E' un narcisista, o semplicemente spaventato dall'amore?

Un filo diretto con la direzione delle Pagine Blu degli Psicologi e degli Psicoterapeuti

Moderatore: Dr. Adriano Legacci

Rispondi
CHIOCCIOLA85
Messaggi: 5
Iscritto il: 22 agosto 2015, 13:31

E' un narcisista, o semplicemente spaventato dall'amore?

Messaggio da CHIOCCIOLA85 » 31 agosto 2015, 16:27

Eccomi qui in un momento di disperazione in cui mi sento profondamente svuotata. Vi spiego il problema...Un anno fa, circa 10 mesi dopo la fine di una relazione importante durata 8 anni, incontro ad una festa un ragazzo, della mia stessa età... PEr entrambi E' subito colpo di fulmine. Purtroppo siamo in due città diverse, ma raggiungibili in un paio d'ore di treno. Al rientro nella mia città, iniziamo a sentirci, tutti i giorni, tramite chat, e videochiamate. Mi scriveva anche di notte. Da lì a breve sarebbero inziate le vacanze estive. Lui va in vacanza dai suoi, che abitano in un paese del sud distante dal mio circa 70 km. Non vede l'ora che scendo... Appena arrivata giù decidiamo di vederci, è subito passione... Facciamo l'amore con tanto coinvolgimento emotivo. Sempre molto attento a quello che mi piace ricevere. Dopo aver fatto l'amore rimanevamo abbracciati per ore, senza dire nulla. Questo va avanti per un mese. Premetto che durante la nostra frequentazione, lui stava attraversando un periodo difficile con la sua compagna, una donna molto più grande di lui, di circa 16 anni, ma distante da casa sua pochi km. Mi descrive questo rapporto come un rapporto in chiusura, e mi assicura che presto avrebbe preso una decisione. Per quanto riguarda noi, si presenta a tratti premuroso e innamorato, quando si fa l'amore, ma di fatto mi ripete continuamente che non devo illudermi, perchè lui una storia a distanza non riuscirebbe a sopportarla (già ne aveva avuta una). Alla fine della nostra vacanza, mi dice che si stava innamorando, e che mi vedeva come la donna adatta a lui, la madre dei suoi figli e una moglie perfetta. Ma allo stesso tempo, mi dice di non fissarmi troppo per questo...Che lui non vuole illudersi e non vuole illuderimi. Finisce la vacanza, e ognuno torna alla sua vita nella propria città. Io di lì a poco lo raggiungo per un weekend, che lo mette in crisi, perchè lì ha la sua compagna. Cmq riusciamo a vederci, mi raggiunge in albergo e passa tutta la notte con me. Stiamo benissimo, l'unica cosa che non mi convince è il fatto che non voglia usare precauzioni durante i rapporti. Passiamo una notte stupenda come sempre, ma al mio ritorno dopo pochi giorni, inziamo a discutere e a litigare, tutto questo nel momento in cui io cerco di definire la nostra relazione. Inizia a dirmi che il mio atteggiamento lo fa sentire incantenato. Che così facendo gli scado sempre di più (lo stesso linguaggio lo usava quando mi parlava della sua donna). Nonostante questo non sparisce del tutto, mi scrive di tanto in tanto, per sapere come sto almeno due volte a settimana. Dopo circa due mesi, nel momento di crisi profonda con la sua compagna, diventa premuroso, e proprio in un momento per lui particolare, in cui perde una persona per lui molto importante, decide di parlarne con me, perchè mi ritiene una persona sensibile e speciale, l'unica in grado di poterlo capire. Decido di andare nuovamente a trovarlo, appena ci vediamo proviamo di nuovo le stesse sensazioni di sempre. Ma facciamo in modo che non succeda nulla di importante, anche se lui mi conferma di essere molto eccitato. Poco prima della partenza, ci baciamo, l'iniziativa è presa da me. Da lì a poco si scatena un'altra bufera... Mi dice che quel bacio me l'ha dato solo per non ferirmi, e che se si eccita quando mi vede è semplicemente perchè è una normale reazione di un uomo. Trascorre qualche giorno, e una bella sera mi scrive dicendomi che ogni volta che indossa la maglietta che gli ho regalato non riesce a non pensarmi. Strano penso,solo una settimana fa mi aveva detto che gli ero scaduta. Andiamo avanti ancora per qualche mese, finchè un giorno io mi stanco e gli dico che questa storia doveva finire, che non si poteva continuare in questo modo. Sembra prendersela molto, e per un mese non ci sentiamo. Ma noto, che inzia a mettere un mi piace a settimana, sulle cose che pubblicavo su facebook, prima non lo faceva mai perchè aveva paura di lei. Dopo un mese esatto è lui a scirvermi, proprio nel momento in cui viene a sapere di un mio ricovero in ospedale. Arriviamo ad oggi, vacanze di nuovo nella stessa regione, appena scendo inizia ogni tanto a commentare i miei post su facebook, mai fatto prima. Decido di scrivergli e di proporgli di vederci. Lui non mi dice di no, ma esprime la sua paura : temo che se ci rivediamo io ci ricasco, e non voglio ferirti. Ad ogni modo fissiamo un incontro. E' stato molto bello, abbiamo parlato per ore finchè lui non mi ha abbracciata e baciata. Siamo rimasti abbracciati e a coccolarci per molto tempo. Il giorno seguente mi manda un messaggio molto lungo, in cui mi dice che è stato bello rivedermi e soprattutto provare le stesse emozioni dell'anno precedente. Ma questa volta lui le ha vissute d'amico e mentre mi abbracciava si chiedeva se quell'abbraccio mi stesse ferendo ancora una volta. Ma in ogni caso mi dice che è stato bene come sempre. Gli chiedo allora il motvio del bacio... E lo invito a riflettere sul fatto che secondo me lui è preso come me e che non è cambiato nulla, quello che dice sono semplici scuse per non prendere le distanze dall'altra storia, di cui non ne parla proprio... Gli dico se gli piaccio e lui mi dice si, fisicamente molto ma è la tua testa che non funziona perchè spesso sei talmente dolce che mi tratti come un bambino. Io gli faccio notare che l'amore è anche tenerezza e che quello che lui teme realmente è un coivolgimento eccessivo. Non mi risponde se non con una battuta... Cosa ne pensate?

