aiutatemi per favore

Dedicato a chi non riesce a trovare uno spazio d’espressione di un proprio disagio interno, perché troppo forte è la sensazione di non poter essere compreso nella propria sofferenza.

In questo forum ci si propone di dar voce liberamente al proprio sentire, perché ciò che è vissuto come un malessere incomprensibile non è nient’altro che un’ espressione condivisibile della propria individualità.

Moderatore: Dr. Marco Guadalupi

floflo
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 aprile 2009, 11:28

aiutatemi per favore

Messaggio da floflo » 27 aprile 2009, 11:59

ho 25 anni, son su sedia a rotelle da quando ne ho 8. ho un ragazzo che mi ama, i genitori anche, ma mi vedo orrenda, bruttissima. ho la scoliosi e ad ogni dolore mi vengon le paranoie. mi vedo tutta storta, inaccettabile.
oggi mi son trovata su dei siti per il suicidio indolore, ho voglia di mollare tutto e di morire.
il mio ragazzo è militare di carriera, e se un giorno decidessimo di vivere assieme lui per me dovrebbe mollare la carriera. e io non me lo sento di chiedergli una cosa tale.
voglio solo morire

Dr. Marco Guadalupi
Messaggi: 32
Iscritto il: 5 dicembre 2008, 18:31

Messaggio da Dr. Marco Guadalupi » 27 aprile 2009, 20:37

Ciao floflo,
non è facile trovare le parole per essere di conforto ad una persona che in questo momento della sua vita si sente avvolta da un buio così pesto, ed apparentemente senza vie d'uscita.
Mi sento però di dire "apparentemente", se non altro perchè hai mostrato di darti una speranza in più, anche solamente abbandonando i siti sul "suicidio indolore" per rivolgerti a questo forum.
Penso che una persona che abbia solo 25 anni, ed una famiglia affettuosa intorno, non possa davvero non darsi un'altra possibilità, anche quando il dolore e la depressione sembrano insopportabili.
Tu non sei sola: io non credo che chi ti stia intorno possa percepire come un sacrificio l'offrirti il suo aiuto e sostegno, non credo che per esempio il tuo ragazzo possa desiderare di più fare carriera che passare del tempo felice con te; e sono sicuro che se tu "facessi questa scelta" al poso suo, in realtà non sceglieresti secondo i suoi desideri.
Le persone che ci stanno intorno sono importanti anche perchè ci permettono di compartire i nostri problemi.
In più penso che possa essere molto importante per te ricevere un aiuto professionale: ci sono tanti professionisti psicologi, in ambito pubblico e privato, che potrebbero darti una mano a risolvere il tuo problema. Credo che, per quello che abbiamo detto, tu debba darti un'altra possibilità ancora, provando quest'ulteriore strada.
Resta inteso che sono disposto ad ascoltarti attraverso questi canali tutte le volte che ne avrai bisogno.
Un saluto affettuoso,
Marco Guadalupi

floflo
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 aprile 2009, 11:28

Messaggio da floflo » 28 aprile 2009, 10:36

sto pensando di lasciare il mio ragazzo.... mi sentirei troppo in colpa se per me dovesse lasciare il suo lavoro... cosa che dovrà fare se andassimo avanti...
ai miei ho rovinato la vita.... devono starmi accanto perchè non riesco ad andare in bagno...
tanto vale mollare tutto e farla finita... soffrono meno tutti

LILLY

Messaggio da LILLY » 28 aprile 2009, 16:17

Ciao Flo, benvenuta in questo forum, prima di tutto.
Quello che hai scritto mi ha molto colpita e anche le parole molto forti che hai usato per giudicare te stessa.
Quando di parla di dolori troppo grandi, è difficile poter dire qualcosa per consolare. Non esistono risposte preconfezionate.
Invece una cosa che devi fare assolutamente è quella di abbandonare i sensi di colpa e la sensazione di avere rovinato la vita alla tua famiglia.
Queste cose non le devi neanche pensare perché sono sicura che i tuoi ti hanno sempre amata e continuano a farlo. Sono sicura che tu hai dato tanto a loro anche così.
Vivi la storia d'amore con il tuo ragazzo in tutta semplicità, senza preoccuparti eccessivamente per il futuro. Non puoi farti carico anche di situazioni e di decisioni che spettano, in ultima analisi, ad altre persone.
Non sentirti in colpa per nulla e continua ad amare e a farti amare così come hai sempre fatto. Lo so che per te è un momento difficile, ma a situazioni come questa si può rispondere solo con l'amore e con la speranza.
Ciao.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 28 aprile 2009, 19:12

