Tecniche di abbordaggio

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da francesca » 26 agosto 2012, 16:44

:D :mrgreen:

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da Davide49 » 26 agosto 2012, 17:09

amore. ha scritto:Perché non è soltanto un fatto razionale, ma alla base c'è innanzituto una fortissima spinta emotiva, di un immenso bisogno affettivo, per cui si finisce disperatamente con l'accettare quello che rimane disponibile sulla piazza o alla nostra portata, è ovvio; senza aggiungere anche il timore di poter pure continuare a fallire e soffrire andando dietro a chi vale di più o con cui il legame sarebbe più impegnativo... quindi...Quando si toccano i limiti della sopportabilità della sofferenza il timore di soffrire ancora è molto grande ma allo stesso tempo il bisogno di affetto rimane sempre, non scompare, perciò si arriva, anche inconsciamente, al compromesso del "cozza" a "cozza"...d'altronde non credo ci sia altra soluzione, almeno per le persone più comuni. Come dire: o ti mangi 'sta minestra o ti butti dalla finestra" ; o ti ammazzi o ti accontenti, e l'istinto di sopravvivenza suggerisce di accontentarsi.
beh, fermo restando che le persone non sono cozze (e neanche sterco), che non so bene chi siano "le persone più comuni", e che sia sostanzialmente ingiusto definire "chi vale di più", non mi pare sbagliato questo discorso, che è descrittivo e non prescrittivo: quando dolore solitudine e bisogno sempre frustrato di affetto toccano i vertici, si può accettare una relazione con una persona non per amore e passione certi, ma per un bisogno del cuore irrisolto. è quello che accade.
che poi questa sia una scelta potenzialmente rischiosa, è un altro discorso (ma quale relazione, anche d'amore autentico, non ha dei rischi in sè?)

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da Davide49 » 26 agosto 2012, 17:37

amore. ha scritto:Davide, è la malafede, la furberia subdola e la meschinità e l'insensibilità che io disprezzo. Poi, non approvo che si voglia considerare tutti validi e brave persone senza distinzioni. Non siamo tutti uguali, c'è chi vale, chi vale molto, chi non vale niente e chi fa proprio pietà. Dire che siamo tutti uguali e che a tutti è dovuto il rispetto non fa giustizia a chi vale veramente e non permette neanche a chi fa pietà di capire il proprio squallore...
ma qui non stiamo parlando di Hitler e Gandhi, di torturatori di professione e di vittime di stupri.
stiamo parlando delle condizioni di vita al loro livello diciamo ordinario (dove peraltro spesso si cela la straordinarietà).
chi è che, secondo te, ha le carte così in regola da stabilire chi ha il diritto di decidere, come dici tu, a chi è dovuto il rispetto e a chi no?
chi è che può decidere che qualcun altro "fa pietà nel suo squallore"? che non ci sono attenuanti?
non si tratta di confondere Caino e Abele, non si tratta neanche di cristianesimo, ma di capire bene quanto è estremamente pericoloso uscire da un'etica personalistica ed affermare "dire che siamo tutti uguali.. non fa giustizia". un'occhiata anche rapida delle tragedie della storia del solo '900 basta a facelo capire.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da francesca » 26 agosto 2012, 21:00

amore. ha scritto:
gufo ha scritto:
Se lo dici tu che hai sempre una risposta per tutto e viste le buone qualità che ti attribuisci da sola
No Gufo, non mi sono mai attribuita buone qualità da sola; e men che meno le posso attribuire a qualcun altro. E smettila di fare il buffone sott'acqua.

Da queste parti non siamo mica semideficienti...
ma, meno male, te lo dici da sola :D

Lei non si attribuisce qualità, giammai! :?

:|

Non siamo semi-deficienti, siamo deficienti per intero!! :mrgreen:

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da gufo » 26 agosto 2012, 21:07

amore. ha scritto: No Gufo, non mi sono mai attribuita buone qualità da sola; e men che meno le posso attribuire a qualcun altro. E smettila di fare il buffone sott'acqua.
Da queste parti non siamo mica semideficienti...
Infatti questa frase l'ho scritta io, non tu. :lol:
amore. ha scritto:In realtà siamo in pochissimi (troppo pochi) ad avere un minimo in più di sensibilità, la stragrande maggioranza è solo una massa più o meno intelligente ma sicuramente sterco.
Alla faccia della sensibilità.

