DICO - cosa ne pensate?

In questa sezione puoi parlare di tutto cio' che desideri, a ruota libera.

Dicoi (diritti e doveri delle persone stabilmente conviventi) - cosa ne pensi?

1) sono favorevole, il governo ha «fatto bene a portare avanti la proposta» nonostante l'aperta contrarietà del Vaticano
7
35%
2) sono contrario. I dico costituirebbe “un matrimonio di serie B che minaccia l'integrità dell'istituto familiare”. Trovo «giusto» che la Chiesa cerchi di «condizionare le leggi dello Stato»
1
5%
3) indeciso, nè favorevole e nè contrario
1
5%
4) favorevole a concedere alle coppie di fatto solo alcuni diritti
4
20%
5) favorevole e lo vorrei valido per “tutte le coppie”, dunque senza discriminazioni basate sull'orientamento sessuale
7
35%
6) favorevole ma lo vorrei valido solo per le coppie etero
0
Nessun voto
 
Voti totali: 20

wope

Messaggio da wope » 2 aprile 2007, 16:26

x francesca: Immagine

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Messaggio da francesca » 2 aprile 2007, 19:17

Smack! Un bacione anche a te, wope.

*Meteora*
Messaggi: 31
Iscritto il: 15 marzo 2007, 19:24
Località: on the otherside

Messaggio da *Meteora* » 2 aprile 2007, 21:21

wope ha scritto:x Meteora: sinceramente mi dispiace che tu abbia ricevuto questa accoglienza. Oltre a questo vorrei dirti solo due cose.
La prima è che hai scritto delle cose bellissime sulla tua esperienza d'amore. Ed è probabile che tu sappia cos'è l'amore molto meglio di tante persone molto più grandi di te. Non è l'età che conta per conoscere l'amore, ma la spontaneità dei sentimenti e l'attenzione e la cura per l'Altro.
Riguardo all'adozione di bambini da parte di coppie omosessuali, posso capire le tue preoccupazioni. Sono preoccupazioni diffuse, ma infondate.
L'adozione da parte di coppie omosessuali è diffusa in moltissimi paesi al mondo (nella discussione che ti avevo linkato puoi trovare maggiori dettagli); moltissimi studi condotti da psicologi, pediatri e psichiatri non hanno evidenziato alcuna differenza, neppure minima, tra i figli di genitori omosessuali e quelli eterosessuali. Significa che mediamente, in percentuale, i figli di genitori omosessuali non sono né più né meno sereni ed equilibrati degli altri, e né più né meno omosessuali.

Comunque siamo OT (off topic: fuori argomento). Qui si parlava dei DICO.

:) E scusate se ve lo dico, ma il fatto che questa sezione del forum non sia moderata non significa che non valgano le regole generali del forum, e che non valga la pena di rimanere IT (in topic: in tema). Per la conoscenza reciproca e i confronti personali ci sono i PM o si possono aprire 3d appositi. E comunque, cercate di non farvi male :wink:


grazie mille, sei davvero gentile, cortese e beneducato :)
Cosa fai ? Medito sui sette stadi di metamorfosi della prugna albina .

Stylus
Messaggi: 1
Iscritto il: 2 aprile 2007, 21:40

Messaggio da Stylus » 2 aprile 2007, 22:35

Sn una donna adulta con esperienze alle spalle ma nonostante tutto concordo pienamente con la ragazza di 15 anni.
Siete stati ingiusti con lei nel ritenerla immatura e incompetente in materia, nn è l'età che conta in queste cose.
Da adolescenti nn si conosce la falsità, si è sinceri e leali innanzi tutto cn se stessi. Questo nn l'ho riscontrato in voi.
oggi il mondo è diventato quello che è perchè c'è gente : IPOCRITA.
la vostra ipocrisia sta nel fatto che vi battete tanto sulle pari opportunità quando siete i primi a fare le discriminazioni perchè credete che attraverso i DICO riusciate ad abattere delle barriere esistenti da sempre e per sempre.
L'adozione è un problema talmente delicato che mi pare sia troppo banalizzato ultimamente. I figli hanno bisogno di entrambe le figure per crescere in armonia e bene con se stessi e con gli altri.
Non intendo spendere altre parole a riguardo ma concludo meno falsità e meno pregiudizi soprattutto nei confronti dei giovani(cosa emersa da qst topic).
METEORA continua sempre ad esprimere le tue opinioni! io sn dalla tua parte. un bacio!

*Meteora*
Messaggi: 31
Iscritto il: 15 marzo 2007, 19:24
Località: on the otherside

Messaggio da *Meteora* » 2 aprile 2007, 22:36

1. Non sono presuntuosa . Semplicemente mi conosco, conosco lui, riconosco le sensazioni e le emozioni che provo quando lo vedo, quando lo abbraccio, quando mi accarezza...E' amore . Ne sono certa . Non è una semplice cotta . Di quelle ne ho avute tante e se permetti riconosco la differenza, la sento nel palmo della mano, nel battito del cuore, nello sguardo sognante...
Non mi venire a dire che nn sei superficiale, perchè superficiale è una persona che giudica dall'età e che crede che un anno in più o uno in meno possano contare . Non importa quanto lunga sia una storia, ma l'amore che essa contiene . Anche a 15 anni, si, a 15 anni...Cosa c'è di male nell'amare a 15 anni ancora nn lo capisco...

