Curiosità...

La depressione si sta sempre più diffondendo nella popolazione di tutte le fasce di età, dai bambini fino agli anziani. È il male oscuro da cui scappare o un messaggio da ascoltare e comprendere?

Moderatore: Dr.ssa Alessandra Aronica

Rispondi
Avatar utente
Modina
Messaggi: 97
Iscritto il: 9 novembre 2008, 16:28

Curiosità...

Messaggio da Modina » 11 novembre 2009, 17:04

Salve dottoressa, e salve a tutte le persone che leggeranno questo messaggio...
Stavo riflettendo sulla mia attuale situazione emotiva, vi faccio un breve riassunto: ho alcuni problemi fisici che non possono guarire, il mio fidanzato mi ha lasciata da 4 mesi, non ho neanche una persona con cui uscire e passare il tempo, da qualche settimana sono in terapia all'ospedale per una patologia che si può attenuare ma non estirpare del tutto. Risultato finale è una depressione fortissima con costante desiderio di suicidio.
Tempo addietro la dottoressa mi aveva suggerito di iniziare una terapia (concordo pienamente), però oggi pensando alla mia attuale situazione (tipo non ne va dritta una) pensavo che riuscissi a recuperare almeno una di queste situazioni ad esempio trovare un amico/a con cui parlare e trascorrere un pò di tempo sarebbe diverso, cioè forse starei meglio...
O comunque mi sentirei un pò meno perduta di come non mi senta adesso. Cioè secondo voi avviarsi verso una vita "normale" potrebbe essere una salvezza a questo tunnel o è solo un'illusione?
"E se la realtà non fosse altro che una malattia?"

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 12 novembre 2009, 14:47

Io credo che avviarsi verso una vita "normale", come la chiami tu, potrebbe servirti molto più della psicoterapia :wink:
E' una risposta che non condividerà nessuno, ma io la vedo così.
Se trovi la forza e il modo per uscirne da sola, è tutto di guadagnato.

Avatar utente
Sergio67
Messaggi: 813
Iscritto il: 26 febbraio 2009, 15:23

Messaggio da Sergio67 » 12 novembre 2009, 15:36

Io credo che avere vicino delle persone che ci vogliono bene, amici, compagni, famiglia sia sempre una cosa che può aiutare, ma non possono da soli essere la via di uscita da quello che tu chiami "tunnel". Alla fine sei tu che devi uscire. Non puoi chiedere a un altro di uscire al posto tuo.

Quello che voglio dire è che se pensi che le amicizie ti possano aiutare, probabilmente è vero. Ma se pensi che le amicizie siano la soluzione allora ti stai sbagliando.

Perchè il tuo obiettivo non è di stare bene con qualcun'altro ma con te stessa. Gli altri possono andare o venire secondo i casi della vita. Ma tu no, sei destinata a rimanere sempre con te. Ed è in questo che la psicoterapia ti può aiutare.

Perchè la strada che porta fuori da quel tunnel la potrai trovare solo se la cerchi dentro di te, e credimi, esiste per tutti, anche per te.
Puoi sentirti perso, ma non potrai mai perdere te stesso.

Facilitatore gruppo AMA "Sbilànciati!" su AMAEleusi (cercateci)

Guida Autorizzata Pagine Blu (ma non sono psicologo)

Rispondi

Torna a “Depressione”