Cosa ne pensate delle terapie a lungghissimo termine

La psicoterapia è un’esperienza alla quale si ripensa quasi sempre con sentimenti di gratitudine ma a volte anche con rabbia e con delusione ma pochi sono i dati reali in nostro possesso. Vuoi collaborare aiutandoci a lavorare sempre meglio e a correggere i nostri eventuali errori? Raccontaci la tua esperienza in questo apposito spazio a tua disposizione.

Moderatore: Dr.ssa Maria Pichi

Rispondi
wavesequence
Messaggi: 6
Iscritto il: 1 marzo 2021, 19:18

Cosa ne pensate delle terapie a lungghissimo termine

Messaggio da wavesequence » 1 marzo 2021, 23:30

In breve, un argomento che suscita forte frizione tra me e la mia compagna, è il fatto che, a distanza di molto, moltissimo tempo, continui ad andare dalla psicologa. Ci siamo conosciuti nel 1999 ed era in terapia... oggi è ancora in terapia. Non ci posso credere!
C'è stato un momento in cui mi disse che la psicologa sarebbe andata in pensione e che quindi non ci sarebbe più andata. Ma a quanto pare, non è ancora in quiescenza.
Mi chiedo, allora, se non sia palese dimostrazione di un fallimento completo della terapia, se a distanza di 21 (ventuno) anni la mia compagna sente ancora l'esigenza di recarsi a colloquio.
Non voglio pensare che la terapeuta sia solamente furba e tiene legata la paziente, però metto in dubbio seriamente le sue capacità professionali.
Una terapia deve avere un termine, non può prolungarsi per tempi così lunghi.
Cosa ne pensate?
Per inciso, ho chiesto un nominativo proprio a questa psicologa, però se anche la collega lavora con lo stesso metodo... meglio che me ne stia alla larga.

Rispondi

Torna a “La mia psicoterapia … perché è iniziata e come è finita”