San Valentino

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: San Valentino

Messaggio da francesca » 24 aprile 2013, 14:41

no no, per essere amato, non per compagnia, non è questa la motivazione.

Uno è accettato perchè c'è amore, nonostante tutto.

questo tuo è un errore di concetto. Uno si ripiglia la persona che lo ha tradito perchè lo ama senza condizioni, perchè senza di lui vive male.

Quindi la moglie deve chiedersi se lo ama e se sta bene con lui, punto.

Questo appiana ogni conflitto interiore.

Non si sta insieme per farsi compagnia, mai.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: San Valentino

Messaggio da francesca » 24 aprile 2013, 14:54

Dunque, per la persona amata si fanno chilometri a piedi e si va dove non ce ne frega nulla di andare, per amore si affrontano ore in ospedale, ( questo lo si fa anche per i figli, per gli affetti), per amore si fanno le vacanze nel deserto, se questo piace al nostro amore, per amore si puliscono i vetri e il pavimento della cucina e si lavano i piatti, per amore si cambiano i pannoloni, per amore si va a fare shopping quando si vorrebbe andare al mare, invece., e così via

Tutto diventa folle, assurdo, irrazionale, la buona compagnia non rientra nei canoni dell'amore, e manco la vecchiaia.:)

Avatar utente
xaxabla
Messaggi: 38
Iscritto il: 4 gennaio 2012, 7:55

Re: San Valentino

Messaggio da xaxabla » 24 aprile 2013, 15:55

francesca ha scritto: non è questa la motivazione.

Non si sta insieme per farsi compagnia, mai.
Esatto !!
francesca ha scritto:Dunque, per la persona amata si fanno chilometri a piedi e si va dove non ce ne frega nulla di andare, per amore si affrontano ore in ospedale, ( questo lo si fa anche per i figli, per gli affetti), per amore si fanno le vacanze nel deserto, se questo piace al nostro amore, per amore si puliscono i vetri e il pavimento della cucina e si lavano i piatti, per amore si cambiano i pannoloni, per amore si va a fare shopping quando si vorrebbe andare al mare, invece., e così via

Tutto diventa folle, assurdo, irrazionale, la buona compagnia non rientra nei canoni dell'amore, e manco la vecchiaia.:)
..per amore si combatte..quando c'è l'amore..
panorama ha scritto:Si amore, la gelosia è presente ad ogni età ed è comprensibile.
Ma nella coppia giovane serve maggiormente per tutelare il nucleo familiare, specie se ci sono i figli. Ma quando la coppia è brizzolata ed uno dei due vuol tornare a casa, anche se fellone, deve essere accettato non per essere amato ma per reciproca compagnia, per godersi insieme turisticamente gli anni che rimangono da vivere.
Povera moglie !!
quindi dovrebbe riprendersi il "fellone" per fargli compagnia nei suoi viaggi? ma pensa un pò che bella prospettiva... :D
E riaccettando un uomo che la considera solo un oggetto da portarsi in viaggio , non perchè prova ancora per lei un sentimento, si preclude definitivamente la nascita di un altra storia. Perchè dovrebbe rinunciare all'amore questa donna? perchè non è più giovanissima ? :roll:
Nessuna donna rinuncia ad essere donna nemmeno un minuto prima di morire, e in nessuna donna muore la speranza di essere amata , anche se non è piu un adolescente...
Invece tu vorresti proporgli uno squallido ritorno, senza amore ,per giunta con il rischio che sia un rapporto a tre, e rinunciare per sempre ad essere amata? e che vita sarebbe ?? ed in nome di che ?? :?: :?:

Sai cosa sono le donne in rinascita panorama ? bene leggi qui sotto .

Donne in rinascita
Più dei tramonti, più del volo di un uccello, la cosa meravigliosa in assoluto è una donna in rinascita.
Quando si rimette in piedi dopo la catastrofe, dopo la caduta.
Che uno dice: è finita. No, finita mai, per una donna.
Una donna si rialza sempre, anche quando non ci crede, anche se non vuole.


