coincidenze

La depressione si sta sempre più diffondendo nella popolazione di tutte le fasce di età, dai bambini fino agli anziani. È il male oscuro da cui scappare o un messaggio da ascoltare e comprendere?

Moderatore: Dr.ssa Alessandra Aronica

Rispondi
apache0i0
Messaggi: 1
Iscritto il: 5 agosto 2011, 23:28

coincidenze

Messaggio da apache0i0 » 5 agosto 2011, 23:33

Ho 35 anni e da un po mi succede una cosa strana. Non so se è depressione o che cavolo è ma tendo ad associare molto di ciò che vedo e sento a fatti accaduti nel mio passato. A volte sembra quasi che il mio passato venga creato nel momento in cui vedo qualcosa di particolare. Qualcuno sa dirmi a cosa sono dovute queste associazioni?

Dr.ssa Aronica
Messaggi: 822
Iscritto il: 10 aprile 2006, 14:28

Re: coincidenze

Messaggio da Dr.ssa Aronica » 10 settembre 2011, 15:46

Buongiorno apache0i0,
non sono in grado di rispondere perché quello che hai scritto è un po' poco.
Ti potresti spiegare meglio, facendo un esempio concreto?
Facci sapere!
Dr.ssa Alessandra Aronica, psicologa e psicoterapeuta, moderatrice di questo forum

belt
Messaggi: 8
Iscritto il: 7 settembre 2011, 17:14

Re: coincidenze

Messaggio da belt » 10 settembre 2011, 16:44

apache0i0 ha scritto:Ho 35 anni e da un po mi succede una cosa strana. Non so se è depressione o che cavolo è ma tendo ad associare molto di ciò che vedo e sento a fatti accaduti nel mio passato. A volte sembra quasi che il mio passato venga creato nel momento in cui vedo qualcosa di particolare. Qualcuno sa dirmi a cosa sono dovute queste associazioni?
Tutto ciò che posso dirti è che il passato assume un valore in base a come viviamo il presente,non il viceversa. Se ad esempio c'è un trauma nel mio passato e oggi ho un insicurezza e npn faccio che guardare al passato do al passato un immagine che associo alla mia insicurezza(e quell'immagine non è il passato,poichè il passato non esiste). Cosi non ascolto la mia mente,creo distorsioni. Poiché è un dato che se abbiamo una reazione (che sia un dolore o qualsiasi altra cosa) essa appartiene a quell'istante in cui la sentiamo,allora sai cosa non è ovvero non è il passato. Quindi come puoi capire qualcosa se ti leghi al concetto di ciò che non è?

Rispondi

Torna a “Depressione”