7anni per nn risolovere niente.qnt soldi buttati.

La psicoterapia è un’esperienza alla quale si ripensa quasi sempre con sentimenti di gratitudine ma a volte anche con rabbia e con delusione ma pochi sono i dati reali in nostro possesso. Vuoi collaborare aiutandoci a lavorare sempre meglio e a correggere i nostri eventuali errori? Raccontaci la tua esperienza in questo apposito spazio a tua disposizione.

Moderatore: Dr.ssa Maria Pichi

Braveheart84
Messaggi: 11
Iscritto il: 2 gennaio 2009, 2:25

Messaggio da Braveheart84 » 2 gennaio 2009, 21:42

Ciao bina, innanzitutto mi spaice molto per quello che stai vivendo! Cmq tu dici che hai fatto dei progressi, ma poi sei ricaduta alla prima difficoltà. io penso che "ricadere" sia normale, perchè secondo me la guarigione, in realtà, non sta nel non ricadere più, ma nell'imparare proprio a cadere. Quindi forse tu hai interpretato male questa tua ricaduta e sei tornata come prima...invece se,a ddirittura, hai fatto un viaggio da sola, vuol dire che gli strumenti per affrotnare i tuoi problemi ce l'hai e come! Devi solo...rispolverarli:)
Ciao!

sbisio
Messaggi: 1
Iscritto il: 14 maggio 2011, 15:57

mah

Messaggio da sbisio » 6 gennaio 2011, 10:37

Io penso che se il tuo psicoterapeuta fosse stato bravo avrebbe dovuto innanzitutto aiutarti a gestire i rapporti con tua madre...
Sembra che gli psicologi pensino a dare definizioni dei vari disagi che ha qualcuno, ma non a trovare soluzioni.
Forse ti ha aiutato a gestire meglio gli attacchi di panico, ma non è andato alle cause. E' chiaro che la causa è tua madre.

Avatar utente
CC
Messaggi: 415
Iscritto il: 5 novembre 2010, 20:01
Località: Roma

Messaggio da CC » 6 gennaio 2011, 14:33

Bina ha scritto:io so solo che l'anno successivo all'interruzione della terapia io ero tutta un'altra persona,non avevo più paure,andai persino in vacanza in grecia DA SOLA,tant'è vero che benedivo ogni giorno il mio psicologo per avermi tirata fuori da quell'inferno.

poi però alla prima difficoltà sn crollata e tutto è tornato come prima...quegli attacchi,quelle idee assurde che avevano abbandonato la mia mente sn tutte tornate.Allora mi chiedo a cosa è servito illudermi un anno....se con 7 anni di terapia ,alla prima difficoltà è andato tutto buttato,proprio nn mi è servita a niente
Bina ha scritto:...vorrei tanto rimettere in pratica i risultati di un tempo...ora quando prendo l'album delle foto scattate in grecia mi prende un nodo pazzesco allo stomaco....vedo la mia immagine in quelle foto,l'immagine di una ragazza che era passata per l'inferno ma era riuscita a vincere, a diventare sicura,senza più paure. Il 2004 è stato l'anno più bello della mia vita.Vi assicura che prima ero stata malissimo,avevo passato addirittura 3 mesi della mia vita chiusa in camera perchè anche se andavo in cucina mi prendeva un attacco d'ansia,poi piano piano con lo psicologo ne ero uscita e nel 2004 la scelta di andare in grecia in vacanza,prendere l'aereo,stare lontana da tutti e mettermi alla prova.Risultato vacanza stupenda,ero tornata piena di entusiasmo,sicura di me come nn mai.

Ora a distanza di 4 anni sn da punto a capo,ho paura a stare a casa sola,di prendere la macchina e allontanarmi troppo,mi vengono pensieri assurdi in testa.Eppure nessuno se ne accorto,solo il mio fidanzato sa della mia situazione,sn tre anni e mezzo che di nuovo ho l'ansia,gli attacchi di panico.come posso tornare quella che ero diventata dopo tanta fatica?
Ognuno di noi tende a cogliere l'aspetto che più avalla la propria tesi :) e a me sembra che questa terapia non sia stata nè del tutto inutile nè del tutto inefficace.
Che di fronte alle ricadute si sia tentati di dire "allora tutto quello che ho fatto non è servito a nulla" lo capisco benissimo perchè caratterialmente sono portata a pensare la stessa cosa ogni volta che nella vita perdo qualcosa che avevo faticosamente conquistato anni prima (un lavoro, un'amica, un fidanzato, la serenità, ecc.)
Mi dispiace per questa ricaduta e non so dire nello specifico cosa non abbia funzionato però io il post di Bina lo vedo per metà positivo e per metà negativo, la sua psicoterapia non è stata un fallimento completo, almeno per come la vedo io.
Avrei bisogno di maggiori dettagli per potermi fare un'idea più completa ma questa discussione è morta da tempo e comunque attraverso un forum non è che si possa fare chissà cosa.
L'unica cosa che spero vivamente è che Bina stia molto meglio oggi, a prescindere da quale sia lo strumento che l'ha aiutata a raggiungere una maggiore sensazione di benessere.
"Lentamente scompare chi sceglie di percorrere ogni giorno la stessa strada, scompare chi maledice l'imprevisto, chi non parla agli sconosciuti, chi non sa sostenere uno sguardo; essere vivo richiede uno sforzo maggiore che il semplice respirare".

Avatar utente
Aikiko
Messaggi: 198
Iscritto il: 12 giugno 2008, 21:52

Re: mah

Messaggio da Aikiko » 9 gennaio 2011, 1:21

redcarnation ha scritto:Io penso che se il tuo psicoterapeuta fosse stato bravo avrebbe dovuto innanzitutto aiutarti a gestire i rapporti con tua madre...
Sembra che gli psicologi pensino a dare definizioni dei vari disagi che ha qualcuno, ma non a trovare soluzioni.
Forse ti ha aiutato a gestire meglio gli attacchi di panico, ma non è andato alle cause. E' chiaro che la causa è tua madre.
:D Questo post lo trovo illuminante, dopo tre anni di terapia ho finalmente capito che sto sprecando i miei soldi! Che sciocca, bastava che aprissi un tread nel forum descrivendo la mia situazione e subito qualcuno avrebbe trovato la radice dei miei problemi!
Scusate, mi sono permessa di andare off topic perché ormai questa discussione mi sembra morta.
Readcarnation perché non ci spieghi bene questo tuo astio per gli psicologi?

Rispondi

Torna a “La mia psicoterapia … perché è iniziata e come è finita”