Continue conferme del nostro valore?

In questa sezione puoi parlare di tutto cio' che desideri, a ruota libera.

Rispondi
Spartano
Messaggi: 1
Iscritto il: 5 dicembre 2014, 22:44

Continue conferme del nostro valore?

Messaggio da Spartano » 5 dicembre 2014, 22:54

Ciao a tutti,non sono nient'altro che un granellino di polvere, che vale poco in mezzo a tutti voi ma vorrei ugualmente esprime ciò che penso. Ogni tanto è ricorrente in me, il perpetuo pensiero che le persone pretendono continue conferme, di chi noi siamo, di cosa facciamo e perchè vale la pensa stare con noi. Questo veramente mi crivella la mente, è piuttosto ricorrente come pensiero. Mi basta una settimana un pò storta e dare un immagine di me non al meglio e noto subito,che i modi di fare delle persone a me vicine cambiano. Questo per me è terribile e ammiro veramente chi riesce a dare un immagine di se che agli altri non piace, pensando a se stessi a quello che sono realmente senza mostrare a nessuno quello che vorrebbero vedere. Spesso cosi facendo si rimane soli, quindi in realtà per vivere meglio bisogna continuamente dare prova del proprio valore di fronte agli altri?
Inciampo ancora in questo cruccio perchè ho un mio caro amico, con cui ero solito toccare argomento realmente profondi, che da un pò di tempo si è trasformato esternando un se stesso completamente diverso da quello che conoscevo, che bestemmia, urla, fa battute ambigue il tutto per stare al centro dell'attenzione. So che lui non è cosi dentro, ma lo fa perchè un po il mondo lo impone. Cosa ne pensate voi? :)

Just me
Messaggi: 20
Iscritto il: 2 marzo 2012, 0:18

Re: Continue conferme del nostro valore?

Messaggio da Just me » 2 maggio 2015, 14:36

ciao:)
Innanzitutto non dire di te stesso che non vali nulla...perché mai la tua opinione dovrebbe contare meno di quella di ciascuno di noi? I tuoi pensieri, le tue riflessioni, le tue esperienze, i tuoi sentimenti, in quanto tuoi e unicamente tuoi, rendono tutto unico ed esclusivo...speciale insomma....

detto questo, trovo la tua riflessione molto interessante e un tempo mi ponevo lo stesso dubbio. Io ero la tipica persona che non doveva mai mostrare debolezza, sofferenza, uno stato d'animo stressato e ingarbugliato. Insomma, quasi apparivo "perfetta". Perché poi? Non volevo apparire fragile, debole... credevo di ricevere più stima cosi.
Invece sai cosa ho capito? Apparivo una che sorrideva perché non aveva problemi, non aveva pensieri e la cui vita era facile. Quindi altro che stima...per gli altri ero un vuoto contenitore che non capiva la vita, il mondo, i problemi altrui, le preoccupazioni....
Siamo esseri umani e non dovremmo vergognarci della nostra natura.
Francamente do più valore a una donna che so passare un brutto periodo, la vedo uscire senza trucco e poco artefatta, ma che vedo che comunque fa ogni cosa, assolve i suoi compiti e non si vergogna della sua fragilità. Onestamente, piangere, dire "non ce la faccio più", è molto più difficile di nascondersi dietro un muro di apparente forza...

Gli altri ci stimano e apprezzano quando siamo noi... bada però, essere noi stessi non significa sbottare e diventare maleducati, insolenti, in preda a ogni capriccio che ci viene... Questo è cio che penso

Rispondi

Torna a “Libera/Mente, Inaspettatamente”