RABBIA E AMORE

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
LUCEDISTELLA
Messaggi: 7
Iscritto il: 6 agosto 2012, 9:28

RABBIA E AMORE

Messaggio da LUCEDISTELLA » 6 agosto 2012, 10:31

DA UN ANNO A QUESTA PARTE LA MIA VITA è CAMBIATA, HO TROVATO QUALCOSA CHE PRIMA NON AVEVO MA PROBABILMENTE HO PERSO IL MIO EQUILIBRIO.
A VOLTE MI GUARDO DAL DI FUORI E RIESCO A VEDERMI, RIESCO A VEDERE COSA NON VA, MA NON RIESCO LO STESSO A FAR QUALCOSA.
MI SONO TROVATA A STAR VICINO A UNA PERSONA CHE SOFFRE, A UNA PERSONA MALATA CHE SI SENTE MOLTO SPESSO GIà MORTA, ARRABBIATA CON LA VITA PER QUELLO CHE GLI HA TOLTO E PER IL MALE CHE GLI HA FATTO, UNA PERSONA CHE AVEVA PERSO OGNI SPERANZA, CON LO SGUARDO VUOTO DI CHI NON HA PIù NULLA.
NON HO MAI VOLUTO SALVARE NESSUNO IO, NON POTEVO SALVARE ME STESSA DALLA VITA E MAI AVREI PENSATO DI POTER SALVARE QUALCUN'ALTRO E INVECE L'HO FATTO, NON Sò COME SIA SUCCESSO, MA GLI HO RIDATO LA SPERANZA, IL SORRISO, GLI HO FATTO UN REGALO, IL PIù GRANDE CHA AVREI POTUTO, GLI HO REGALATO I MIEI SOGNI E LUI LI HA FATTI DIVENTARE SUOI E HA TROVATO UN MOTIVO PER CONTINUARE E QUEL MOTIVO SONO IO.
NON HO MAI PROVATO UN AMORE COSì GRANDE E NON HO MAI RICEVUTO COSì TANTO AMORE DI QUESTO NE SONO SICURA, DAREI LA VITA PER LUI E VICEVERSA.
MA PER ARRIVARE FINO A QUI MI SONO SPACCATA L'ANIMA, è USCITA UNA PARTE DI ME LATENTE, è USCITA LA RABBIA CHE AVEVO SEPELLITO ORMAI DA TEMPO.
CREDO CHE SIA STATA L'ALCOOL A TIRARMELA FUORI, PERCHè A VOLTE QUANDO TI SOBBARCHI IL DOLORE DI QUALCUN'ALTRO FAI FATICA A SOPPORTARLO E TROVI UN RIMEDIO PER SENTIRE MENO MALE E IO L'HO TROVATO IN QUEI BICCHIERI CHE OGNI SERA SI SVUOTANO IN ME.
ALL'INIZIO RIUSCIVO A NON URLARLA LA MIA RABBIA A MANDARLA GIù A NON SPUTARGLIELA ADDOSSO.
IL PROBLEMA è CHE CREDO CHE LA CAUSA SIA LUI, IL CERCARE DI FARMI SENTIRE IN COLPA PERCHè IO SONO SANA, IL FERIRMI E AFFONDARMI PER RISOLLVERARSI E NON LO Sò PERCHè, NON LO Sò NEANCHE IO COME SI POSSA INGOIARE TUTTO QUESTO MA IO LO FACCIO O FORSE LO FACEVO.
ORA NN CE LA FACCIO, ORA OGNI SERA SONO ARRABBIATA E GLIELO VOMITO TUTTO ADDOSSO IL MALE CHE HO DENTRO, TUTTO IL MALE CHE MI HA FATTO, TUTTO QUELLO CHE MI HA PORTATO A FARE.
E IO LO Sò CHE LA COLPA è MIA PERCHè L'HO LASCIATO FARE, MA NON LO Sò, NN LO Sò PRORPIO COSA DEVO FARE.
(HO QUASI 30 ANNI)

Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

Re: RABBIA E AMORE

Messaggio da Haries Cavalier » 6 agosto 2012, 11:01

Buon giorno LUCEDISTELLA,

bel nik ...