Non parlo solo dei dolori immensi, di quelle ferite da mina anti-uomo che ti da la morte o la malattia.
Parlo di te, che questo periodo non finisce più, che ti stai giocando l'esistenza in un lavoro difficile, che ogni mattina è un esame, peggio che a scuola.
Te, implacabile arbitro di te stessa, che da come il tuo capo ti guarderà deciderai se sei all'altezza o se ti devi condannare.
Così ogni giorno, e questo noviziato non finisce mai. E sei tu che lo fai durare.

Oppure parlo di te, che hai paura anche solo di dormirci, con un uomo; che sei terrorizzata che una storia ti tolga l'aria, che non flirti con nessuno perché hai il terrore che qualcuno s'infiltri nella tua vita.
Peggio: se ci rimani presa in mezzo tu, poi soffri come un cane.

Sei stanca: c'è sempre qualcuno con cui ti devi giustificare, che ti vuole cambiare, o che devi cambiare tu per tenertelo stretto.
Così ti stai coltivando la solitudine dentro casa. Eppure te la racconti, te lo dici anche quando parli con le altre: "Io sto bene così. Sto bene così, sto meglio così".

E il cielo si abbassa di un altro palmo. Oppure con quel ragazzo che ami alla follia.
In quell'uomo ci hai buttato dentro l'anima; ed è passato tanto tempo, ce ne hai buttata talmente tanta di anima, che un giorno cominci a cercarti dentro lo specchio perché non sai più chi sei diventata.

Comunque sia andata, ora sei qui e so che c'è stato un momento che hai guardato giù e avevi i piedi nel cemento.
Dovunque fossi, ci stavi stretta: nella tua storia, nel tuo lavoro, nella tua solitudine.

Ed è stata crisi. E hai pianto. Dio quanto piangete!
Avete una sorgente d'acqua nello stomaco. Hai pianto mentre camminavi in una strada affollata, alla fermata della metro, sul motorino.

Così, improvvisamente. Non potevi trattenerlo. E quella notte che hai preso la macchina e hai guidato per ore, perché l'aria buia ti asciugasse le guance? E poi hai scavato, hai parlato. Quanto parlate, ragazze!

Lacrime e parole. Per capire, per tirare fuori una radice lunga sei metri che dia un senso al tuo dolore. "Perché faccio così? Com'è che ripeto sempre lo stesso schema? Sono forse pazza?" Se lo sono chiesto tutte.

E allora vai giù con la ruspa dentro alla tua storia, a due, a quattro mani, e saltano fuori migliaia di tasselli.
Un puzzle inestricabile. Ecco, è qui che inizia tutto. Non lo sapevi?
E' da quel grande fegato che ti ci vuole per guardarti così, scomposta in mille coriandoli, che ricomincerai.

Perché una donna ricomincia comunque, ha dentro un istinto che la trascinerà sempre avanti.

Ti servirà una strategia, dovrai inventarti una nuova forma per la tua nuova te.
Perché ti è toccato di conoscerti di nuovo, di presentarti a te stessa.
Non puoi più essere quella di prima. Prima della ruspa.

Non ti entusiasma? Ti avvincerà lentamente.
Innamorarsi di nuovo di se stessi, o farlo per la prima volta, è come un diesel.
Parte piano, bisogna insistere. Ma quando va, va in corsa.

E' un'avventura, ricostruire se stesse. La più grande.
Non importa da dove cominci, se dalla casa, dal colore delle tende o dal taglio di capelli.

Vi ho sempre adorato, donne in rinascita, per questo meraviglioso modo di gridare al mondo "sono nuova" con una gonna a fiori o con un fresco ricciolo.
Perché tutti devono capire e vedere: "Attenti: il cantiere è aperto.
Stiamo lavorando anche per voi. Ma soprattutto per noi stesse".

Più delle albe, più del sole, una donna in rinascita è la più grande meraviglia.

Per chi la incontra e per se stessa.

È la primavera a novembre. Quando meno te l'aspetti.


