Pagina 1 di 1

Masochismo.. o cosa?!

Inviato: 25 marzo 2018, 23:35
da Marti96
Salve a tutti, cerco di raccontarvi la mia storia brevemente. Sono una ragazza di 22 anni e ho avuto soltanto una storia seria, sono sempre stata diffidente nei confronti dei ragazzi per varie insicurezze che mi accompagnano fin da piccola.. ma un giorno ho conosciuto lui.. il mio primo amore, il ragazzo che ha portato tanta gioia ma anche tanta tristezza nella mia vita. Lo conobbi 3 anni fa, tramite amici in comune, pur avendo 19 anni mi sentivo come una 14 enne alle prime armi, e in fondo lo ero.. la nostra storia è durata un anno, è stata molto travagliata, per un periodo abbiamo vissuto in città diverse e questo ha compromesso il nostro rapporto in un certo senso. Poi siamo tornati entrambi nella stessa città, ma purtroppo le cose non sono andate come speravo, lui ha iniziato l’università in una città vicino la nostra, tornava ogni weekend quindi il problema della distanza non reggeva tutte le scuse che lui provava ad inventare per convincermi che il nostro rapporto non andava bene. Ci lasciamo, o per meglio dire mi lascia i primi di gennaio dello scorso anno, dopo pochissimi giorni, 2 o 3, scopro che stava già con un’altra nella città dove frequenta l’università. Questo mi ha spezzato il cuore definitivamente, non pensavo potesse farmi questo, e la cosa ancora più dura è stata scoprire la verità per puro caso, la cosa più atroce invece è stata che lui mi ha sempre negato tutto, anche se i fatti mostravano benissimo la sua nuova vita. Da quel momento in poi non l’ho più sentito.. fino a quando a luglio abbiamo ripreso a parlare per caso, lui era ancora fidanzato ovviamente, io soffrivo ancora per lui ed ero molto emotiva quindi ho permesso a lui di contattarmi più volte, all’inizio parlavamo del più e del meno, fino a quando un giorno mi chiese di prenderci un caffè insieme, a quel punto pensai.. che sarà mai, sono passati 6 mesi, ero convinta di aver superato in un certo senso la cosa, ma invece appena l’ho incontrato è come se mi fossi ri innamorata di lui, c’è stata una seconda uscita dopo quella volta, il tutto ad insaputa della sua attuale ragazza ovviamente, sono una persona molto buona e corretta ma in quell’occasione non mi sentivo “cattiva” nei confronti della fidanzata perché lei era stata la causa, o per meglio il motivo della fine della nostra relazione. Nella seconda uscita siamo stati a cena fuori, era estate, dopo cena mi ha portata in spiaggia, sarà stata l’atmosfera, la situazione.. ma ci siamo baciati, mi sono completamente persa dentro quel bacio, per me era come tornare “a casa”, tra le sue braccia mi sono sentita sempre a casa, e in quel momento avevo dimenticato tutto il male, le sofferenze etc, da quella sera qualcosa in me è cambiato, ho iniziato a non riconoscermi più, ci incontravamo spesso, e andavamo a letto insieme.. quando non ero con lui mi schifavo e mi odiavo perché la “me reale” non avrebbe mai permesso tutto questo, andare a letto con la persona che mi aveva fatto soffrire tanto e con la persona che nel frattempo andava a letto con un’altra.. ma quando eravamo insieme non ci pensavo, mi andava bene, perché mi interessava stare con lui quel poco tempo insieme, in quei momenti lui diceva di amarmi, piangeva davanti a me, era la persona di cui mi ero innamorata, ed io riuscivo a vedere solo quello, non pensando a tutta la realtà che ci circondava. Questa “storia” è durata per un bel mesetto e mezzo, ci vedevamo tutti i weekend , lei è di un’altra città, ma frequentano la stessa università quindi quando lui tornava nella città natale, uguale alla mia, lei ovviamente non c’era e non poteva sapere niente di tutto ciò perché non ha conoscenze in quella città oltre lui, quindi non poteva mai immaginare che il suo ragazzo quando tornava a casa nei weekend stava con me. A fine agosto io sono partita per lavoro, fuori l’Italia, da quel momento in poi avevo giurato a me stessa di non ripetere mai più uno sbaglio simile, era stata una cosa stupida, fatta incoscientemente e speravo di iniziare una nuova vita e dimenticarlo definitivamente ma purtroppo non è stato così, lo pensavo e ripensavo notte e giorno, non riuscivo a spiegarmi come riuscisse a fare l’amore con me, a dirmi ti amo piangendo, a dirmi cose importanti e ne frattempo a stare con un’altra.. non sapevo dare un senso a tutto questo.. sono tornata prr vacanza nella mia città natale questo gennaio, d ovviamente ci siamo rivisti, e si è ripetuta tutta la storiella estiva, la cosa più sbalorditiva è che non ci vediamo soltanto di nascosto, usciamo tranquillamente in città come nulla fosse, facendo gli amici, e poi andiamo a letto insieme, “tanto lui è tranquillo perché la sua ragazza non conoscendo nessuno del posto non può venire a sapere mai che lui va in giro con me”. Rimango dieci giorni in città e ci vediamo 6/7 volte, ci comportiamo come fidanzati, io follemente innamorata, e tornata a casa follemente esasperata perché non capisco come mai mi comporto così pur sapendo che la situazione è inaccettabile. Riparto, ci continuiamo a sentire via msg qualche voltw, ma io cerco di non tenere contatti quando siamo distanti.. torno in vacanza 2 settimane adesso a marzo e ovviamente la storia si ripete per l’ennesima volta, adesso veramente voglio darci un taglio, ci ho provato in tutti i modi ma non ci riesco, vorrei aggiungere che lui convive con lei da ottobre la nella città in cui entrambi studiano, adesso tralasciando il fatto che lui sia uno stronzo di prima categoria.. ma quanto sono stupida io? Sono masochista, permetto io stessa di farmi male, è un autodistruggersi, sono consapevole di sbagliare e di farmi del male ma lo faccio lo stesso.. vi prego di aiutarmi, consigliarmi, qualunque cosa.. rivoglio la mia Serenità e voglio che lui non sia un pensiero fisso e costante, voglio andare avanti, ri innamorarmi, avere la felicità che merito.. a volte per rabbia penso perché lui ha una vita apparentemente felice ed io invece non riesco a trovare nessuno, e mi ri butto come una stupida tra le sue braccia ogni volta che c’è l’occasione?! ..spero possiate in qualche modo aiutarmi. Grazie