E' depressione o solo confusione mentale?

La depressione si sta sempre più diffondendo nella popolazione di tutte le fasce di età, dai bambini fino agli anziani. È il male oscuro da cui scappare o un messaggio da ascoltare e comprendere?

Moderatore: Dr.ssa Alessandra Aronica

Rispondi
Totta
Messaggi: 5
Iscritto il: 10 marzo 2009, 21:41

E' depressione o solo confusione mentale?

Messaggio da Totta » 14 novembre 2010, 23:59

Salve,
vorrei sapere cosa ne pensate in merito a ciò che sto per scrivere su come mi sento... perchè se in un primo momento pensavo fosse depressione, ora mi sto rendendo conto che forse è qualcosa di diverso, dato che i sintomi (almeno sembra a me, da quel poco che ne so io) non coincidono e non capisco se devo solo "lasciar passare tutto"..

E' cominciato tutto dopo la maturità. Io ho sempre avuto un carattere allegro, solare, positivo, che mi ha portato ad uscire ad altissimi voti e senza una piega da un liceo scientifico molto tosto... tuttavia, mentre agli occhi di tutti apparivo grintosa e concorrenziale, odiavo quello stile di vita con tutta me stessa e quello che sognavo era, una volta uscita da quella scuola, avere una vita tranquilla, con un lavoro che mi desse tanto tempo libero per dedicarmi ai miei miliardi di hobbys e passioni, che la scuola aveva pian piano annientato.
E così è stato: ho intrapreso studi abbastanza mediocri (o almeno, non prestigiosi come avrei potuto permettermi) e mi sono buttata a capofitto in quel mondo tanto amato di cui avevo tanto sentito la mancanza durante il liceo..

Credevo che sarei sata felice...ho ricominciato a fare tutto ciò che amavo e che mi era mancato tanto... e invece, c'è qualcosa dentro di me che ancora oggi, due anni dopo, non mi dà pace.. quella parte di me "concorrenziale e competitiva" del liceo, mi sta chiamando a sè sempre più impetuosa: mi dico che avrei potuto puntare più in alto, e tutto ciò che prima amavo ora mi sembra vuoto e inutile.

Quando non avevo il mio mondo perchè ero troppo presa dallo studio, era tutto ciò che avrei voluto dalla vita; ora che ce l'ho tra le mani, ha perso colore.

Non riesco più a provare lo stesso amore per le mie montagne, dove prima era una festa ogni volta che tornavo, non riesco più ad avere quella creatività pazzesca che avevo prima, non ho più nemmeno quell'energia con la quale riuscivo a trascinare amici e parenti nei miei progetti.
Vedo un futuro piatto e grigio, perchè so che il lavoro che andrò a fare, nonostante mi piaccia, resterà sempre uguale(e questo è il fatto:quel lavoro mi piace! Semplicemente non mi fa sentire professionalmente realizzata... ma se cambiassi facoltà starei ancora peggio perchè perderei l'unica cosa che mi piace davvero e che in più mi dà tanto tempo libero...) ; non mi entusiasmo più per nulla, e, qualsiasi cosa accada, il mio pensiero è sempre rivolto al campo della scelta universitaria fatta, come fosse un'ossessione. A volte mi sembra che il mondo vada avanti senza di me, perchè io ormai ho perso il ritmo.

Alcune cose particolari, che vorrei capire se sono o no sintomi di depressione: quando sono molto giù (perchè il mio umore è un moto ondulatorio) 1) mi dà fastidio tutto ciò che è "finto" (non so, computer, giochi, etc).. perchè mi sembra che si svuotino ulteriormante e tendo a ricercare persone e ambienti razionali che mi tengano ancorata alla realtà. 2)Cerco di riempirmi ogni minuto della giornata: anche se mi sento realmente depressa, ho un continuo bisogno di incontrare amici e di fare vita sociale .. appena ho un momento libero, "cado" ancora di più 3) Dormo benissimo appena appoggio la testa sul cuscino.. ma appena mi sveglio, al mattino, non sono mai felice e distesa.

Scusate per il papiro chilometrico... chi ci capisce qualcosa è davvero degno di lode!! :b

Dr.ssa Aronica
Messaggi: 822
Iscritto il: 10 aprile 2006, 14:28

Messaggio da Dr.ssa Aronica » 29 novembre 2010, 23:56

Buonasera Totta,
quello che è importatnte per lei non è tanto avere una diagnosi, impossibile farle attraverso un contatto virtuale, ma stare meglio. Posso ipotizzare che forse lei sta vivendo un momento di crisi esistenzale legato alla fine dell'adolescenza e alla presa di contatto con la realtà che non coincide col mondo un pò fantastico e roseo in cui era immersa prima.
Che cosa vuol dire per lei il bisogno di ancorarsi alla realtà? In che senso le cose che lei percepisce false le creano disagio? E lo scrivere la sua mail come le è sembrato?
Ha parlato del suo lavoro e dello studio. Come va la sua vita affettiva?
Dr.ssa Alessandra Aronica, psicologa e psicoterapeuta, moderatrice di questo forum

Totta
Messaggi: 5
Iscritto il: 10 marzo 2009, 21:41

Messaggio da Totta » 30 novembre 2010, 18:36

Con "bisogno di ancorarmi alla realtà" intendo quella necessità di vivere situazioni reali, con persone reali e "in carne d'ossa"... non so, ad esempio non riesco più a provare piacere "perdendomi" e lasciando andare la mente nella trama di un libro, di un film, o in qualcosa di virtuale, in tutto ciò che è "falso" nel senso "copia della realtà"... questo non succede ovviamente sempre, ma ho notato che ogni tanto è così.
Riguardo alla vita affettiva, non è messa benissimo, forse perchè io non sono un tipo particolarmente passionale... ma in fin dei conti non mi sembra di starci troppo male, almeno per questo.
Ultima cosa...come mi è sembrato scrivere la mail...beh diciamo che in un primo momento può essere un po' liberatorio, perchè comunque si tratta di fare un po' di ordine nella propria vita.. poi l'amarezza ritorna, come è normale che sia..

Dr.ssa Aronica
Messaggi: 822
Iscritto il: 10 aprile 2006, 14:28

alti e bassi... realtà e fantasia... sicurezza e confusione

Messaggio da Dr.ssa Aronica » 1 dicembre 2010, 1:02

Buonasera Totta,
sembra proprio che lei cerchi di entrare in contatto con la realtà, da cui prima era un po' più distante di adesso. La realtà è fatta anche di momenti difficili, di amarezza, come scrive lei. Forse questo è un momento di passaggio, una crisi che la porterà a un nuovo equilibrio... è quello che la sua vita le chiede adesso.
Dr.ssa Alessandra Aronica, psicologa e psicoterapeuta, moderatrice di questo forum

Rispondi

Torna a “Depressione”