Psicoterapia una delusione!

La psicoterapia è un’esperienza alla quale si ripensa quasi sempre con sentimenti di gratitudine ma a volte anche con rabbia e con delusione ma pochi sono i dati reali in nostro possesso. Vuoi collaborare aiutandoci a lavorare sempre meglio e a correggere i nostri eventuali errori? Raccontaci la tua esperienza in questo apposito spazio a tua disposizione.

Moderatore: Dr.ssa Maria Pichi

Rispondi
sabry69
Messaggi: 1
Iscritto il: 3 dicembre 2016, 16:35

Psicoterapia una delusione!

Messaggio da sabry69 » 3 dicembre 2016, 16:51

Salve a tutti, sono una nuova iscritta e soffro di bipolarismo da tantissimi anni, ho frequentato una psichiatra per più di 10 anni, poi però siccome ancora non avevo trovato la terapia giusta, ho deciso di sospendere la cura e di continuare con psicoterapia e messaggi.. Purtroppo sono peggiorata all'improvviso ed ho inviato un messaggio di aiuto alla psicoterapeuta, lei mi ha detto che non devo più scriverle e che non può aiutarmi perchè non prendo medicine... Sono rimasta malissimo il mondo mi è crollato addosso... Mi ha chiesto di fare un colloquio per chiarimenti e mi ha detto che avevo sbagliato che il nostro rapporto con messaggi era sbagliato etc.. Ma se ne accorge dopo 10 anni che era sbagliato? Quando poi mi confida che passa intere domeniche a rispondere ai messaggi delle persone... :shock: :shock: Mi ha detto di scrivere un quaderno e poi lo commentiamo una volta al mese al colloquio, io non ho accettato perchè stavo male ancora da questa situazione e le ho detto che avrei pensato cosa era meglio per me... Da quel momento ho scritto mail, lettere e messaggi solamente per scusarmi con lei che forse avevo sbagliato, ho anche fatto scrivere ad una amica un messaggio dicendo che stavo per suicidarmi e che ero caduta da una scala.. ma lei non ha mai risposto... Ho pianto tantissimo e so che lei non mi vorrà più come paziente.. non mi lascia nemmeno spiegare. Ma un pochino anche di umiltà in certe situazioni delicate nooo???? In fondo la mia malattia consiste appunto in cambiamenti repentini di umore improvvisi, scatti di ira, etc... non poteva chiudere un occhio e dirmi di mandarle messaggi solo strettamente necessari ??? Che poi quello che annuncia un suicidio mi pare sia piuttosto prioritario.. Ora la mia domanda è; come può una persona vivere tranquillamente sapendo che una sua paziente o ex paziente potrebbe suicidarsi da un momento all altro?? Non ha una coscienza??? Mi ha anche bloccato... Sono sola come un cane, non ho amici, e in famiglia non posso parlare di questa cosa non capirebbero, come posso scongiurare un suicidio??? I farmaci non li posso prendere perchè mi danno effetti collaterari intolleranti... Qualcuno può darmi qualche consiglio? Grazie mi sento molto sola...

Rispondi

Torna a “La mia psicoterapia … perché è iniziata e come è finita”