depressa

La psicoterapia è un’esperienza alla quale si ripensa quasi sempre con sentimenti di gratitudine ma a volte anche con rabbia e con delusione ma pochi sono i dati reali in nostro possesso. Vuoi collaborare aiutandoci a lavorare sempre meglio e a correggere i nostri eventuali errori? Raccontaci la tua esperienza in questo apposito spazio a tua disposizione.

Moderatore: Dr.ssa Maria Pichi

Rispondi
smilenn
Messaggi: 2
Iscritto il: 5 luglio 2009, 21:53

depressa

Messaggio da smilenn » 8 luglio 2009, 22:45

Ritorno qui perchè non avbevo letto bene che poptevo eventualmente raccontare.
Vivo a Roma, sono suora da 13 anni.
Ho nel cuore una tristezza immensa. Ho perso 8 mesi fa la persona più cara della mia vita e ancora non mi do pace. Anzi mi chiedo sempre perchè Signore me l'hai tolta così giovane?55 anni
Mi sento sola e abbandonata a me stessa fragile come sono soprattutto psicologicamente
era la mia guida spirituale da quando avevo 19 anni ora ne ho 39.
Questa cosa ni ha distrutta senza trovare aiuto da parte di nessuno. l'unica cosa che mi è stato concesso da novembre? psicofarmaci e per stare un po' cal ma e per dormire.
non ho bisogno di questo anche se lo faccio. ho bisogno di ben altro: di parlare con qualcuno, sfogar la rabbia che mi porto dentro, le difficoltà di una scelta di vita , come qualsiasi stato di vita che si intraprende.
nella mia vita insegno alla scula elementare. mi dà soddisfazione ma il vociare dei bambini mi rendono nervosa e stressata come anche le 8 ore che mi trovo a starci insieme. spero di aver fatto un quadro se pur picclo di ciò che sto vivendo.saluti aspetto notizie :cry:

Avatar utente
allegra
Messaggi: 1585
Iscritto il: 9 dicembre 2005, 21:11

Messaggio da allegra » 9 luglio 2009, 17:57

Mi dispiace per la tua situazioni, io ti consiglio di andare alla asl per essere ascoltata da uno psicoterapeuta, lui ti può aiutare. Non ti arrendere. Io ti sono vicina. Un abbraccio allegra

Avatar utente
tersite
Messaggi: 573
Iscritto il: 16 dicembre 2005, 12:25
Località: pianeta terra

Messaggio da tersite » 11 luglio 2009, 18:17

si' infatti il consiglio di allegra mi sembra giusto...
un aiuto di uno/a psicoterapeuta potrebbe esserle di aiuto
io non sono un tecnico ma credo che essenzialmente debba elaborare questo lutto ,
gli psicofarmaci posso aiutare ...ma,da soli non bastano
con affetto Tersite

Avatar utente
Lala
Messaggi: 5383
Iscritto il: 21 febbraio 2005, 12:53

Messaggio da Lala » 11 luglio 2009, 19:41

ciao madre, ho perso anche io una persona molto cara da pochissimo;in più è una vita che combatto con la malattia dei miei.Quello che mi sono chiesta spesso è perché il Signore mi fa questo.In realtà la risposta non è nella volontà del Signore ma nella caducità della vita terrena.Dio non ci punisce lasciandoci soli;tuttavia la sofferenza è la più vera e profonda delle opportunità per aumentare la nostra fede e metterci in contatto con il lato vero della vita.Non dobbiamo chiederci perché:il perché è nella natura stessa della vita, che include anche la morte, la malattia e la sofferenza in genere.dobbiamo chiederci come questo può renderci persone migliori.
Immagine
Croccante fuori, toffoletta dentro

Rispondi

Torna a “La mia psicoterapia … perché è iniziata e come è finita”