LILLY ha scritto: ... si può rispondere solo con l'amore...
ciao Flo
concordo pienamente con quanto ti ha scritto Lilly, soprattutto con questa frase che ho messo in evidenza.
Amare... abbiamo solo una vita da vivere, è la nostra unica piccola grande avventura su questo mondo, la dobbiamo usare bene, è troppo importante.
E c'è sempre qualcuno per cui noi siamo essenziali, qualcuno che ha bisogno di noi.

hai scritto che i tuoi genitori ti amano, e allora riesci a concepire la loro vita senza di te?
il tuo ragazzo ti ama: vuol dire che ha bisogno di te, almeno quanto tu ne hai di lui.

mi ha colpito questo pensiero di Verità:
“I veri eroi di oggi sono le persone in carrozzina che si mettono un paio di mutandoni colorati e vanno a giocare a pallacanestro urlando come pazzi insulti e parolacce....in un campo pieno di gente di tutti i tipi”
http://argonauti.it/forum/viewtopic.php?t=5739

floflo
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 aprile 2009, 11:28

Messaggio da floflo » 29 aprile 2009, 11:00

come posso amare gli altri, se non amo me stessa?
sto sempre in casa perchè mi vergogno ad uscire, mi sento ( e lo sono ) orrenda... come può un bel ragazzo di 30 anni con una vita davanti piena di gioie stare con uno schifo come me?
come posso io chiedere un tale sacrificio ad un uomo così bello, quando può avere tutte le belle ragazze sane che vuole?
come posso rovinare la sua vita così?

verità
Messaggi: 322
Iscritto il: 24 settembre 2008, 20:45

Messaggio da verità » 30 aprile 2009, 12:28

...solo che verità questa volta farà cilecca e lo sa, ma vuol provare lo stesso, anche se non ha ben capito perchè!

Flo cerca di vivere e basta...contro tutto e tutti e se ti è possibile fallo con libertà e amore.

Se non riesci ad amare te stessa e gli altri: pace, con quel che ti è capitato, cavolo, alleggerisciti, lascia fare agli altri! Se gli altri ti amano comunque, lasciali fare è una loro libertà, quando non un giusto dovere. Non è detto che avranno sempre questa forza, finchè ce l'hanno fa bene a loro e fa bene a te!

E tu? Ti stai interrogando su quanta forza hai tu? Brava! Forse è questo il vero motivo per andare avanti: per verificarlo! Qui ti stanno aiutando in questa ricerca, mi auguro che sempre aiuto tu possa trovare fuori: familiari, esperti, gente con i tuoi stessi problemi. Ma il primo giocatore sei tu Flo, quindi gioca, accetta la dura sfida e vediamo se riesci a vincere qualcosa, chissà magari sarà l'amore....vivi per scoprirlo!

Queste sono parole di una perfetta e disinteressata estranea, ma spero che possano essere anche le tue verso te stessa, come lo possono essere state le mie verso di me.....

Ti lascio un saluto e un augurio d'amore.

floflo
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 aprile 2009, 11:28

Messaggio da floflo » 30 aprile 2009, 14:13

la mia forza... gli occhi del mio ragazzo... la mia disperazione, oltre al mio stato fisico.... la sua prossima missione in afghanistan...
cmq grazie a tutti voi davvero.
mi han appena fissato l'appuntamento dalla psicologa il 14 maggio....

