Parole che non conosciamo - aiuto glossario

Forum riservato a comunicazioni tra studenti

Moderators: Dr.ssa Fernanda Cafarelli, Cristina Zanella

Post Reply
Psyco
Posts: 516
Joined: 12 January 2005, 0:26
Location: Milano

Parole che non conosciamo - aiuto glossario

Post by Psyco »

Qui possiamo chiedere aiuto per capire certi termini specifici della psicologia che non ci sono molto chiari e che magari abbiamo trovato in un esame senza che ci venisse spiegato cosa significasse..
Ok parto io..

Sto preparando psicologia dinamica e non trovo il significato di queste parole:

Morbilità
Comorbidità
Resilienza dell'Io
Coping (che so essere una cosa molto importante ma ancora cavoli non so cosa significa!!)

Grazie a chiunque può darmi una risposta..
Annamaria Frammartino
Posts: 54
Joined: 19 January 2005, 23:10
Location: Torino

Post by Annamaria Frammartino »

Provo a risponderti:

Per MORBILITA’ si intende lo stato di una malattia o anche la frequenza percentuale di una malattia all’interno di un gruppo.

Per COMORBILITA’ invece si intendono quelle situazioni di doppia diagnosi o di concausa che porta alla coesistenza di due o più malattie, dove risulta difficile dire quale abbia ingenerato l’altra. Un esempio tipico in psichiatria è quello della diagnosi di disturbo di personalità che spesso si associa a una diagnosi di consumo di sostanze.

La RESILIENZA è termine poco usato per dire più cose: forza, rafforzamento, resistenza, recupero. Di solito la resilienza corrisponde alla capacità dell’io di uscire rinforzato o, addirittura, completamente rinnovati da un periodo difficile o anche la capacità dell’individuo di ritornare alla situazione antecedente il trauma.


Il COPING, o i meccanismi di coping sono tutte le azioni o reazioni che il soggetto mette in atto per fronteggiare una situazione di stress o ansia. Di solito è un concetto strettamente connesso con quello di stress: si riferisce sia a ciò che un individuo fa effettivamente per affrontare una situazione difficile, fastidiosa o dolorosa o a cui comunque non è preparato, sia al modo in cui si adatta emotivamente a tale situazione. Nel primo caso si parla di coping attivo, nel secondo di coping passivo.

dott.ssa Annamaria Frammartino
Psyco
Posts: 516
Joined: 12 January 2005, 0:26
Location: Milano

Post by Psyco »

La ringrazio molto!!
Soprattutto per il coping..non l'avevo trovato neanche nel dizionario di psicologia!!

:shock:
fianna
Posts: 16
Joined: 27 January 2005, 18:27
Location: milano

Post by fianna »

ciao!
sto preparando l'esame di tecniche del colloquio, mq non mi é molto chiaro il concetto di COMPLIANCE...
qualcuno mi saprebbe aiutare?
grazie :wink:
Psyco
Posts: 516
Joined: 12 January 2005, 0:26
Location: Milano

Post by Psyco »

La compliance dovrebbe essere la collaborazione e la "complicità" tra paziente e psicologo all'interno di un percorso di diagnosi.
Potremmo definirla anche come la parte dell'alleanza diagnostica dovuta attribuibile al paziente, xkè se il paziente non vuole collaborare è molto difficile, se non inutile insistere con il processo diagnostico..
Ditemi se sbaglio.. :D
Cuore e mente intimamente legati..
fianna
Posts: 16
Joined: 27 January 2005, 18:27
Location: milano

Post by fianna »

Psyco wrote:La compliance dovrebbe essere la collaborazione e la "complicità" tra paziente e psicologo all'interno di un percorso di diagnosi.
Potremmo definirla anche come la parte dell'alleanza diagnostica dovuta attribuibile al paziente, xkè se il paziente non vuole collaborare è molto difficile, se non inutile insistere con il processo diagnostico..
Ditemi se sbaglio.. :D
grazie! :D
Psyco
Posts: 516
Joined: 12 January 2005, 0:26
Location: Milano

Post by Psyco »

Prego!
Comunque compliance è anche la disponibilità e l'impegno del paziente nel seguire la terapia, sia essa farmacologica, che psicoterapeutica...
Cuore e mente intimamente legati..
User avatar
Eddd
Posts: 644
Joined: 11 August 2007, 16:26

Post by Eddd »

Messaggio Cancellato
Post Reply

Return to “Forum per studenti di psicologia”