Attenzioni paranoiche

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
Avatar utente
ondamarina
Messaggi: 6
Iscritto il: 16 maggio 2013, 15:02

Attenzioni paranoiche

Messaggio da ondamarina » 19 maggio 2013, 0:03

Non so a quante di voi è capitata la spiacevole esperienza di ricevere attenzioni particolari dal marito di un'amica, ho cercato nelle discussioni di questo forum ma non ho trovato l'argomento, qualora fosse già stato trattato perdonatemi la svista.
Da circa due anni subisco delle sgradevoli attenzioni da parte del marito di una mia amica. Quest’uomo mi sta intossicando la vita con la sua presenza inopportuna, me lo ritrovo dappertutto, non faccio in tempo ad entrare in un bar che me lo ritrovo alle spalle, entro in qualsiasi negozio e mi accorgo che fa la ronda vicino al posto dove ho parcheggiato la macchina, appena gli capita di incontrarmi da sola inizia a fare gli apprezzamenti su qualsiasi particolare del mio aspetto, si accorge se cambio pettinatura, colore dei capelli, se indosso un vestito nuovo, scarpe nuove, persino se cambio il colore dello smalto......qua siamo alla follia.
Io non gli ho mai dato spago e ogni volta lo liquido piuttosto frettolosamente, sono molto sgarbata ma senza mai esagerare perché ho paura delle sue reazioni.
Quest’uomo mi fa paura perché il suo è un atteggiamento ossessivo, ha gli occhi da pazzo, mi sento osservata e spiata da lui, ho saputo anche che si informa piuttosto insistentemente circa le mie frequentazioni, con chi vado in vacanza ecc.
Forse si sta accanendo perché sa di non suscitare interesse, forse intuisce quanto mi fa schifo e non accetta il rifiuto.
A questo punto vorrei liberarmi di questo verme schifoso sganciandogli un pugno ai denti, gli cambierei i connotati, ma posso fare questo ad un’amica? Cosa succederebbe dopo? Devo dirle che suo marito è un paranoico, che forse è malato?
Al momento mi limito a tenere a distanza anche lei con varie scuse che devo inventare ogni volta, non me la sento di continuare a frequentarla senza raccontarle cosa sta succedendo.
Quale è la cosa giusta da fare in questi casi?
Mi rivolgo sia agli uomini che alle donne, apprezzo i consigli di entrambi.

skyline0406
Messaggi: 2
Iscritto il: 20 maggio 2013, 10:32

Re: Attenzioni paranoiche

Messaggio da skyline0406 » 20 maggio 2013, 10:36

Hai provato a parlare con sua moglie...o dire a lui di smettere perchè sennò lo avresti fatto? non c'è un amico tuo o qualcuno che potrebbe parlargli?

Avatar utente
ondamarina
Messaggi: 6
Iscritto il: 16 maggio 2013, 15:02

Re: Attenzioni paranoiche

Messaggio da ondamarina » 20 maggio 2013, 16:45

No, non ne ho parlato con nessuno, la questione mi sembra un po' delicata e le persone di cui parliamo sono molto in vista nella mia città, comunque dopo tanto ho preso la decisione di affrontare a brutto muso il tizio e di allontanarmi definitivamente anche dalla mia amica perché penso che ognuno di noi sa benissimo quali sono i difetti del proprio un marito o della propria moglie, è solo che si fa finta di niente per convenienza, quindi la morale della favola è che mentre io mi sto facendo tutti sti' problemi loro conducono serenamente la loro vita di facciata. Credo il problema sia loro e non intendo trasferirlo su di me....eh! che cavolo!

panorama
Messaggi: 744
Iscritto il: 17 maggio 2008, 16:23
Località: Roma

Re: Attenzioni paranoiche

Messaggio da panorama » 20 maggio 2013, 20:52

Ondamarina, da quanto dici il comportamento di quell'uomo è definito stalking, ed è un reato passibile con l'arresto.

Il reato di stalking è previsto dall'art. 612 bis del nostro Codice penale che punisce: "chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita"

Ti conviene parlare con quell'individuo in modo deciso. Minaccialo di denuncia ai carabinieri od alla polizia. Racconta i fatti alle forze dell'ordine.

Questa tipologia di uomini, pur nella loro pericolosa minoranza, con le molestie o la violenza esprimono la loro inadeguatezza sociale e morale. Sono incapaci di ragionare, di accettare un rifiuto, una sconfitta.

Avatar utente
ondamarina
Messaggi: 6
Iscritto il: 16 maggio 2013, 15:02

Re: Attenzioni paranoiche

Messaggio da ondamarina » 21 maggio 2013, 13:16

Panorama hai ragione se si fosse trattato di uno sconosciuto qualsiasi gli avrei fatto i così detti "sorci verdi", ma in questo caso ho voluto gestire la situazione in maniera diplomatica, anche se ragionando e pensandoci bene ho concluso che non ne vale la pena, infatti come ho già detto sopra rispondendo a Sky ho deciso di affrontarlo duramente e contemporaneamente chiuderò anche l'amicizia con la moglie, in questa storia l'unica che si fa tanti scrupoli sono io, sarà che sono in un momento di pessimismo ma secondo me la maggior parte delle persone non merita proprio niente tanto meno le mie delicatezze!

Amore......per quel poco che sono riuscita a percepire di te non ho dubbi sul fatto che il malcapitato sia rimasto di stucco! Così impara!! Ma questi chi li scioglie?

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”