.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 13 agosto 2012, 0:19

amore. ha scritto:
Davide49 ha scritto:
amore. ha scritto: Il Cristianesimo è la religione che chiede di uscire dalla religione.
bisogna distinguere tra fede (i contenuti, la spiritualità) e religione (la comunità e le sue regole, l'istituzione).
anche se le due cose sono correlate: secondo me la religione ha bisogno della fede, la fede ha bisogno della religione.
Gesù Cristo ha parlato di fede, ma ha anche fondato una comunità di credenti.
No, è sbagliato confondere la comunità di credenti in Cristo con la religione. Le prime comunità cristiane mettevano in pratica l'insegnamento di Gesù, cioè l'amore verso il prossimo, la solidarietà e la condivisione; Gesù stesso metteva in pratica l'amore andando per questo anche contro le rigide regole dell'ebraismo. Quindi Cristo spezza l'originaria tendenza alla pura religiosità dell'uomo. Gesù chiese ai suoi apostoli di diffondere la buona novella e nel caso non fossero stati accettati, di andar via. Non impose nulla. Il Cristianesimo originario non era una religione o, perlomeno, non aveva quegli asetti di negatività che hanno le religioni. La manifestazione di spiritualità erano solamente la preghiera e la lettura, dell'Antico Testamento.

Mt 16,18

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da Davide49 » 13 agosto 2012, 0:21

amore. ha scritto:
Davide49 ha scritto:
francesca ha scritto: che dici della "forza"?

Per te che cos'è, un connubio di fragilità e del suo contrario?
san paolo la pensava così,
e io credo che ci abbia azzeccato.
Che cos'è che ha azzeccato san Paolo?

2Corinti 12,7 ss

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da leo » 13 agosto 2012, 7:55

Non impose nulla. Il Cristianesimo originario non era una religione o, perlomeno, non aveva quegli asetti di negatività che hanno le religioni. La manifestazione di spiritualità erano solamente la preghiera e la lettura, dell'Antico Testamento.
Su quale libro di storia ci sarebbe scritta la storia di Gesù e delle prime comunità Cristiane?

La religione Cristiana è stata introdotta nell'Impero di Roma e fatta ingoiare a forza ai pagani... i primi diffusori della parola di dio si son macchiati di crimini non indifferenti (son in buona compagnia, intendiamoci)...

Poi son sicuro esisteranno un sacco di storie. Ma non esistono , almeno a livello storico, prove per confermarle..
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da panorama » 14 agosto 2012, 13:59

Leo ha scritto:
Su quale libro di storia ci sarebbe scritta la storia di Gesù e delle prime comunità Cristiane?
Sui libri di “Storia del cristianesimo”. A tua scelta l’autore.
La religione Cristiana è stata introdotta nell'Impero di Roma e fatta ingoiare a forza ai pagani... i primi diffusori della parola di dio si son macchiati di crimini non indifferenti
Le prime comunità cristiane pensavano a riunirsi per pregare e sperare nel Messia non per uccidere i pagani. Nei primi secoli il cristianesimo era un culto fra altri, considerato un ramo dell’ebraismo. Devi giungere al IV secolo, al tempo dell’imperatore Teodosio I (379-395), che dichiarò il cristianesimo religione di Stato.
Tra il 391 e il 392 i culti pagani vennero proibiti in tutto l'Impero e negli anni seguenti cominciarono le persecuzioni da parte dei cosiddetti cristiani.
I luoghi di culto pagani vennero demoliti od usati per celebrare Gesù.

leo
Messaggi: 402
Iscritto il: 25 ottobre 2005, 13:36
Località: E.R. - Italia

Re: Paura di Dio e dell'inferno

Messaggio da leo » 16 agosto 2012, 3:19

Sui libri di “Storia del cristianesimo”. A tua scelta l’autore.
Quello che intendevo dire è che non può esistere un testo storico che faccia riferimento a Gesù, perché non ci sono abbastanza prove per poter definirlo una figura storica....

Lo stesso vale per Buddha e per tantissimi altri.... Non sono figure storiche.

PS: A proposito di libri ve ne consiglio uno molto bello, s'intitola: Il Libro che nessun Papa ti farebbe mai leggere.
"Pago la rimozione/ nessuna reazione
Per questo Lula non vince quasi mai" M.C.

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”