Professione sbagliata?

Post Reply
Saretta85
Posts: 1
Joined: 12 May 2015, 21:32

Professione sbagliata?

Post by Saretta85 »

Salve a tutti,
vi scrivo per avere un parere circa la mia situazione professionale. So che il migliore psicologo è dentro di noi e che sappiamo già cos'è che va storto, ma un parere esterno è sempre utile.
Il fatto è che da dopo la laurea all'inizio del 2013, anche se avevo un sospetto già prima ma mi ingannavo di un futuro migliore, ho cominciato ad avere una forte nausea verso la professione scelta. Speravo solo che, essendo questo lavoro diverso a seconda di dove lo svolgi, mi sarebbe capitata prima o poi un'opportunità adatta a me.
Quando ero più piccola per me era importante avere la possibilità di aiutare le persone, ma con il tempo sono cambiate le mie prospettive e le mie necessità e ora non mi va proprio più di mettermi in gioco in questo lavoro.
Per completezza di studi ho perfino frequentato la specializzazione e mi sentirei davvero una cretina se dovessi ammettere ai miei cari che ho sprecato tutto questo tempo in qualcosa che odio.
In realtà la mia è stata una scelta in gran parte forzata dalla possibilità di trovare lavoro e dal fatto che era la facoltà più vicina a casa e non avevo tanti soldi per fare avanti e indietro nelle altre facoltà, accompagnata appunto da quella vocazione che ora non esiste più.
So che alla base c'è una profonda mancanza di comunicazione con me stessa e i miei sogni, ma mi sono dovuta adattare ai miei limiti. Anni fa ho avuto la possibilità di studiare cose che mi piacevano ma vivevo una situazione molto triste in casa e nella vita privata e non avevo le forze per guardare avanti.
Tempo fa ho avuto modo di svolgere il mio lavoro per sostituzioni ecc.. e questi erano i sintomi riscontrati in quel periodo:
insonnia, gastrite, nausea, cefalea, ansia estrema, perdita di controllo del tempo, dolore al petto, disappetenza e perdita di 8 kg in meno di un mese, disperazione, dissociazione da ciò che facevo, negatività e totale mancanza di progettazione del futuro, perdita dei rapporti con profondo isolamento e solitudine, paura di sbagliare, anaffettività, perdita di speranza e tentativi ripetuti di suicidio.
Sono dovuta letteralmente scappare da quella realtà.
La storia oggi si ripete...nausea insopportabile ogni volta che mi avvicino anche solo mentalmente a questo lavoro.
Ora come ora so solo di aver investito i miei risparmi nel Nulla.
Gli anni passano e io perdo sempre più rapidamente la mia umanità: non spero, non desidero, non amo.
Mi vedo invecchiare e non ho mai sorriso sinceramente un solo minuto...
Dario77
Posts: 9
Joined: 12 August 2015, 8:35
Location: Brescia

Re: Professione sbagliata?

Post by Dario77 »

so che sono ormai passati 3 mesi :| , ma posso chiederti (se hai ancora voglia di parlarne) che specializzazione hai conseguito ?
Image
..
Non piangere perché è finita, sorridi perché è accaduto
Post Reply

Return to “Elenco psicologi e psicoterapeuti Blu”