Una curiosità : ti credi intelligente e astuta nel dire " se tutto va bene frequenti si e no la seconda media superiore " ? :lol: A 15 anni, dovrei forse andare all'università ?? mha...

2. Ora nn ricordo . La maggior parte delle ricerche le ho compiute sulle basi scientifiche di Joseph Nicolosi . Dato che sei così intelligente ed istruita saprai chi è... Ora nn ho le ricerche, però su internet ho trovato alcune sue interviste . Non sono molto esaudienti come potrebbe essere leggere un suo libro, però rendono l'idea .

Ti lascio i link :

http://www.narth.com/docs/normalita.html

http://www.acquaviva2000.com/OMOSESSUAL ... ualita.htm


3. Si persegue fino in fondo nella superficialità . Forse una laurea ti fa sentire più intelligente ? Più istruita ? Più dotta ? Una specializzazione ti gonfia d'orgoglio nei confronti di chi non ce l'ha ? Che malignità .

Non faccio volontariato, d'altronde nn possiamo essere tutti uguali e fare le stesse cose . D'altronde ho " solo " 15 anni . Però io penso una cosa : il volontariato non è solo stare a contatto con ragazzi abusati e ragazze madri . Penso che nn c'è bisogno di fare volontariato x venire a contatto con queste cose . Penso che il volontariato lo puoi fare nella tua vita quotidiana . Penso che ti sconvolga di più sentire una delle tue migliore amiche in lacrime raccontarti di quando si tagliava le vene, di quando ha tentato il suicidio e cercare le parole giuste mentre lei ti mostra le cicatrici sui polsi... Penso che ti sconvolga di più arrivare giusto in tempo, chissà per quale stupefacente miracolo, a fermare un'altra tua amica sul cornicione di un palazzo, che cerca il coraggio di buttarsi giù . Penso ti sconvolga di più guardare tua nonna per l'ultima volta mentre trema, malata di un morbo insanabile, che ti guarda con occhi di ghiaccio e soffre terribilmente dentro di sè per essere stata troppo lontana da quella bambina che ora è cresciuta e le stringe amorevolmente la mano . Penso ti sconvolga di più ricevere lettere di una amica che conosci da sei-sette mesi, non di più, che ti racconta della morte di suo padre con parole d'angoscia...parole, pensieri che nn aveva mai confessato a nessuno, nemmeno a sua madre,ai suoi fratelli, nemmeno ai suoi amici che la guardavano quando ancora barcollava . Penso ti sconvolga di più tornare da scuola un giorno, quando hai solo 12 anni, e trovare sotto casa tua il corpo del ragazzo che abita al piano sopra di te, con la schiena sfragellata contro un'asta di legno con dei chiodi conficcati, con la madre disperata, un elicottero che tenta di soccorrerlo portandolo all'ospedale più vicino ma nn c'è la fa...

Non continuo . Mi fermo qua . La lista sarebbe troppo lunga e troppo personale . Questo x dirti che ho avuto modo di fare il mio volontariato senza bisogno di far parte di una associazione ( e faccio parte d due associazioni x il sociale se proprio devo dirtelo ) . Questo x dirti che ho avuto modo di fare le mie esperienze, di soffrire, di capire, anche senza avere una laurea .

Se credi di intimorirmi rivolgendoti in quel modo, ti sbagli . Non mi faccio intimorire certo da te . Io cerco il dialogo, espongo le mie idee . Se poi tu vuoi spacciarti x una persona comprensiva e carina x poi dimostrarti aggressiva e superficiale, non è affar mio .

Vorrei chiedere scusa per essere andata o.t. Perdonatemi, ma quando ci vuole ci vuole , nn si poteva lasciare un discorso a metà .
Cosa fai ? Medito sui sette stadi di metamorfosi della prugna albina .

*Meteora*
Messaggi: 31
Iscritto il: 15 marzo 2007, 19:24
Località: on the otherside