Jack Folla - da una trasmissione di Jack Folla

già..la primavera a novembre , quando meno te lo aspetti . . .
Ultima modifica di xaxabla il 25 aprile 2013, 12:32, modificato 2 volte in totale.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: San Valentino

Messaggio da Davide49 » 25 aprile 2013, 13:06

panorama ha scritto:Si amore, la gelosia è presente ad ogni età ed è comprensibile.
Ma nella coppia giovane serve maggiormente per tutelare il nucleo familiare, specie se ci sono i figli. Ma quando la coppia è brizzolata ed uno dei due vuol tornare a casa, anche se fellone, deve essere accettato non per essere amato ma per reciproca compagnia, per godersi insieme turisticamente gli anni che rimangono da vivere.

perché no, per amore?
http://www.youtube.com/watch?v=-pPw20OkEJ0

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Re: San Valentino

Messaggio da Eddd » 25 aprile 2013, 13:17

Ma pure secondo me questo tuo amico panorama deve dimostrare almeno di voler essere fedele e di tenerci un po' alla moglie (che l'ha buttato a ragione, secondo le sue ragioni :mrgreen:, fuori di casa) se vuole avere qualche probabilità che la moglie lo riaccolga e lo perdoni.
Dovrebbe provare a stare un po' da solo per mostrarle che desidera stare con lei rifiutando la compagnia di quest'altra (agire effettivamente insomma e non parlare), per dimostrare nei fatti che ci tiene almeno un po' a questa donna qua (la moglie).
Se no è meglio che ci mette una pietra sopra e se ne cerca proprio un'altra di donna, disposta facilmente a perdonare le sue possibili scappatelle.
Questo tuo amico dovrebbe almeno per un attimo mettersi nei panni della moglie. Se non c'è un minimo di empatia mi chiedo: come si fa a tornare insieme per farsi compagnia?
Questa qua (la moglie) mica può fidarsi di un uomo che sceglie di avere relazioni con certe donne per compagnia!? Se questa donna pretende un po' di rispetto amorevole e sincero da parte di un uomo... Sbaglia? Pretende troppo? :?
E' quest'uomo che in fondo non desidera darglielo questo tipo di affetto qua, insomma questo tuo amico qua è fatto così, e va bene, ma bisogna concludere che la situazione resta questa, è inutile scaricare la responsabilità del blocco sulla moglie o sull'altra donna che non si decide a lasciarlo, non è la moglie o l'altra donna di certo a sbagliare qua, per me poi non sbaglia proprio nessuno, se nessuno si decide a cambiar qualcosa spontaneamente perché la ritiene migliore per se, resta quest'equilibrio qua (finché riesce a reggere), soluzioni migliori insomma non è detto che esistano.
Comunque una considerazione personale ed opinabile voglio esprimerla: se uno si sente solo e ragiona così (come questo amico) forse è meglio davvero che si prenda un cane o un gatto o magari le tartarughine :mrgreen:.
La nostra vita contiene tutti i mali della tragedia, mentre noi non riusciamo neppure a conservare la gravità di personaggi tragici, e siamo invece inevitabilmente, nei molti casi particolari della vita, goffi tipi da commedia.

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: San Valentino

Messaggio da panorama » 26 aprile 2013, 9:32

Nel mio post del 24 aprile ho fra l’altro scritto: “anche se fellone, deve essere accettato non per essere amato ma per reciproca compagnia, per godersi insieme turisticamente gli anni che rimangono da vivere.”
Chiarisco. L’infedele vuol tornare nella domus coniugale perché ama la moglie e non solo per la reciproca compagnia. Però è plausibile che la “domina” dopo la sofferenza dell’abbandono non l’ami nel modo necessario.Tuttavia il fedifrago è disponibile ad accettare lo sbilanciamento, perché è realista, è un disilluso della vita.


A quel mio post Francesca ha ben replicato dicendo che
“Uno è accettato perchè c'è amore, nonostante tutto.
questo tuo è un errore di concetto. Uno si ripiglia la persona che lo ha tradito perchè lo ama senza condizioni, perchè senza di lui vive male. Quindi la moglie deve chiedersi se lo ama e se sta bene con lui.
Questo appiana ogni conflitto interiore. Non si sta insieme per farsi compagnia, mai.”
Sono d’accordo con Francesca. Quindi il problema non è del mio amico ma di sua moglie. Infatti è lei che cerca futili motivi per ostacolare il suo ritorno con la scusa della mancanza di fiducia.