Per non parlare di ciò di cui dovresti ancora scusarti, argomento che affronteremo tra qualche giorno qui in pubblico, visto che non riesci neppure ad ammettere quando sbagli ne tanto meno riesci a chiedere scusa.

E basta con sti mp che mandi e poi cancelli, evita di mandarli se devi cancellarli, anzi evita anche di scriverli se non lo fai per scusarti.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da francesca » 26 agosto 2012, 21:40

amore. ha scritto:
gufo ha scritto:E basta con sti mp che mandi e poi cancelli, evita di mandarli se devi cancellarli, anzi evita anche di scriverli se non lo fai per scusarti.
Forse hai ripreso a bere e vedi di nuovo doppio o triplo... Ma io di mp solo uno te ne ho scritto e cancellato perché dovevo correggerlo.
E tutte le volte c'ha da ripetere a Gufo del bere, glielo ripete ogni due per tre e lo usa come arma.

E' ovvio che per risponderti bisogna sbronzarsi, è una necessità, anch'io prendo un cordiale ogni volta!

Te cancelli e correggi un sacco di roba, figuriamoci che succede se scrivi di getto, ci inondi..

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da francesca » 26 agosto 2012, 21:49

E sta un po' attenta a quel che scrivi al prossimo, invece di guardare quel che scrivo io!

Cancella meglio.

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da panorama » 27 agosto 2012, 11:39

Tornando al topic, fatemi sapere se il nostro dialogo si può sintetizzare nel seguente "teorema".

Chi per vari motivi non si considera bello/a, ha poca autostima e non ha la possibilità di scegliere il/la partner , accetta l'occasione, si accontenta di quel che capita pur di "fidanzarsi".

Il più delle volte sono scelte di comodo perché la vita è complessa e le cose non vanno come vorremmo.

Alla base c'è un immenso bisogno d'affetto, di vicinanza, di solidarietà, per cui si finisce con l'accettare quello che rimane disponibile sulla piazza o alla nostra portata. C’è anche il timore di continuare a fallire e soffrire "inseguendo chi vale di più".

Quando si toccano i limiti della sopportabilità della sofferenza, il timore è molto grande. E l'istinto di sopravvivenza suggerisce di accontentarsi, di accettare quel che capita come partner, specie se il dolore, la solitudine ed il bisogno sempre frustrato toccano i vertici.

Quanto sopra descritto indica la maggioranza della popolazione ? Io credo di si ! E voi ?

Come vedi, Amore, questo topic inizialmente scherzoso è diventato importante, molto realistico.

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da gufo » 27 agosto 2012, 12:55

Concordo panorama tantissima gente si comporta come dici tu.
Ma per fortuna (anche se forse sono la minoranza) ci sono anche altre categorie,
ci sono quelli che non si soffermano solo sull'aspetto fisico o la posizione sociale e non si arrendono e vanno avanti continuando a cercare quel qualcosa di speciale;
e per ultimi, ma non meno importanti, ci sono anche quelli che si arrendono all'evidenza e decidono di voler restare soli ed ovviamente accettano le eventuali conseguenze delle loro decisioni.(da quest' ultimo gruppo escludo ovviamente quelli che lo dicono solo per potersi divertire senza farsi coinvolgere)

Che poi queste teorie si sono valide, ma alla fine contano poco a parer mio. Non si può generalizzare su questo argomento.
Tanto quando incontriamo qualcuno che riesce a farci provare certe cose, molte altre cose perdono di importanza.
A voi non è mai successo di conoscere una persona che magari fisicamente non era "bella" ma aveva un bel carattere o era simpaticissima? E magari riesce a trasmettervi una serenità che altre persone magari "belle" non vi riescono a trasmettere?

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da francesca » 27 agosto 2012, 13:02

panorama ha scritto:Tornando al topic, fatemi sapere se il nostro dialogo si può sintetizzare nel seguente "teorema".