floflo
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 aprile 2009, 11:28

Messaggio da floflo » 30 aprile 2009, 14:54

non c'è un buon rapporto con i miei, questo mio disagio è dovuto anche ( credo ) dal fatto che se mamma litiga con papà ( e accade sempre più spesso) dice sempre " volete farmi morire, prenderò un infarto così siete tutti contenti..." non capisce però che io ho bisogno di aiuto da lei, e se provo a parlarle inizia ad urlare e poi se ne va....
capisco che non è affatto facile avere una figlia in questo stato, dove ho bisogno di un aiuto fisico... ma son solo 4 volte al giorno che vado in bagno, ad orari stabiliti
non capisce che se lei con me si sente in gabbia, anche se ha un suo lavoretto, io mi sento inutile... non capisce che dove lei può muoversi, uscire da sola, avere degli svaghi, anche se lavorativi come dice lei, io non ho che un pc, e un telefono... sto ore e ore in camera, ad ascoltare i miei dolori, a pensare che il mio uomo ( di cui i miei non sanno ancora nulla) sta rischiando giornalmente la vita...
mi sento oppressa, in un corpo che è la mia prigione, con dei genitori che non fanno che farmi sentire inutile e di peso...
vito che per il suo lavoro non c'è quasi mai... e io che avrei bisogno di un abbraccio, una carezza....
non riesco ad uscire da sola.... o sarei già scappata....

LILLY

Messaggio da LILLY » 30 aprile 2009, 15:28

Flo, tua madre ti vuole bene! Non dare troppo peso a certe parole di esasperazione che possono capitare in un momento di nervosismo! Capitano nelle famiglie normali, figuriamoci dove esistono problemi gravi! Basta un momento di stanchezza, una giornata andata male e ci si può arrabbiare per nulla... Per questo ci vuole più affetto e comprensione.
Perché ai tuoi non hai detto niente di Vito? E con Vito vi sentite regolarmente?

floflo
Messaggi: 37
Iscritto il: 27 aprile 2009, 11:28

Messaggio da floflo » 30 aprile 2009, 16:21

i miei ( soppratutto mamma ) non vogliono stia con lui... tempo fa lui mi chiese dei soldi, che gli ho prestato, ma che non è ancora riuscito a darmi...
mamma lo sa e voleva denunciarlo, per furto.....
Vito mi ama, io amo lui..... e se son qui a scrivere è per lui, oltre che per me....
lui ha un bel pò di problemi economici, e purtroppo non riesce sempre a avere il cell carico... con il suo lavoro è sempre occupato e non ci possiamo sentire tutti i giorni....

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 30 aprile 2009, 16:47

floflo ha scritto: Vito mi ama, io amo lui... con il suo lavoro è sempre occupato e non ci possiamo sentire tutti i giorni....
ci sono coppie che si vedono e sentono tutti i giorni, ed è un gran casino, a volte un inferno. Ne so qualcosa.
voi non vi sentite tutti i giorni, ma vi amate.

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 30 aprile 2009, 16:59

floflo ha scritto: in un corpo che è la mia prigione... avrei bisogno di un abbraccio
io credo che quando un corpo insieme a un cuore desidera un abbraccio, non ci sia prigione.
l'amore è sempre apertura, qualunque persona o cosa si ami
la prigione c'è quando non si ama, quando ci si chiude agli altri

Davide49
Messaggi: 3190
Iscritto il: 31 maggio 2006, 15:42

Messaggio da Davide49 » 30 aprile 2009, 17:02

floflo ha scritto: .
mi han appena fissato l'appuntamento dalla psicologa....
credo che anche questa sia un'apertura importante.
cosa ti aspetti da questo incontro o da questo cammino che puoi iniziare? se ti va di parlarne
ciao

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 30 aprile 2009, 21:08

Ciao flo,
mi sono tenuta lontana per un pò da questo topic, forse per paura di essere inopportuna. Credo che nessuno possa capire come ti senti, se non qualcuno che vive i tuoi stessi problemi.
Ma, fondamentalmente, nonostante i tuoi guai, stai vivendo anche delle cose molto belle che sarebbe assurdo rinnegare. Ho letto che hai un ragazzo che ti ama. Goditi questo amore senza farti troppe domande. E' chiaro che quest'uomo non ti vede brutta, per nulla. E' chiaro che in te ha invece visto delle cose bellissime che sarebbe belle ricominciassi a vedere anche te.
Ti abbraccio

Rispondi

Torna a “Nessuno può capire il mio star male...”