Xaxabla ha scritto:
“Povera moglie !! quindi dovrebbe riprendersi il "fellone" per fargli compagnia nei suoi viaggi? ma pensa un pò che bella prospettiva...
E riaccettando un uomo che la considera solo un oggetto da portarsi in viaggio , non perchè prova ancora per lei un sentimento, si preclude definitivamente la nascita di un altra storia.
Xaxabla non ho mai scritto che il traditore non ama la moglie. Questa è una tua congettura, con la quale hai espresso un errato giudizio morale.

Anche Amore mi bacchetta, forse influenzata dalla precedente lettura del post di Xaxabla col suo inno alla libertà ed al nuovo amore.
Amore, anche tu hai letto libri e sai per esperienza che molte coppie anziane stanno insieme pur nella reciproca noia, nella ripetitiva quotidianità. Ci sono anziani coniugi che si detestano, addirittura si odiano, ma restano insieme perché non hanno il coraggio di separarsi: per problemi economici, per non farsi criticare dalla gente e dai parenti, ecc., e così vanno avanti insieme fino alla morte. Assurdo modo di vivere e di consumare la propria vita.


Si Davide, nella norma si torna a casa per amore, ma dopo il tradimento nella persona tradita rimane un amore “doloroso”, ferito, sospettoso.


L’analisi di Eddd è ben fatta e veritiera. La diatriba tra la moglie ed il mio amico si può rappresentare con il cane che si morde la coda. La moglie vuole dimostrazioni di fedeltà ma tenendo il marito lontano da casa. Se invece lo costringesse a vivere in casa lui non potrebbe più andare dall’altra per attenuare la solitudine.
Questa qua (la moglie) mica può fidarsi di un uomo che sceglie di avere relazioni con certe donne per compagnia!? Se questa donna pretende un po' di rispetto amorevole e sincero da parte di un uomo... Sbaglia? Pretende troppo?
No Eddd, non sbaglia. Ma dovrebbe favorirgli il ritorno a casa.
bisogna concludere che la situazione resta questa, è inutile scaricare la responsabilità del blocco sulla moglie o sull'altra donna che non si decide a lasciarlo, non è la moglie o l'altra donna di certo a sbagliare qua, per me poi non sbaglia proprio nessuno, se nessuno si decide a cambiar qualcosa spontaneamente perché la ritiene migliore per se, resta quest'equilibrio qua (finché riesce a reggere), soluzioni migliori insomma non è detto che esistano.
Sono d’accordo Eddd. Il problema è trovare questa soluzione possibile.

Commento finale: questo topic serve a mantenere in vita “artificiale” il forum. Se considerato come un paziente umano c’è da ammirarlo per la perseveranza tra la vita e la morte. Siamo rimasti in sei a somministrargli post come effetto placebo.

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Re: San Valentino

Messaggio da Eddd » 26 aprile 2013, 10:36

panorama ha scritto:L’analisi di Eddd è ben fatta e veritiera. La diatriba tra la moglie ed il mio amico si può rappresentare con il cane che si morde la coda. La moglie vuole dimostrazioni di fedeltà ma tenendo il marito lontano da casa. Se invece lo costringesse a vivere in casa lui non potrebbe più andare dall’altra per attenuare la solitudine.
Eddd ha scritto:
Questa qua (la moglie) mica può fidarsi di un uomo che sceglie di avere relazioni con certe donne per compagnia!? Se questa donna pretende un po' di rispetto amorevole e sincero da parte di un uomo... Sbaglia? Pretende troppo?
No Eddd, non sbaglia. Ma dovrebbe favorirgli il ritorno a casa.
Ma perché dovrebbe favorirgli il ritorno a casa? Lei perché dovrebbe essere motivata a fare questa cosa?
E' qua che c'è un punto debole in tutto il discorso sul "dovrebbe"... tu dici che lei dovrebbe fare questa cosa... Ma perché?
E' il tuo amico che ha bisogno di una donna per compagnia, forse la moglie ha altre motivazioni.
E' quest'ultimo che sente forte l'esigenza di tornare a casa, la moglie probabilmente questa cosa del riaccoglierlo non l'avverte se no l'avrebbe già riaccolto. Forse desidera avere a casa un uomo che scelga lei con convinzione e se il tuo amico si comporta così non può riuscire di certo a riconquistarla.
panorama ha scritto:
Eddd ha scritto:bisogna concludere che la situazione resta questa, è inutile scaricare la responsabilità del blocco sulla moglie o sull'altra donna che non si decide a lasciarlo, non è la moglie o l'altra donna di certo a sbagliare qua, per me poi non sbaglia proprio nessuno, se nessuno si decide a cambiar qualcosa spontaneamente perché la ritiene migliore per se, resta quest'equilibrio qua (finché riesce a reggere), soluzioni migliori insomma non è detto che esistano.
Sono d’accordo Eddd. Il problema è trovare questa soluzione possibile.
E' che mi sa che non c'è questo possibile qua... Il tuo amico quel che può fare è lasciare l'altra per cercare di convincere la moglie a farlo tornare a casa, è in suo potere fare questa cosa e mi sa che solo questo può fare per tentare di riavvicinarsi a lei (se lo desidera), se non desidera farla questa cosa, resta tutto così perché la moglie, a quanto pare, non vuole un uomo che ha questo atteggiamento qua con lei.