Chi per vari motivi non si considera bello/a, ha poca autostima e non ha la possibilità di scegliere il/la partner , accetta l'occasione, si accontenta di quel che capita pur di "fidanzarsi".

Il più delle volte sono scelte di comodo perché la vita è complessa e le cose non vanno come vorremmo.

Alla base c'è un immenso bisogno d'affetto, di vicinanza, di solidarietà, per cui si finisce con l'accettare quello che rimane disponibile sulla piazza o alla nostra portata. C’è anche il timore di continuare a fallire e soffrire "inseguendo chi vale di più".

Quando si toccano i limiti della sopportabilità della sofferenza, il timore è molto grande. E l'istinto di sopravvivenza suggerisce di accontentarsi, di accettare quel che capita come partner, specie se il dolore, la solitudine ed il bisogno sempre frustrato toccano i vertici.

Quanto sopra descritto indica la maggioranza della popolazione ? Io credo di si ! E voi ?

Come vedi, Amore, questo topic inizialmente scherzoso è diventato importante, molto realistico.
non è vero, sennò non si spiega perchè saltano i matrimoni, se saltano è perchè la gente non si accontenta nè prima nè dopo.

Direte , appunto, saltano perchè la gente prima si è accontentata e dopo non si accontenta più, ma allora perchè ci riprovano?

Ci riprovano perchè tutti gli amori finiscono, e si vogliono rivivere a ripetizione i primi tempi, quelli di quando pare che il partner sia chissacchì, l'idealizzazione.

e' questo, e chi se lo può permettere fa questo.

Non è un accontentamento, è il non accontentarsi mai!!

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da panorama » 27 agosto 2012, 13:25

gufo ha scritto:A voi non è mai successo di conoscere una persona che magari fisicamente non era "bella" ma aveva un bel carattere o era simpaticissima? E magari riesce a trasmettervi una serenità che altre persone magari "belle" non vi riescono a trasmettere?
Si Gufo, è quasi la norma conoscere il/la possibile partner che ha l'aspetto fisico non rispondente al proprio gusto estetico, ma simpatica, affine o complementare nei tratti caratteriali. L'unione può durare, ma non sempre con convinzione. Spesso subentra la voglia di amare o soltanto copulare una persona più bella. Allora nasce l'infedeltà. Sono molti gli sposati che tradiscono occasionalmente : maschi che vanno con prostitute, uomini e donne che cercano brevi relazioni tramite chat o forum, chi si fa l'amante nell'ambito lavorativo o altrove.

L'ideale ? Reciproca attrazione (entrambi di bell'aspetto ed eroticamente molto coinvolti) e reciproco amore passionale a lungo termine.

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da panorama » 27 agosto 2012, 13:47

francesca ha scritto:Ci riprovano perchè tutti gli amori finiscono, e si vogliono rivivere a ripetizione i primi tempi,
e chi se lo può permettere fa questo.
E' vero Francesca, ma quanti se lo possono permettere ?

La maggior parte dei matrimoni si trascinano stancamente negli anni. E l'infedeltà spesso diventà un atto di vitalità.

Ma dicendo questo già so che mi attiro l'ira funesta di Amore. :D

gufo
Messaggi: 186
Iscritto il: 26 aprile 2012, 10:49

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da gufo » 31 agosto 2012, 1:21

amore ma ti rendi conto che ti stai comportando in modo quasi ridicolo?

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da Davide49 » 1 settembre 2012, 12:14

amore. ha scritto:
gufo ha scritto:amore ma ti rendi conto che ti stai comportando in modo quasi ridicolo?
di che parli? Torna sul pianeta Gufo! Perché questa messa in scena? Povero te che hai bisogno di fingere.Ora capisco perché hai fortuna solo con le cozze... Anzi, è pure assai che almeno le cozze ti rimangono a disposizione.

che cosa sono le donne-cozze?
che differenza hanno rispetto alle donne-non cozze?

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Tecniche di abbordaggio

Messaggio da Davide49 » 1 settembre 2012, 12:36

amore. ha scritto:Sei straniero Davide? Non sai il significato di cozza? :D
no, io non sapere
tu mi spiega cosa essere donna-cozza e donna-non cozza

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”