Mi presento sono Haries e son capitata qui nella sua lettera, perchè le storie degli altri mi piacciono ... e semplicemente mi servono anche a capire un po' la vita dal punto di vista di altri volti, non solo quello mio ...
Son parecchio più giovane di lei
eppure in questa sua storia ho visto ciò che potrei diventare anch' io, come lei ...
Noi persone sensibili percepiamo il Dolore degli altri di più e quello degli altri diventa in qualche modo nostro ...ed è per questo che, talvolta incontrando qualche uno giù di morale, o diverso cerchiamo di Farlo sentire Meglio, di fargli capire che qualche uno lo Possa aiutare e che, in qualche modo, possiamo Cambiarlo : questo è l' innamoramento e la nostra visuale si restringe vedendo solo il bello di lui..., nel tuo caso ma non capendo poi cossa possiamo scoprire in lui, dopo questa fase ...
ed il mondo poi Crolla, e ci sentiamo come in una Gabbia ( mi dica se sbaglio ...e se ho frainteso male questo suo messaggio, questo suo Grido di Dolore )e anche se lui appunto era Giù, si Sentiva Morire, lei ha accorso aiutandolo ma senza pensare ( come capiterebbe anche a me e come è il nostro istinto ) a come poi questa persona avrebbre poi reagito :
a volte la gente che si sente male se incontra, una persona sensibile, disponibile ad aiutarlo poi rischia di Attaccarsi Troppo e ha poi,il coraggio di rinfacciarci le cose facendoci Sentire in Colpa ... Dalla Vittima diventa Preda !
e noi persone sensibili, ma anche deboli ( deboli perchè come ha sostenuto lei : non possiamo aiutare gli altri se non riusciamo a farlo con noi stessi ) Assorbiamo, senza reagire ma poi quando si accumula ( glielo dico questo per esperienza ma diversa dalla sua ... ) poi si Esplode ed è normale e talvolta per non dimostrare ciò che sentiamo Dentro troviamo un modo Secondario per esternare le nostre emozioni : chi con la droga, chi con l' alcool, chi con l' autolesionismo ec.
per non pensarci su ma questo non è un modo migliore per affrontare la Vita,
Rimandiamo e basta finchè non ce la facciamo più
e diventiamo dipendenti ...

Di consigli non nè ho, anche perchè sono più giovane di lei e di parecchio quindi iInesperta su queste cose delicate del Amore ...
eppure credo che parlare con qaulche uno aiuti ...
Ha provata a dirgli la Verità a lui, ciò che sente adesso in parte per causa sua ( di Lui) ?

Un saluto grande,

Haries Cavalier
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

LUCEDISTELLA
Messaggi: 7
Iscritto il: 6 agosto 2012, 9:28

Re: RABBIA E AMORE

Messaggio da LUCEDISTELLA » 6 agosto 2012, 11:33

GRAZIE X QUESTA RISPOSTA,E TI PREGO DAMMI DEL TU...COSì è PIù FACILE PARLARE...COSì TI SEMBRA DI SENTIRE UN'AMICA...

SPERO VIVAMENTE, VISTO CHE SEI + GIOVANE E IMMAGINO D PARECCHIO, CHE LA VITA T RISERVI QUALCOSA DI PIù FACILE, PERCHè è QUELLO CHE AVREI VOLUTO SENTIRMI AUGURARE IO, MA NON PER RETORICA, MA PER GIOIA, PER SPERANZA...

IO RIESCO COSì BENE A VEDERMI DA FUORI CHE QUASI PENSO SIA UN'ALTRA PERSONA A VIVERE LA MIA VITA E NON RIESCO A FARCI NIENTE.

