La mia psicoterapia... perchè è iniziata

La psicoterapia è un’esperienza alla quale si ripensa quasi sempre con sentimenti di gratitudine ma a volte anche con rabbia e con delusione ma pochi sono i dati reali in nostro possesso. Vuoi collaborare aiutandoci a lavorare sempre meglio e a correggere i nostri eventuali errori? Raccontaci la tua esperienza in questo apposito spazio a tua disposizione.

Moderatore: Dr.ssa Maria Pichi

Avatar utente
Farfallo
Messaggi: 120
Iscritto il: 23 ottobre 2012, 22:09

Re: La mia psicoterapia... perchè è iniziata

Messaggio da Farfallo » 21 novembre 2012, 21:17

Gentile dottoressa Pichi,

non ci sarebbe niente di male nell'intellettualismo in sè stesso. Anche se l'intellettualismo di per sè non è una garanzia. Non so, il socialismo reale era un esito intellettualistico. Smentito dalla storia.

In due anni di analisi . dal 87 al 89 io e la mia analista dovremmo aver capito alcune mie forme interiori; capirle per vivere meglio. Ma io ero in delirio da mania. Non lo sapevo, ma l'analista lo comprendeva bene.
Come ha fatto a procedere per associazione di idee, se ero in fuga di idee e se le mie idee erano grandiose e cosmiche?
Del resto in due anni, non ho acquisito alcuna conoscenza di una qualche area interiore, conflitto rimosso, di nessuna presa di coscienza. Il mio irrazionale è rimasto del tutto sommerso.

Circa mia madre ho scritto "adeguarsi". Adeguarsi o adattarsi bene servono a vivere meglio, per quanto è possibile. Mi a madre doveva adeguarsi al fatto che eravamo sotto Natale. Avrà dovuto adeguare anche il suo abbigliamento, come tutti noi facciamo. Ci piace portare la maglietta smanicata, ma dobbiamo adeguarci al cappotto se è inverno. Non vedo cosa la renda triste. Abbiamo dei limiti.

Del resto, non potrei sentirmi in colpa verso mia madre, visto che da bambino, da 9 anni circa ho contarstato con la razionalità i suoi deliri persecutori.
Ho goduto meno del mio diritto di essere bambino, visto che dovevo dividermi tra il Lego e le ossessioni di mia madre.


Le auguro una buona serata.
By FF.
Ultima modifica di Farfallo il 22 novembre 2012, 13:58, modificato 3 volte in totale.
La lotta alla depressione si prepara quando stiamo bene;
è come un arsenale: dev'essere pronto, quando arriva la guerra
.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: La mia psicoterapia... perchè è iniziata

Messaggio da francesca » 21 novembre 2012, 21:49

Mamma mia, gli hai fatto da terapeuta, a tua madre?

Beh, io capisco una cosa sola: che è l'ora di emanciparsi. Bene, hai fatto quel che potevi fare per lei, meritevole, ne puoi andare orgoglioso, ma ora te ne devi liberare, di quel fantasma,e non ci devi mai più pensare in vita tua.

Avatar utente
Farfallo
Messaggi: 120
Iscritto il: 23 ottobre 2012, 22:09

Re: La mia psicoterapia... perchè è iniziata

Messaggio da Farfallo » 21 novembre 2012, 23:29

Non so come abbia fatto, Farancesca.
Grazie per le tue parole.

Mia madre credeva a volte che c'erano le microspie in casa, che la TV mandasse segnali per lei, credeva che certe parole comuni eran dette apposta per lei.
Per sua fortuna sono cresciuto con lei. Potevo essere persente e riuscivo a smentire.
Dalla mia avevo la capacità comunicativa. Cioé per smentire, usavo argomenti che lei potesse capire. Senza questo , sarebbe stato tutto inutile.

Quando avevo 40 anni, cioè nel 2000, mi resi conto che non avevo più le forze per convincerla. Allora mi arrabbiavo. Poi cambiai strategia. Mia madre aveva un grande senso dell'umorismo. Allora facevo leva su quello. Trasformavo le sue paure nei paradossi più spericolati. Facevo la macchietta della sua paura di turno. Non sapevo che il buonumore crea un clime di fiducia. Perciò lei rideva delle sue stesse paure in fondo.
Ma ridevo anch'io. Era una cosa bellissima.

Perciò, se vuoi far ragionare il testardo, fallo ridere.
La lotta alla depressione si prepara quando stiamo bene;
è come un arsenale: dev'essere pronto, quando arriva la guerra
.

Avatar utente
francesca
Messaggi: 1132
Iscritto il: 24 aprile 2006, 15:45

Re: La mia psicoterapia... perchè è iniziata

Messaggio da francesca » 22 novembre 2012, 14:40

L'umorismo è salvifico, consiglierei ai terapeuti di farne buon uso, anche su se stessi, usando autoironia :mrgreen:

l'umorismo ha la qualità di farci mettere in dubbio, consiglierei anche alla Dottoressa Pichi, interventi che provengano dal cuore, e non dalla razionalità, essa non sempre paga. :mrgreen:

Avatar utente
Farfallo
Messaggi: 120
Iscritto il: 23 ottobre 2012, 22:09

Re: La mia psicoterapia... perchè è iniziata

Messaggio da Farfallo » 23 novembre 2012, 1:38

Smile, smile, smile :D

Cara Francesca,
qui leggi una mia prosa piuttosto seria. Mi sono tarsformato, perché questo Forum ha la sua brava serietà, cosa anche logicamente determinata dal fatto che ci sono professionisti in psicologia e scherzare farebbe apparire meno serio il sito.

Ma il mio stile di scrittura è diverso. Ironizzo molto, a volte sono demenziale, imprevedibile (ma sempre mantenendo il filo del discorso).
Dico questo non per mia vanità (tanto qualcuno l'ha già capita...), quanto perché postare scerzosamente mi fa stare meglio. E fa stare meglio anche gli altri.

(Santa Ironia, non ci abbandonare!)
La lotta alla depressione si prepara quando stiamo bene;
è come un arsenale: dev'essere pronto, quando arriva la guerra
.

Rispondi

Torna a “La mia psicoterapia … perché è iniziata e come è finita”