Pagina 7 di 7

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 15 gennaio 2014, 16:28
da Dionisia
Certo che la tua storia è diversa dalla mia, come d'altronde ogni storia è una storia a sé. Però i processi mentali sono comuni un po' a tutti e un metodo se va bene ad uno può andar bene anche ad altri. Di cosa soffro? Mah, non mi sono mai fatta fare una diagnosi, ma credo di poter dire questo: inizialmente affetta da lieve ritardo mentale, a questo si è innescata la fobia sciale, ora si è aggiunta la depressione. Non so come finirà e non credo di essere più recuperabile né dal punto di vista intellettivo né da quello psicologico. Forse non sono psicotica e non ho mai sofferto di psicosi, ma come vedi non sto tanto meglio di te. Inoltre (scusa ma non mi sento adesso di rileggere tutti i tuoi post nel forum) non avevi detto che in passato eri fidanzato? Quindi, non potevi essere tanto anormale! anche se forse soffrivi già di qualche disturbo psicologico.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 17 gennaio 2014, 17:44
da MaryNeedsHelp
Frà79 ha scritto:
MaryNeedsHelp ha scritto:Dionisia: bhe ci sono alcune persone che fino ad un certo punto hanno potuto godere di un'esistenza normale, e per normale non intendo per forza felice. Ma ad un certo punto, più o meno tardi nella vita, c'è stato qualcosa che pian piano (o improvvisamente come avviene in seguito a traumi) ci ha portati ad essere così. C'è invece chi la normalità non l'ha mai vissuta, forse sa in cosa consiste in teoria, attraverso l'osservazione della vita altrui, ma in pratica non riesce a metterla in atto perché non ne ha avuto esperienza. Non so se mi sono espressa in modo chiaro.
Frà79: che rapporto hai con i tuoi familiari? A parte tua madre intendo. Ah, se i nostri interventi ti infastidiscono o non sono graditi dillo! :)
il rapporto con la mia famiglia era pessimo fino a qualche settimana fa, adesso va bene, segno che le terapie funzionano, quello che non va bene è che mi sento spento e allo stesso tempo molto introverso, faccio fatica ad esternare il mio mondo interiore, soprattutto quello che vorrei.
Si va per gradi, un passo per volta e soprattutto si parte sempre dalle cose più piccole. :) Non bisogna aver paura di chiedere ciò che si vuole, soprattutto se è per il nostro bene. Per esempio cosa vorresti chiedere o dire? E a chi?

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 18 gennaio 2014, 0:49
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:
Frà79 ha scritto:
MaryNeedsHelp ha scritto:Dionisia: bhe ci sono alcune persone che fino ad un certo punto hanno potuto godere di un'esistenza normale, e per normale non intendo per forza felice. Ma ad un certo punto, più o meno tardi nella vita, c'è stato qualcosa che pian piano (o improvvisamente come avviene in seguito a traumi) ci ha portati ad essere così. C'è invece chi la normalità non l'ha mai vissuta, forse sa in cosa consiste in teoria, attraverso l'osservazione della vita altrui, ma in pratica non riesce a metterla in atto perché non ne ha avuto esperienza. Non so se mi sono espressa in modo chiaro.
Frà79: che rapporto hai con i tuoi familiari? A parte tua madre intendo. Ah, se i nostri interventi ti infastidiscono o non sono graditi dillo! :)
il rapporto con la mia famiglia era pessimo fino a qualche settimana fa, adesso va bene, segno che le terapie funzionano, quello che non va bene è che mi sento spento e allo stesso tempo molto introverso, faccio fatica ad esternare il mio mondo interiore, soprattutto quello che vorrei.
Si va per gradi, un passo per volta e soprattutto si parte sempre dalle cose più piccole. :) Non bisogna aver paura di chiedere ciò che si vuole, soprattutto se è per il nostro bene. Per esempio cosa vorresti chiedere o dire? E a chi?
intanto vorrei dire a mia madre che ha fatto schifo come madre, perchè è stata incostante e incoerente, creando un attaccamento disorganizzato che ha generato il mio vero problema, che non è il disturbo dell'umore, ma una personalità dipendente

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 18 gennaio 2014, 13:10
da MaryNeedsHelp
Cosa ti aspetti di ottenere con ciò? E cosa credi invece che ti potrebbe essere di aiuto? Tipo non so, riallacciare rapporti con una persona in particolare. A proposito, ma chi sa del tuo problema?