LUI LA VEDE LA MIA RABBIA, MA NN CAPISCE CHE SE NN RIESCO PIù A "CALMARE IL DIAVOLO CHE HA DENTRO" è PERCHè IL SUO DIAVOLO SI è PRESO LA MIA SPERANZA....LUI LO VEDE COME STO, MA NON NE PARLA...LUI MI DISSE SUBITO CHE SAREBBE STATO DIFFICILE STARE CON LUI E LA SCELTA ERA MIA...BEL MODO DI METTERE GIà DAVANTI LE MANI....BEL MODO DI DIRTI CHE SE DECIDI DI MORIRE DENTRO è COLPA TUA PERCHè L'HAI SCELTO...NON DI CERTO SUA CHE MORTO DENTRO GIà SI SENTIVA...

LO SAI ME LO SONO CHIESTA MOLTE VOLTE SE LA MIA è DAVVERO IPERSENSIBILITà E/O DEBOLEZZA OPPURE è IL NON AVER PAURA DI SOPPORTARE L'INSOPPORTABILE, è IL NON AMARSI ABBASTANZA.

QUANDO PENSO CHE UN UOMO, UN RAGAZZO CHE HA PASSATO MESI DELLA SUA VITA A PENSARE A COME FARLA FINITA HA TROVATO UN Pò DI LUCE GRAZIE A QUELLO CHE GLI HO DATO...NON LO Sò, CREDO CHE IL MIO DOLORE SERVA A QUALCOSA.

Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

Re: RABBIA E AMORE

Messaggio da Haries Cavalier » 6 agosto 2012, 11:45

LUCEDISTELLA,

va bene ti darò del tu,
Le tue parole sono veramente tristi, si capisce da come scrivi che sei Sensibile ...
Debolezza, forse è questo in parte ciò che abbiamo ed è creato dalla nostra insicurezza di questa vita
eppure, una persona mi ha detto:
- "Questa nostra qualità ( anche se per me non lo è tanto, la sensibilità ... )non è limite ma un tesoro ..."-[/i]ed allora, forse ci dobbiamo concentrare Ora un po', Più su Noi Stesse che, sugli altri, visto che nella mia vita ho dato tanto, e altrettanto Tu,hai dato ...
e sì, penso che in parte comunque li hai salvato la Vita ed il nostro Dolore, sì hai ragione in parte lo dobbiamo sopportare ma non credi che questo non dovrebbe arrivare al fine di Toglierti a te la Gioia di vivere ? a portarti ancora più insicurezze ?


Haries C.
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

LUCEDISTELLA
Messaggi: 7
Iscritto il: 6 agosto 2012, 9:28

Re: RABBIA E AMORE

Messaggio da LUCEDISTELLA » 6 agosto 2012, 11:54

Guardando la mia vita t direi che no, non ne vale la pena.
Essendoci dentro ti posso dire che mi sn messa a nuotare in un mare che non conoscevo, non ci ho pensato 2 volte a buttarmi, ho trattenuto il respiro, ho chiuso gli occhi e mi sono buttata, quando sono risalita dall'acqua, non sò come, ero già al largo e io di nuotar bene non ne sono mai stata capace, arranco ma sopravvivo e questo è quello che faccio, al largo nn c'è nulla, solo l'acqua, solo l'orizzonte, l'infinito, il nulla.

Avatar utente
Haries Cavalier
Messaggi: 304
Iscritto il: 30 agosto 2011, 17:24

Re: RABBIA E AMORE

Messaggio da Haries Cavalier » 6 agosto 2012, 12:53

Cara LUCEDISTELLA,

prima o poi , nella vita ci ri troviamo in mare, infinito dove non si intravede neanche una costa per fare una pausa ...
eppure forse, siam noi che dobbiamo capire che cosa vogliamo dalla nostra vita anche quando, pensiamo che ciò che abbiam scelto sia stato giusto ...
A volte aspiriamo a cose più grandi di noi e poi appunto ci ritroviam, con la testa china senza saper poi cosa decidere, cosa fare adesso ...

In parte tuttaavia, son felice che sei convinta di quel che hai fatto, un po' forse ci assomigliamo per questo .

Ora ti lascio che vado a pranzare,

arrivedrci e alla prossima !


Haries C.
La gente ha dimenticato l' Arte del saper Ascoltare ma ha imparato in modo crudele a Giudicare senza conoscere chi, gli sta difronte ...

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”