Insomma la soluzione possibile dell'essere riaccolto a casa senza lasciare prima l'altra è una soluzione che soddisfa il tuo amico forse ma non sua moglie. A questa cosa ci avete pensato?
La nostra vita contiene tutti i mali della tragedia, mentre noi non riusciamo neppure a conservare la gravità di personaggi tragici, e siamo invece inevitabilmente, nei molti casi particolari della vita, goffi tipi da commedia.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: San Valentino

Messaggio da francesca » 26 aprile 2013, 14:22

a questo punto è sufficiente che alla moglie mandi una bella lettera, con su copiati i discordi di Eddd, li fa passare da suoi e la moglie capitola subito. :D :D

eeeh, io l'ho sempre detto che i gran dongiovanni sono dei gran parlatori, in realtà. :mrgreen:

Avatar utente
xaxabla
Messaggi: 38
Iscritto il: 4 gennaio 2012, 7:55

Re: San Valentino

Messaggio da xaxabla » 26 aprile 2013, 21:03

panorama ha scritto:Xaxabla non ho mai scritto che il traditore non ama la moglie. Questa è una tua congettura, con la quale hai espresso un errato giudizio morale.
Certo non lo hai scritto ma il comportamento del tuo amico è questo che suggerisce , un ritorno senza amore ma solo per compagnia , che razza di ritorno è!! Se la moglie ha chiesto delle garanzie , forse qualche idea di riaccoglierlo ce l'ha..ma vedi bene che un comportamento (quello del tuo amico) cosi' "freddo", forse la blocca.
panorama ha scritto:...molte coppie anziane stanno insieme pur nella reciproca noia, nella ripetitiva quotidianità. Ci sono anziani coniugi che si detestano, addirittura si odiano, ma restano insieme perché non hanno il coraggio di separarsi: per problemi economici, per non farsi criticare dalla gente e dai parenti, ecc., e così vanno avanti insieme fino alla morte. Assurdo modo di vivere e di consumare la propria vita.
ma ci sono anche coppie che si amano ancora dopo tanti anni , o forse il tuo amico la pensa cosi' riguardo alla sua vita di coppia con la moglie ?
panorama ha scritto: Se invece lo costringesse a vivere in casa lui non potrebbe più andare dall’altra per attenuare la solitudine.
Ti rendi conto che è un controsenso cio' che dici ? se la vita con la moglie deve essere una costrizione allora perchè tornare con lei ? molto meglio andare a vivere con l'altra ,cosi' evita di fare tanti kilometri ed eviterà la soltudine . a questo non ci ha pensato?? potresti suggerirglielo .
panorama ha scritto: Egli ha conoscenti ma non amici. E la solitudine la detesta. Perciò controvoglia compie oltre 600 chilometri per andare dall’altra per cercare compagnia.
E poi una considerazione , se questo uomo preferisce di piu' fare 600 km per andare dall'altra , una ragione ci sarà anche se come hai detto è passionale (?) ma anche violenta , è questa considerazione forse l'ha fatta anche la moglie ,il tuo amico secondo me deve agire solo su se stesso, come ha detto Edd , e vedere cosa è piu' giusto per lui ,insomma alla luce dei fatti a me non sembra che questo tipo voglia tornare a casa , e se vuole tornarci deve agire lui e solo lui , senza dare colpe a chi non ne ha.
panorama ha scritto: A quel mio post Francesca ha ben replicato dicendo che
“Uno è accettato perchè c'è amore, nonostante tutto.
questo tuo è un errore di concetto. Uno si ripiglia la persona che lo ha tradito perchè lo ama senza condizioni, perchè senza di lui vive male. Quindi la moglie deve chiedersi se lo ama e se sta bene con lui.
Questo appiana ogni conflitto interiore. Non si sta insieme per farsi compagnia, mai.”
Sono d’accordo con Francesca. Quindi il problema non è del mio amico ma di sua moglie. Infatti è lei che cerca futili motivi per ostacolare il suo ritorno con la scusa della mancanza di fiducia.
Ma stai scherzando ?? Il problema è del tuo amico caro panorama perchè chi ha tradito e continua a farlo è lui ...e questo tu me lo chiami futile motivo???