CHIOCCIOLA85
Messaggi: 5
Iscritto il: 22 agosto 2015, 13:31

Re: E' un narcisista, o semplicemente spaventato dall'amore?

Messaggio da CHIOCCIOLA85 » 1 settembre 2015, 15:32

Entrambi abbiamo un lavoro stabile, solo siamo distanti 400km. All'inizio della nostra frequentazione, ormai un anno fa, lui mi ha sempre detto di godere dei quei momenti fino in fondo, ma senza farsi troppe illusioni perchè lui nè aveva voglia di farmi soffrire e nè voleva soffrire. Io mi sono subito innamorata di lui, e dopo un pò ho inziato a fargli capire, che a me non bastava più il semplice divertimento, ma volevo iniziare una storia con lui. Ero e sono disposta anche a trasferirmi, rinunciando al lavoro e alla mia casa. Lui non ha mai accettato questa mia scelta, dicendomi che era prematuro ecc ecc. Però mi confida di vedermi come la donna adatta per lui e anche la madre dei suoi figli. Come ho già detto i problemi sono iniziati proprio nel momento in cui gli ho chiesto di definirci. Io gli ho fatto capire più volte che ero stanca di dovermi dividere con la sua compagna (una donna di 51 anni mentre lui ne ha 33). Continua a ripetermi di volermi bene, si preoccupa se sto male, ma al tempo stesso anche quando sembra prendere una decisione, come ha fatto l'ultima volta che ci siamo visti di fatto non decide realmente. Mi dice vediamoci da amici e poi mi abbraccia e mi bacia. Dopo aver fatto questo mi scrive dicendomi che con me è stato bene, ma ci tiene a sottolineare che si è comportato da semplice amico. Al tempo stesso sottolinea che dobbiamo vederci per poco tempo, perchè passare troppe ore con me lo farebbe ricadere di nuovo. Quando mi vede si eccita moltissimo. Aiutatemi a comprendere il problema. In che modo posso capire realmente cosa vuole?
Per rispondere alla tua domanda, io da lui voglio una storia seria, e soprattutto chiarezza tra ciò che dice e ciò che fa. Ovvio che prima di arrivare al matrimonio, vorrei che lui prendesse la decisione di frequentarmi seriamente almeno per un pò, ma questo implicherebbe lasciare la donna che attualmente frequenta. Donna che dice di non amare, e che vorrebbe lasciare ma al tempo stesso non ci riesce. E viene da sè che finchè non lascia lei, non ci possiamo vivere serenamente il nostro rapporto, perchè mi impedisce di andare a trovarlo, per paura che lei ci veda. E quando l'ho fatto alla fine abbiamo sempre litigato. Ieri ci siamo visti, e mi scrive che è stato benissimo e che mi vuole molto bene. Dopo due minuti dice che sono noiosa e lo tratto da bambino e quando faccio cos' lui non sta più bene.

CHIOCCIOLA85
Messaggi: 5
Iscritto il: 22 agosto 2015, 13:31

Re: E' un narcisista, o semplicemente spaventato dall'amore?

Messaggio da CHIOCCIOLA85 » 1 settembre 2015, 21:41

Grazie per il consiglio.... Ma purtroppo la cinquantenne è davvero brutta, e non glie ne frega davvero nulla, visto che appena ha un giorno di ferie, molla tutto e raggiunge i suoi familiari al suo paesello. Inoltre con questa donna non ha mai pensato di inziare una convivenza. . E non credo la sfrutti per i soldi visto che non è ricchissima. Vedendola su questa linea, anche io ho un lavoro, e una casa di proprietà. Lui di base mi sembra un ragazzo un pò pigro, tra l'altro passa molto tempo al computer a chattare.. Ti assicuro che quando stiamo insieme non finge nulla. Se mi usasse solo per il sesso l'avrebbe fatto anche questa volta, e invece no.... Mi ha anche scritto che pur avendo la voglia, ha preferito evitare per evitare di farmi soffrire. Per il resto forse hai ragione, sono una povera illusa. Ancora una volta ho creduto che i suoi abbracci e i suoi baci fossero sinceri. Ancora una volta quando mi esprimeva le sue paure rispetto ad eventuale ritorno del mio ex, ho pensato che stesse facendo sul serio. E per finire, ancora una volta ho creduto alle sue parole: sono venuto perchè volevo dimostrarti che non ti ho mai preso in giro. E forse ancora una volta l'ha fatto, anche semplicemente baciandomi.

alessini
Messaggi: 9
Iscritto il: 20 agosto 2017, 4:32

Re: E' un narcisista, o semplicemente spaventato dall'amore?

Messaggio da alessini » 20 agosto 2017, 16:20

stai on uno che traidisce la sua storia 'in chiusura' per te? come pensi che finira'?

Rispondi

Torna a “Un nuovo spazio”