Dipendenza patologica e depressione

Forum riservato a comunicazioni tra studenti

Moderatori: Dr.ssa Fernanda Cafarelli, Cristina Zanella

Rispondi
cassiopea
Messaggi: 6
Iscritto il: 22 novembre 2007, 18:14
Contatta:

Dipendenza patologica e depressione

Messaggio da cassiopea » 22 novembre 2007, 18:47

DIPENDENZA PATOLOGICA E SOLITUDINE
CIao a tutti!Chi scrive è una povera anima disperata che cerca un piccolo consiglio o una luce che possa illuminare il buio in cui si trova immersa da venti anni.Che dire di me?Sono ingabbiata in una forma di dipendenza patologica fortissima da mia madre,non esco senza di lei,non ho rapporti sociali,non riesco a pensare a me stessa in autonomia sin da piccola(ora ho 22 anni),rispondo soltanto ai comandi degli altri,non ho una personalità e un mio modo di essere che mia madre mi ha rubato trattandomi come fossi più un automa che un essere pensante..ho assorbito tutte le sue nevrosi..ho timore del giudizio di mio padre e finora ho studiato solo per essere diligente ai suoi occhi.Non mi interesso a ciò che mi circonda...vivo da tantissimi anni completamente chiusa dentro di me.....non sono in grado di spostarmi da sola..spesso sono lunga sul letto nel più completo abbandono.Mia madre continua a trattarmi come una neonata e io continuo ad essere chiusa in una caverna..nella indifferenza di mio padre.Nell'infanzia sono stata fortemente traumatizzata da pianti di mia madre per avvenimenti futili e tutto appariva ingigantito a causa delle dimensioni limitatissime della casa. Non so come fare,a chi rivolgermi?può rispondermi una psicoanalista?Grazie mille! :cry:

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Dipendenza patologica e depressione

Messaggio da Davide49 » 23 novembre 2007, 19:57

cassiopea ha scritto: .... sin da piccola (ora ho 22 anni)...
non fare l'errore di pensare di avere "già" 22 anni. sei giovanissima ancora, hai tutto il DIRITTO (e il DOVERE) di prendere la tua vita nelle tue mani.

e, ne sono certo, hai mille possibilità davanti a te.
cerca di cominciare a essere te stessa, a distaccarti dai tuoi genitori anzitutto interiormente, sono i tuoi genitori, non i tuoi padroni, non i tuoi dominatori in una casa-gabbia

non farti del male, esci dalla casa, va' incontro alla gente, trova occasione di stare con la gente, non c'è altro modo per andare incontro a se stessi

Messaggi: 29
Iscritto il: 4 ottobre 2007, 18:08

Re: Dipendenza patologica e depressione

Messaggio da » 23 novembre 2007, 21:36

non fare l'errore di pensare di avere "già" 22 anni. sei giovanissima ancora, hai tutto il DIRITTO (e il DOVERE) di prendere la tua vita nelle tue mani.

e, ne sono certo, hai mille possibilità davanti a te.
cerca di cominciare a essere te stessa, a distaccarti dai tuoi genitori anzitutto interiormente, sono i tuoi genitori, non i tuoi padroni, non i tuoi dominatori in una casa-gabbia

non farti del male, esci dalla casa, va' incontro alla gente, trova occasione di stare con la gente, non c'è altro modo per andare incontro a se stessi[/quote]

Davide ha completamente ragione...
Purtroppo capita spesso che i genitori non lascino spazio ai propri figli di vivere completamente la propria autonomia e indipendenza..
Ma fortunatamente davanti a te c'è un mondo pieno di possibilità e di speranza...è triste pensare che una ragazza così giovane non viva serenamente.
Cerca di apprezzare le piccole cose,i piccoli gesti..RI-cominciare a vivere insomma!

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Re: Dipendenza patologica e depressione

Messaggio da Davide49 » 23 novembre 2007, 22:44

Rò ha scritto: Cerca di apprezzare le piccole cose,i piccoli gesti..RI-cominciare a vivere insomma!
concordo. nelle piccole cose della quotidianità ci possono essere tesori straordinari.

e al tempo stesso, proprio perché hai solo 22 anni, cerca anche di pensare in grande, che significa cercare di comprendere la propria vocazione nella vita, ciò verso cui ci si sente più portati.

"Non mi interesso a ciò che mi circonda...vivo da tantissimi anni completamente chiusa dentro di me.....non sono in grado di spostarmi da sola.. spesso sono lunga sul letto nel più completo abbandono... continuo ad essere chiusa in una caverna

abbiamo una vita sola da vivere!!!! non possiamo buttarla via così, lontano dalla gente, lontano da te stessa !!!!!!!
e quanta gente pagherebbe milioni per avere le tue gambe che camminano, i tuoi occhi che vedono....

fatti aiutare, rimboccati le maniche, esci, alza la voce, fai venire fuori chi sei, perché sei una persona, sei un essere umano, non sei un vegetale.
non serve a nulla ravvoltolarsi in se stessi per continuare a incolpare i genitori, e non prendere l'iniziativa di vivere davvero
possiamo non essere amati, perché non sempre si è fortunati, ma non si può non amare, non andare incontro agli altri e al mondo.
non essere amati rende la vita più difficile e faticosa, ma non amare niente e nessuno vuol dire buttarla via nel niente, fare del male a se stessi, e la tua vita è un libro ancora quasi tutto da scrivere

ciao

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 23 novembre 2007, 22:48

cara Cassiopea, io ti auguro col cuore di uscire dal chiuso quella caverna inutile e di trovare serenamente la tua strada per fare un po' di bene a questo povero mondo, che ha bisogno anche di te, e del tuo cuore e delle tue braccia. e sono sicuro che in questo troverai una pace e una libertà più grandi.
ciao

cassiopea
Messaggi: 6
Iscritto il: 22 novembre 2007, 18:14
Contatta:

Messaggio da cassiopea » 26 novembre 2007, 18:02

Grazie mille per le vostre parole!come è bello sentire che c'è qualcuno disposto a dare quache consiglio!cercherò di fare del mio meglio anche se purtroppo per me è molto difficile...teniamoci in contatto comunque,se volete scrivermi io sono qui.a presto

Amie
Messaggi: 3
Iscritto il: 22 novembre 2009, 19:27

Messaggio da Amie » 24 novembre 2009, 11:57

...

Avatar utente
Olivio
Messaggi: 7
Iscritto il: 29 marzo 2012, 18:01
Contatta:

Dipendenza patologica e depressione

Messaggio da Olivio » 5 maggio 2012, 15:27

Un dipendente della Provincia ...............


Un impiegato della Provincia va dal dottore. "Dottore, da un po' di tempo mi capita di chiacchierare nel sonno".

Ma sveglia sua moglie cosм?

No, sveglio i miei compagni di lavoro"
Amo como ama el amor. No conozco otra razon para amar que amarte. ?Que quieres que te diga ademas de que te amo, si lo que quiero decirte es que te amo?

Rispondi

Torna a “Forum per studenti di psicologia”