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: San Valentino

Messaggio da francesca » 26 aprile 2013, 21:13

c'è un''altra strada:

la moglie lo riaccoglie, lui continua a tradirla, PERO' SENZA CHE LEI MAI LO SAPPIA, pena l'espulsione per sempre!

Uno faccia quel che gli pare, basta che dia alla donna la FELICITA', e quindi tenga rigorosamente il segreto, la protegga per sempre da ogni suo difettuccio.

Lo stesso naturalmente vale per la moglie, chè fossi lei, partirei dallo stesso principio.

del resto, tutti facciamo fantasie le più varie, e non è che il partner le conosca, gli prenderebbe un colpo, quindi...

Avatar utente
Eddd
Messaggi: 644
Iscritto il: 11 agosto 2007, 16:26

Re: San Valentino

Messaggio da Eddd » 27 aprile 2013, 0:29

amore ha scritto:Oh ma come ragioni bene Edd, sei fidanzato?
Quasi quasi ti sposo io ! :lol:
Probabilmente è solo il cambio di stagione, tornerò a pensare come al solito appena il clima si riassesta amore :mrgreen:. Non sono fidanzato ma mezzo innamorato (e forse nemmeno mezzo) lo sono, ma credo di non piacere tanto all'altra persona quanto questa piace a me...
francesca ha scritto:c'è un''altra strada:

la moglie lo riaccoglie, lui continua a tradirla, PERO' SENZA CHE LEI MAI LO SAPPIA, pena l'espulsione per sempre!

Uno faccia quel che gli pare, basta che dia alla donna la FELICITA', e quindi tenga rigorosamente il segreto, la protegga per sempre da ogni suo difettuccio.

Lo stesso naturalmente vale per la moglie, chè fossi lei, partirei dallo stesso principio.

del resto, tutti facciamo fantasie le più varie, e non è che il partner le conosca, gli prenderebbe un colpo, quindi...
Anche questo sarebbe bello, avere questa forma di preoccupazione affettuosa per come si potrebbe sentire l'altro... Ecco, adesso penso a quella persona che mi piace tanto :).
Comunque penso che voi donne vi accorgete bene quando un uomo è coinvolto e non si tratta più soltanto della cosiddetta scappatella.
La nostra vita contiene tutti i mali della tragedia, mentre noi non riusciamo neppure a conservare la gravità di personaggi tragici, e siamo invece inevitabilmente, nei molti casi particolari della vita, goffi tipi da commedia.

Avatar utente
xaxabla
Messaggi: 38
Iscritto il: 4 gennaio 2012, 7:55

Re: San Valentino

Messaggio da xaxabla » 27 aprile 2013, 16:50

francesca ha scritto:c'è un''altra strada:

la moglie lo riaccoglie, lui continua a tradirla, PERO' SENZA CHE LEI MAI LO SAPPIA, pena l'espulsione per sempre!

Uno faccia quel che gli pare, basta che dia alla donna la FELICITA', e quindi tenga rigorosamente il segreto, la protegga per sempre da ogni suo difettuccio.