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 18 gennaio 2014, 15:01
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:Cosa ti aspetti di ottenere con ciò? E cosa credi invece che ti potrebbe essere di aiuto? Tipo non so, riallacciare rapporti con una persona in particolare. A proposito, ma chi sa del tuo problema?
del mio problema lo sanno in tanti, l'ho postato sul mio profilo facebook
a mia madre voglio solo restituire la rabbia che mi ha scaricato addosso da quando sono nato
di aiuto ormai mi sono soltanto gli psicofarmaci, una volta diventati bipolari lo si rimane a vita
mi piacerebbe riallacciare i rapporti con tante persone che sono state importanti per me, ma con la paura e la rabbia che mi ritrovo addosso, per ora è impossibile.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 19 gennaio 2014, 12:16
da MaryNeedsHelp
Come mai hai voluto scriverlo su facebook? :shock: Io non riuscirei mai ad espormi così! Significa che poi così chiuso non sei? E poi, visto che lo sanno in tanti, nessuno ti ha chiesto qualcosa? Magari se ti servisse aiuto, nessuno si è offerto di parlare con te o di passare del tempo insieme? Immagino che se io avessi deciso di fare una cosa così, mi sarei aspettata che qualcuno mi offrisse aiuto, l'avrei fatto a questo scopo.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 19 gennaio 2014, 14:03
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:Come mai hai voluto scriverlo su facebook? :shock: Io non riuscirei mai ad espormi così! Significa che poi così chiuso non sei? E poi, visto che lo sanno in tanti, nessuno ti ha chiesto qualcosa? Magari se ti servisse aiuto, nessuno si è offerto di parlare con te o di passare del tempo insieme? Immagino che se io avessi deciso di fare una cosa così, mi sarei aspettata che qualcuno mi offrisse aiuto, l'avrei fatto a questo scopo.
qui da me lo stigma verso i disturbi mentali è molto forte, però 3 o 4 persone mi hanno raccontato la loro esperienza, 2 la stanno ancora vivendo, per il resto: gli amici di una volta mi hanno abbandonato, pretendono che io mi comporti com'ero una volta e che non parli del mio problema, mi sa che i veri matti sono loro, visto che negano la realtà.
Adesso sono solo come un cane, ho un'amica che è più di un'amica, ci vediamo spesso su skype ma sta molto lontano e poi ho la mia analista una volta a settimana, per il resto zero, la mia famiglia vorrebbe vedermi morto, per loro sono solo un problema da mantenere tra l'altro.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 20 gennaio 2014, 13:30
da MaryNeedsHelp
Pretendono che tu ti comporti come una volta...cioè vogliono che fingi come una volta? Dato che dici di essere così praticamente da sempre. Questo non è giusto. Si pretende la felicità, come se fosse una cosa che si può scegliere. Nessuno è infelice perché lo vuole, magari si potesse essere felice a comando! Questa amica con cui ti senti, non riesce a darti una mano? Per andare via, per aiutarti a trovare un lavoro, così da poterti rendere indipendente dai tuoi familiari. Non sono le persone che devono allontanarsi da te perché sei un "peso", ma sei tu che non meriti questo, non meriti loro...meriti di più.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 20 gennaio 2014, 15:58
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:Pretendono che tu ti comporti come una volta...cioè vogliono che fingi come una volta? Dato che dici di essere così praticamente da sempre. Questo non è giusto. Si pretende la felicità, come se fosse una cosa che si può scegliere. Nessuno è infelice perché lo vuole, magari si potesse essere felice a comando! Questa amica con cui ti senti, non riesce a darti una mano? Per andare via, per aiutarti a trovare un lavoro, così da poterti rendere indipendente dai tuoi familiari. Non sono le persone che devono allontanarsi da te perché sei un "peso", ma sei tu che non meriti questo, non meriti loro...meriti di più.
grazie, sei molto incoraggiante, la mia amica mi aiuta psicologicamente, ma economicamente non può, per adesso non sono in grado di lavorare ma è questione solo di pochi mesi, poi mi trasferirò a milano e lavorerò li, anche se ancora non so con quali soldi partirò.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 21 gennaio 2014, 19:48
da MaryNeedsHelp
Ti auguro davvero di riuscire a dare una svolta alla tua vita :D

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 21 gennaio 2014, 21:54
da Frà79
stasera sono in fase down e mi rendo conto che non si può guarire dalla pazzia, l'unica scelta sensata è la morte.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 22 gennaio 2014, 18:38
da MaryNeedsHelp
No, non si guarisce se si rimane sempre dove si è...la morte non è una scelta sensata, è una scelta e basta, una delle tante che ci sono ma purtroppo è l'unica che riesci a vedere. Di fatto però, le possibilità ci sono, ma come tutti qui, ce le precludiamo da soli! Sei consapevole di questo?

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 23 gennaio 2014, 15:35
da Frà79
MaryNeedsHelp ha scritto:No, non si guarisce se si rimane sempre dove si è...la morte non è una scelta sensata, è una scelta e basta, una delle tante che ci sono ma purtroppo è l'unica che riesci a vedere. Di fatto però, le possibilità ci sono, ma come tutti qui, ce le precludiamo da soli! Sei consapevole di questo?
sono consapevole del fatto che qualunque siano state le cause, ormai ho uno scompenso biochimico, perciò ci vorranno farmaci per molti anni se non per tutta la vita.

Re: DIARIO DI UN MANIACO-DEPRESSIVO

Inviato: 11 giugno 2015, 0:35
da Frà79
Rieccomi qua!
Dopo un anno e mezzo e tante novità positive :-)
Intanto voglio ringraziare tutti quelli che sono intervenuti con i loro consigli che solo ora mi rendo conto di quanto fossero utili, in particolare ringrazio MaryNeedsHelp per il suo aiuto e la sua infinita pazienza.
Ho intenzione di aprire un nuovo Diario, che chiamerò semplicemente Diario di Frà79.
Ci vediamo li! ;-)