Messaggio da *Meteora* » 2 aprile 2007, 22:47

Stylus ha scritto:Sn una donna adulta con esperienze alle spalle ma nonostante tutto concordo pienamente con la ragazza di 15 anni.
Siete stati ingiusti con lei nel ritenerla immatura e incompetente in materia, nn è l'età che conta in queste cose.
Da adolescenti nn si conosce la falsità, si è sinceri e leali innanzi tutto cn se stessi. Questo nn l'ho riscontrato in voi.
oggi il mondo è diventato quello che è perchè c'è gente : IPOCRITA.
la vostra ipocrisia sta nel fatto che vi battete tanto sulle pari opportunità quando siete i primi a fare le discriminazioni perchè credete che attraverso i DICO riusciate ad abattere delle barriere esistenti da sempre e per sempre.
L'adozione è un problema talmente delicato che mi pare sia troppo banalizzato ultimamente. I figli hanno bisogno di entrambe le figure per crescere in armonia e bene con se stessi e con gli altri.
Non intendo spendere altre parole a riguardo ma concludo meno falsità e meno pregiudizi soprattutto nei confronti dei giovani(cosa emersa da qst topic).
METEORA continua sempre ad esprimere le tue opinioni! io sn dalla tua parte. un bacio!
grazie ! non mi sembra vero che ci sia qualcuno d'accordo con me su questo forum...
Cosa fai ? Medito sui sette stadi di metamorfosi della prugna albina .

Avatar utente
Giulia
Messaggi: 583
Iscritto il: 1 febbraio 2005, 22:51

Messaggio da Giulia » 3 aprile 2007, 0:26

Resta il fatto che hai solo 15 anni.
Resta il fatto che non hai ancora risposto alle mie domande e continui a dirmi che sono superficiale.
Resta il fatto che continui a comportarti da arrogante e presuntuosa mancando di rispetto a chi ha 10 anni più di te, un istruzione e ha fatto sacrifici per arrivare dov'è.
Forse è meglio che non ti racconti tutto quello che ho visto in Italia e in giro per il Mondo. Qui non si fa a gara a chi porta la croce più grande.
Cresci.
Rispondi alle mie domande senza andare OT. Grazie.
E con questo chiudo perchè ne ho piene le palle di litigare virtualmente con te che non sai altro che ripetermi sempre la stessa parola: "superficiale". Ampliare il vocabolario, no?

Con questo, chiudo. Ho già speso troppe parole e rischio di diventare antipatica molto di più di quello che già sembro ora. Non intendo gettare altra benzina sul fuoco.
Riprenderò a discutere con te solo quando avrai risposto alle mie domande per continuare a confrontarci serenamente. Non voglio beccarmi un ban per simili sciocchezze dopo anni di partecipazione moderata a questo Forum

--------------------------------------------------------------------------------
E da quale teoria hai dedotto che un bambino che cresce con due mamme o con due papà diventa per forza omosessuale a sua volta??

*Meteora* ha scritto:
perchè non sarebbe una società "obiettiva"
Giulia ha scritto:
Quale sarebbe la società obiettiva? Ne esiste una?
Perchè un omosessaule sarebbe anormale? Che cos'è la normalità? Chi o cosa è deviante in una società?

Aggiungo:
Colui che non si omologa alla moltitudine è da condannare e non rispettare? Quale significato attibuisci alla Diversità?
Perchè un omosessuale non ha il diritto di vivere la sua vita di coppia con il proprio compagno ma un eterosessuale si?
Perchè in altri Paesi dell'Europa esistono leggi che tutelano le unioni omosessali e in Italia tutto ciò fa scalpore e incita al ribrezzo?
Come mai la cattolicissima Spagna ha saputo fare un passo avanti e la cattolicissima Italia ne sta facendo due indietro?
__________________________________________________
Ultima modifica di Giulia il 3 aprile 2007, 10:35, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
Giulia
Messaggi: 583
Iscritto il: 1 febbraio 2005, 22:51

Messaggio da Giulia » 3 aprile 2007, 0:51

Suggerisco di leggere:

- Agnese di Harold Garfinkel

- Donne e uomini che cambiano. Relazioni di genere, identità sessuali e mutamento sociale di E.Ruspini

- Le identità di genere di E.Ruspini

- La mascolinità contemporanea di Sandro Bellassai

- I giovani, il sesso, l'amore di F.Garelli

Avatar utente
Giulia
Messaggi: 583
Iscritto il: 1 febbraio 2005, 22:51

Messaggio da Giulia » 3 aprile 2007, 0:59

Immagine

Avatar utente
Giulia
Messaggi: 583
Iscritto il: 1 febbraio 2005, 22:51

Messaggio da Giulia » 3 aprile 2007, 1:05


Avatar utente
Giulia
Messaggi: 583
Iscritto il: 1 febbraio 2005, 22:51

Messaggio da Giulia » 3 aprile 2007, 1:06


*Meteora*
Messaggi: 31
Iscritto il: 15 marzo 2007, 19:24
Località: on the otherside

Messaggio da *Meteora* » 6 aprile 2007, 12:47

mettiamoci na pietra sopra va, che mi sono rotta anch'io e soprattutto perchè nn voglio andare ot ed essere scorretta nei confronti degli altri utenti
Cosa fai ? Medito sui sette stadi di metamorfosi della prugna albina .

Avatar utente
Giulia
Messaggi: 583
Iscritto il: 1 febbraio 2005, 22:51

Messaggio da Giulia » 6 aprile 2007, 13:26

Immagine
E pace sia!

Rispondi

Torna a “Libera/Mente, Inaspettatamente”