Lo stesso naturalmente vale per la moglie, chè fossi lei, partirei dallo stesso principio.

del resto, tutti facciamo fantasie le più varie, e non è che il partner le conosca, gli prenderebbe un colpo, quindi...
Qui ci esce una bella commedia alla Peppino de Filippo, 8) aspè… aspè che sceneggiatura ragazzi !! :D : dunque la moglie scema si riprende il marito :lol: che continua a tradirla :twisted: ma lei no.. non se ne accorge perché è tutta pervasa dalla felicità :lol: di riavere questo maritino da accudire e da difendere da quella vipera della sua amante :evil: che , passionalmente , vorrà a tutti costi ri strapparlo alla moglie , mentre lui gongola :wink: pensando che è cosi' gratificante essere l’oggetto della diatriba , e lei ( la moglie )..serafica vive come in paradiso :P ( col sorriso stampato perennemente su la bocca ..) :) ora che il suo amore è tornato all’ovile… :lol: Però , qui viene il bello ,le cose non stanno così poiché lei :twisted: , sembra scema , ma ha il suo tornaconto :mrgreen: , perché in effetti anche lei si fa l’amante ♥♥ ma lui non lo sa…e cosi’ vissero felici e contenti, con il tradimento incrociato… :twisted:
Considerazioni :
bella come sceneggiatura di una commediola ma francamente non capisco il tornaconto di tutti e due…perché si complicherebbero la vita , se lui deve continuare a tradire la moglie con sotterfugi e casini vari :roll: , con il pericolo incombente di trovarsi un giorno di fronte la passionale amante :twisted: che magari gli da pure un sacco di botte , mentre lei se volesse farsi un amante che c’azzecca a riprendersi il marito??? :roll:
Ora , scherzi a parte, vorrei dire e Francesca ma tu veramente pensi che la moglie è tanto tonta che non se ne accorgerebbe… ? :roll: , questo discorso me lo sarei aspettato da un uomo, ma da una donna no…anche perché sono convinta che le donne in quanto a “sensazioni” hanno una marcia in più’ degli uomini...mi perdonino i maschietti

Spero non me ne vorrà panorama se ho scherzato un po’ su questa storia , che pur nella sua semplicità è molto complicata da risolvere, perché ripeto chi può cambiare il corso delle cose è solo il marito fellone…ma non so se voglia veramente cambiarle :roll: :?:
domanda : una soluzione sarebbe andare a vivere con l'amante , panorama mi dici il perchè non vuole andarci il tuo amico , visto che si fa ogni volta 600 km di strada? sono tanti 600 km...ma sono andata e ritorno o solo andata?? porello pero' questo amico tuo....mi fa tanta pena... :roll: ..non fa pena anche a voi??
Ultima modifica di xaxabla il 27 aprile 2013, 18:33, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: San Valentino

Messaggio da francesca » 27 aprile 2013, 17:48

Il problema serio di andare a vivere con l'amante è che dopo un tot di tempo, finito l'exploit passionale degli inizi, l'amante diventa la moglie, e quindi ricomincia la storia, perchè tutto il succo del tradire,è rivivere un nuovo amore, un amore nuovo di zecca!

Perchè dopo tot di anni si cerca una nuova avventura? Non perchè l'amore sia finito, ma affinchè si rinnovi l'esistenza, si rinverdiscano gli antichi sogni, ecc

In questa prospettiva, anche il tornare dalla moglie è stuzzichevole, è un cambiamento, forse non un rinnovamento interiore, ma qualcosa sarà :D

L'amore quello degli inizi non può tornare, può però rinascere qualcosa di differente, ci può essere un nuovo patto, ora io ho fatto quello più paradossale e più truce :mrgreen:

Avatar utente
xaxabla
Messaggi: 38
Iscritto il: 4 gennaio 2012, 7:55

Re: San Valentino

Messaggio da xaxabla » 29 aprile 2013, 21:46

francesca ha scritto: L'amore quello degli inizi non può tornare, può però rinascere qualcosa di differente, ci può essere un nuovo patto, ora io ho fatto quello più paradossale e più truce :mrgreen:
molto molto truce e veramente paradossale :mrgreen: ....siamo donne , oltre alle gambe c'è di piu'.... :wink:
http://youtu.be/HWJuR2wVIWU

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: San Valentino

Messaggio da francesca » 29 aprile 2013, 23:09

http://www.youtube.com/watch?v=n6MnkyTRlKU

:)
pianeti dispersi, per tutti gli uomini così diversi :)

le vedi camminare insieme....

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”